Il problema di mio figlio, che adesso ha 14 anni, è questo: soffre da circa tre anni di una orticaria angioedematosa che si presenta periodicamente nei mesi invernali e dura diversi mesi. Tutti gli esami clinici e di laboratorio negano la presenza di allergie specifiche. Il trattamento è sintomatico, antistaminici e cortisone, con risultati modesti. Tutto questo è al limite sopportabile, invece quello che rende la qualità della vita molto bassa è la presenza di disturbi gastro-enterici tali da limitare la vita di relazione. Paolo ha fame ma appena mangia si sente gonfio, va di corpo spesso (anche 6-7 volte) e fa feci liquide. Insomma l'alimentazione è seriamente compromessa. Il mio quesito è questo! Avete qualche consiglio o conoscete qualche centro che ha avuto buoni risultati in questi casi.

Con il termine di orticaria si intende un'eruzione caratterizzata da elementi cutanei rilevati, di colore pallido (chiamati pomfi), circondati da cute normale o rosea, ed accompagnata da prurito più o meno intenso. L'edema (angioneurotico) di Quincke o angioedema costituisce una sindrome, causata da meccanismi diversi (immunologici e non), caratterizzata dall'insorgenza improvvisa di tumefazioni edematose fugaci e circoscritte a carico del sottocutaneo e delle mucose.

L'edema di Quincke presenta numerose analogie, sotto vari punti di vista, con l'orticaria, e soprattutto con la forma di orticaria gigante, per cui attualmente le due condizioni morbose vengono raggruppate sotto l'unica denominazione di sindrome orticaria - angioedema (SOA). Si distinguono forme ereditarie di SOA e forme acquisite (dovute a farmaci, ad alimenti, a cause fisiche, a additivi alimentari, ad infezioni virali e batteriche, a sostanze da contatto, e a moltissime altre cause).

Nel caso di suo figlio sembrerebbe trattarsi di una forma di angioedema ereditario, che frequentemente si associa a disturbi della sfera gastrointestinale quali tensione epigastrica, nausea, vomito, diarrea. Le crisi possono essere scatenate da fattori (non facilmente evidenziabili con i comuni esami clinici e di laboratorio) di ordine fisico quali traumi, anche di lieve entità, estrazioni dentarie, attività fisiche, ma possono essere in rapporto anche a cause psico-affettive o emozionali.

Altro su: "Orticaria-angioedema"

Dermatite neonatale
Il neonato spesso va incontro ad eruzioni cutanee di diverso tipo assolutamente normali e innocue.
Dermografismo rosso
Il dermografismo è un sintomo di una manifestazione tipica di chi soffre di orticaria. In caso però di prurito intenso, si usano eventualmente antistaminici.
Soffre di allergia al latte
L'allergia al latte vaccino è la sensibilizzazione alimentare più diffusa nei primi anni di vita. I consigli dell'allergologo.
Gli si arrossa la bocca quando mangia il pomodoro
Gli compaiono delle macchie rosse quando mangia il pomodoro. Può trattarsi di allergia al pomodoro? I consigli del Pediatra.
Orticaria gigante recidiva
Da più di tre anni soffre di orticaria gigante recidiva. Tutti gli esami hanno dato esito negativo. Il trattamento da seguire.
Mastocitosi bollosa
La mastocitosi bollosa, malattia peraltro benigna anche se assai fastidiosa, non è guaribile farmacologicamente.