ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Libri e riviste

leggere insieme

La nascita del fumetto in Italia

La nascita del fumetto in Italia risale al 27 dicembre 1908, quando uscì in edicola, come supplemento del Corriere della Sera, il primo numero de "Il Corriere dei Piccoli".

a cura di: Dott.ssa Maria Antonietta Filipponio

Nel 2008 si è celebrato il centenario della nascita del fumetto italiano: il 27 dicembre 1908 uscì in edicola , come supplemento del Corriere della Sera, il primo numero de “Il Corriere dei Piccoli”, mitica testata dedicata all’infanzia, la prima rivista settimanale a fumetti dell’editoria italiana. Per il primo numero, venduto a 10 centesimi, vennero tirate 80.000 copie che aumentarono di settimana in settimana superando in alcuni numeri dell’anno 1961 le 700.000 copie.
Nelle pagine del “Corrierino”, come era comunemente chiamato, erano presenti molte “strisce” umoristiche americane ma, contemporaneamente, fecero la loro apparizione personaggi italiani come il negretto Bilbolbul di Attilio Mussino del 1909, il bambino Quadratino del 1910 di Antonio Rubino, oppure più tardi nel 1917 il Signor Bonaventura di Sergio Tofano.
La testata del giornalino fu un piccolo capolavoro grafico, disegnata dal già citato Antonio Rubino, che resterà immutata per decenni.
Il “Corriere dei Piccoli“ venne pubblicato ininterrottamente (tranne un periodo di circa un anno corrispondente alla fine della seconda guerra mondiale) per 87 anni fino al 15 agosto del 1995.
Ora il “Corriere dei Piccoli” è online… ma è tutto un’altra cosa…. Cent’anni fa, per la prima volta, iniziava su larga scala una nuova forma di comunicazione per immagini, universalmente comprensibile, senza barriere di età e cultura, che ha segnato di fatto la nascita del fumetto d’autore italiano.

I personaggi dei fumetti

Il “Corriere dei Piccoli” divenne da subito una lettura importante per diverse generazioni di bambini e ragazzi italiani, perché “seppe far convivere insieme scienza e narrazione, attualità e poesia in una sapiente combinazione”.
Ma il grande merito del “Corrierino” fu soprattutto l’innovazione che apportò nell’editoria italiana: l’impaginazione grafica della copertina divisa in riquadri a illustrazioni colorate, poi l’idea di importare, italianizzandoli nei nomi, i personaggi dei fumetti creati in quei tempi negli Stati Uniti e di sostituire i ballons, cioè le nuvolette, con filastrocche a rima baciata a piè di vignetta.
Ricordiamo tra i personaggi importati Buster Brown del 1902 di Felton Outcault tradotto in Mimmo, Mammola e Medoro, Happy Hooligan del 1900 di Burr Opper, famoso in Italia come Fortunello, i Katzenjammer Kids (1897) di Rudolph Dirks, diventati Bibì e Bibò e Bringing up Father (1914) di McManus, conosciuti come Arcibaldo e Petronilla.
Ma l’Italia schierò, oltre alle già citate creazioni di Mussino, Rubino e Tofano, moltissimi altri personaggi come, per ricordarne solo alcuni, il Marmittone del 1928 di Bruno Angoletta oppure Pier Cloruro Lambicchi con la sua arcivernice del 1930 di Giovanni Manca, per arrivare agli eroi di Benito Jacovitti, Cocco Bill, Zorro Kid e Jack Mandolino, oppure Valentina mela verde o la Stefi della grande Grazia Nidasio del 1969 e 1972, oppure la Pimpa del 1975 di Francesco Tullio Altan oppure Corto Maltese di Hugo Pratt del 1970.

28/4/2008

7/10/2010

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "La nascita del fumetto in Italia"

I puffi hanno compiuto 50 anni
La prima apparizione dei Puffi avvenne il 23 giugno 1958 su una striscia a fumetti.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Intolleranze alimentari
Le intolleranze alimentari non rispondono ai tradizionali Test Allergici cutanei. Non provocano quasi mai delle reazioni violente ed immediate nell'organismo.
Mio figlio ripete le parolacce
Mio figlio di quasi quattro anni ripete le parolacce ogni volta che le sente. Mi hanno consigliato di fingere indifferenza.
Morso di cane
In caso di bambino morso da un cane, bisogna sapere la sede della morsicatura, la profondità del morso e la taglia del cane.
Beve molto: non avrà il diabete?
Bere molto (si dice polidipsia) rappresenta effettivamente uno dei segni del diabete, ma normalmente non è però l'unico segno.
Infezione da Chlamydia nel neonato
Il neonato può infettarsi al momento della nascita durante il passaggio nel canale da parto.

Quiz della settimana

Nell'asilo di vostro figlio sono stati segnalati numerosi bambini con i pidocchi, tanto che sono stati esposti avvisi a riguardo. Qual e' il miglior modo per evitare che anche il vostro bambino, che al momento sta benissimo, venga contagiato?
Lo portate dal barbiere per tagliarli i capelli molto corti
Lo trattate subito con un prodotto contro i pidocchi
Non lo mandate all'asilo per una settimana
Controllate accuratamente il cuoio capelluto del bambino almeno una volta alla settimana