Mio figlio di quattro anni e mezzo soffre, dall'età di 18 mesi, di episodi ricorrenti di bronchite asmatiforme (4-6 all'anno). Dopo vari ricoveri ed esami è stato definito un bambino broncolabile ed atopico. Ho chiesto la consulenza di un pneumologo il quale mi ha consigliato l'utilizzo di un farmaco della categoria degli antileucotrieni, il… (nome commerciale del montelukast), per sei mesi. Vorrei sapere un vostro parere circa l'utilizzo di questo farmaco che tra l'altro riporta sulle indicazioni "una limitata esperienza sulla popolazione pediatrica".

Innanzi tutto nella domanda non viene specificato se il bambino presenti o meno reattività allergica nei confronti dei comuni allergeni inalanti (acari, graminacee ecc.), nel qual caso l'orientamento, prima di arrivare alla terapia farmacologica persistente con montelukast, sarebbe di desensibilizzare il piccolo con vaccino sublinguale nei confronti dell'allergene incriminato.

Detto ciò va chiarito che la molecola in questione è ben tollerata, anche se le indicazioni riguardano bambini a partire dai sei anni di età e bambini con asma persistente di lieve/moderata entità che non sono adeguatamente controllati con corticosteroidi per via inalatoria e nei quali i broncodilatatori a breve durata d'azione, assunti al bisogno, non garantiscono un controllo clinico dell'asma.

Quindi riassumendo: se esiste un'allergia ad inalanti meglio usare un vaccino sublinguale specifico ed usare i farmaci solo nelle fasi acute; se non esiste un'allergia ad inalanti, vista l'età del piccolo (quattro anni) gestirei farmacologicamente gli episodi acuti e terrei di riserva il montelukast per i mesi in cui gli episodi sono particolarmente frequenti ed intensi o qualora la terapia corticosteroidea e broncodilatatoria "al bisogno" non fosse completamente efficace nel controllo del quadro clinico.

Altro su: "Uso del montelukast nei bambini piccoli"

Catarro nei bambini
Il mio bambino è pieno di catarro e tosse: il pediatra parla di adenoidi e di sinusite.
Bronchite
La bronchite è un'infiammazione dei bronchi che causa tosse con catarro e febbre.
Tosse secca
Talvolta dietro una tosse secca continua, fastidiosa e soprattutto notturna, può esserci una crisi d'asma.
Una forte bronchite asmatica
Dopo una forte bronchite asmatica è preferibile portarla al mare o in montagna?
A cosa serve la tosse
La tosse è un importante meccanismo di difesa per liberare le vie respiratorie.
Bronchite asmatiforme
Ha spesso la bronchite asmatiforme: devo temere un'evoluzione della malattia verso l'asma? I consigli dell'allergologo.