ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Saperne di più

per approfondire insieme

La gestosi

La gestosi è una malattia che compare esclusivamente in gravidanza con gonfiore, aumento della pressione, mal di testa e problemi renali. Le cause non sono ancora ben note.

a cura di: Dott. Guido Vertua (pediatra)

La gestosi è una malattia che compare esclusivamente in gravidanza e che interessa all'incirca 5 donne su 100. In genere si manifesta verso la ventisettesima-ventottesima settimana di gravidanza, con sintomi che all'inizio non creano disturbi particolari: un gonfiore generalizzato, espressione di una eccessiva ritenzione di liquidi e di sali nell'organismo, ed un incremento di peso eccessivo.

Se non diagnosticata in questa fase (soprattutto attraverso l'esame delle urine ed i controlli periodici presso il proprio ginecologo) progredisce facendo comparire altri segni, secondari ad un aumento della pressione arteriosa (si parla in termini medici di pre-eclampsia): cefalea intensa, alterazioni della vista, dolori di stomaco, edemi (rigonfiamenti) alle caviglie, alle mani e alle palpebre, ulteriore forte aumento di peso, presenza nelle urine di albumina (una proteina normalmente assente), segno quest'ultimo di un alterato funzionamento dei reni.

Nei casi peggiori i disturbi della circolazione e dell'attività renale impediscono un corretto funzionamento della placenta, provocando un ritardo nell'accrescimento fetale e, a volte, anche la morte del feto, mentre nella madre si può arrivare, raramente, a perdita di coscienza e a crisi di tipo epilettico (si parla allora di eclampsia).

Le cause della gestosi non sono ancora ben note, ma sembrano più a rischio le primipare (coloro cioè che sono alla prima gravidanza), le donne sopra i 39-40 anni, quelle in attesa di gemelli, le obese, le donne che già prima della gravidanza soffrivano di pressione alta, di diabete o di problemi renali, le grosse fumatrici. La malattia, all'inizio, richiede riposo (si sa che gli sforzi fisici fanno aumentare la pressione arteriosa) e una dieta povera di sodio. Se la gestosi è invece in stadio avanzato, è necessario il ricovero ospedaliero e, spesso, proprio per evitare problemi nell'accrescimento del feto, viene anticipato il parto di alcune settimane.

Come prevenzione è fondamentale il controllo periodico in gravidanza del peso, dei valori della pressione del sangue e dei livelli di albumina nelle urine.

20/8/2000

5/5/2017

I commenti dei lettori

Ciao, Mi chiamo Elisa, ho 32 anni e volevo racconare la mia esperienza.Il 1° Luglio 2010 ho  dovuto fare parto cesareo alla 33° settimana per gestosi. Inizialmente alla 29° settimana ho iniziato a vedere un leggero gonfiore alle caviglie, ma niente di preoccupante, poiche' sono molto scrupolosa ho misurato la pressione ed avevo 90 di minima e 140 di massima; era proprio al limite. Mi hanno curato con 2 compresse di aldomet da 500 mg al giorno, e sembrava che il pericolo fosse scampato, ma non era cosi'. Dopo 10 gg gli esami delle urine hanno iniziato a sballare, rilevando un aumento delle proteine in special modo dell'albumina, la pressione ha iniziato ad aumentare nuovamente e mi sono dovuta ricoverare.  Mi hanno aumentato la dose delle pastiglie, ma era tutto inutile. 4 aldomet da 500 mg al giorno e 1 compressa Adalat Crono da 30 mg era come non fare alcuna cura la pressione era sempre alle stelle 120 di minima e 175 la massima.Mi sentivo veramente male,era come avere la febbre 24 ore su 24. Alla fine gli esami delle urine sempre piu' sballate e le transaminasi ad oltre 300 hanno creato la  situazione di urgenza ed e' nato il mio primogenito Tommaso. Fortunatamente gli organi erano tutti a posto ed il bimbo pesava kg 1770. Siamo stati 26 giorni nel reparto di neonatologia per arrivare al peso di kg.2,3. Adesso Tommaso ha 4 mesi ed e' un bambino normalissimo, bravo e buono, ma la paura e' stata veramente tanta!!!!!!!

 

(FI) 28/10/2010

Ciao a tutte io ho partorito alla31esima settimana ,il 18 marzo ho partorito la mia piccola giulia di1200kg è stata un esprienza bruttissima tanta paura, ora è a casa e pesa 3800 ma ho ancora paura per la sua salute per fortuna è forte perchè ha sofferto poco nella pancia Nelle UltiMe settimane ero gonfiata tantissimo ho incominciato dai piedi ,le gambe e la faccia era irriconoscibile avevo un naso enorme ma continuavo a farmi le analisi ed era tutto apposto compresa la pressione Infatti il 10 marzo mi sono sposata il 14 marzo sono partita per una piccola luna di miele e il 15 marzo mi sono ricoverata con la pressione alta e la febbre e il 18 ho partorito, NON Sò QUALE SIA STATA LA CAUSA MA LA MIA GRAVIDANZA FIN DALL'INIZIO MI HA DATO PROBLEMI L'HO PASSATA A LETTO ,ANCHE SE LE VISITE ERANO PERFETTE IO SENTIVO CHE C'ERA SEMPRE QUALCOSA CHE NON ANDAVA ERO SEMPRE STANCA E MI FACEVA SEMPRE MALE LA PANCIA,fin dai primi mesi non riuscivo nemmeno a tenere in mano una bottiglia di vino . Sarei davvero curiosa di sapere che cosa ha provocato la gestosi!!!!!

ilaria (SP) 29/05/2012

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "La gestosi"

Gestosi
Sotto la denominazione di gestosi si raggruppano tutte le malattie della gestante connesse alla situazione di gravidanza e alla sua evoluzione.
I neonati nati prematuri
Le problematiche respiratorie rappresentano la percentuale maggiore delle patologie dei neonati nati prematuri.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Cure per la miopia nei bambini
La terapia più indicata per curare la miopia nei bambini piccoli. I consigli dell'oculista.
La gravidanza oltre il termine
La gravidanza oltre il termine può determinare un incremento del rischio sia per la mamma che per il bambino.
Scarpine primi passi: la scarpa più adatta
A che età posso cominciare a mettere le prime scarpine per i primi passi a mio figlio? cosa consiglia il pediatra.
Atassia cerebellare dopo vaccinazione antimorbillo-rosolia-parotite
Ha sofferto di una atassia cerebellare benigna post vaccino morbillo-rosolia-parotite.
Ha problemi di svezzamento perché non mangia la pappa
Ha problemi con lo svezzamento perché a sette mesi rifiuta la pappa. I consigli dell'esperto sullo svezzamento.

Quiz della settimana

A che cosa serve la vitamina C?
Ha un'azione anti-ossidante
Favorisce l'assorbimento del ferro
Serve per produrre una sostanza chiamata collagene
Tutte le risposte sono esatte