ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il tempo dell'infanzia

bambini nell'arte e nella cultura

La letteratura per l'infanzia: lo sapevi che...

Ecco alcune curiosità sulla latteratua infantile.

a cura di: Dott.ssa Maria Antonietta Filipponio

...che il villaggio di Heidi, la protagonista della favola raccontata dalla scrittrice Johanna Spyri, nel 1881, esiste davvero? Si trova nel cuore della Svizzera e si chiama Maienfeld nel cantone dei Grigioni, al confine del Liechtenstein;

…che Carlo Collodi, il padre di Pinocchio, si chiamava in realtà Carlo Lorenzini. E che Collodi era il nome del paese dove era nata l'amatissima madre;

…e che sempre Collodi aveva tradotto nel 1875 le favole del francese Perrault (Cappuccetto rosso, La bella addormentata nel bosco, Cenerentola, Il gatto con gli stivali, Pelle d'asino...) e di Madame Leprince de Beaumont, autrice de La Bella e la Bestia;

…che De Amicis fu chiamato Edmondo perché la madre era una grande appassionata del protagonista del Conte di Montecristo di Alexandre Dumas, Edmond Dantes;

…che Mark Twain era uno pseudonimo e che voleva dire: segna due tese. Questo modo di dire era il grido dello scandagliatore per indicare la profondità delle acque. Infatti, tra i tanti lavori che fece, fu anche pilota di battelli a ruota lungo il Mississippi. Il suo vero nome era Samuel Langhorne Clemens;

…che Pinocchio fu tradotto in più di 100 lingue;

…che tutti gli anni, dal 1904, a Londra a Natale viene rappresentato in teatro la commedia da cui fu tratto l'omonimo racconto Peter Pan di James Mattew Barrie;

…che Vamba, lo pseudonimo di Luigi Bertelli autore del Giornalino di Gian Burrasca, derivava dal nome del giullare presente nel romanzo storico Ivanhoe di Walter Scott.

24/9/2009

24/9/2009

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "La letteratura per l'infanzia: lo sapevi che..."

Cuor di formica
Avreste mai pensato che una formica potesse essere emozionata e agitata per il suo primo viaggio fuori dal nido, all'aria aperta? Ecco il tema della fiaba.
Associazione Italiana Dislessia
L'Associazione Italiana Dislessia ha l'obiettivo di sensibilizzare sul problema della dislessia evolutiva.
Lettura per l'infanzia: un libro da leggere
Curiosità, arte e letteratura nell'estate
Leggiamo alcune curiosità sull'estate e scopriamo come è stata rappresentata nell'arte e nella letteratura.
Dislessia
La dislessia è una difficoltà che riguarda la capacità di leggere e scrivere in modo corretto e fluente.
Nascere e poi, dall'attesa alla prima infanzia
La psicanalista Drina Candiliss-Huisman ha scritto il libro "Nascere e poi, dall'attesa alla prima infanzia" che parla della storia dell'infanzia e maternità.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Frattura del femore
Mio figlio di 4 anni si è fratturato il femore destro. Ora purtroppo deve portare un rialzo.
Gli esami da eseguire in gravidanza
Per monitorare l'andamento della gravidanza sarà necessario fare alcuni esami, alcuni dei quali a carico del Servizio Sanitario Nazionale.
L'igiene del neonato
L'igiene del neonato comincia subito dopo la nascita in sala parto, con sola acqua e senza detergenti. I consigli per l'igiene a casa.
Allattamento al seno e risvegli notturni: vuole ancora il latte della mamma di notte
A otto mesi si sveglia e prende ancora il latte dalla mamma. Come comportarsi per risolvere il problema.
Anemia
Le cause possono essere congenite, trasmesse cioè con meccanismo ereditario, o acquisite durante il corso della vita.

Quiz della settimana

Quando si è punti da una zecca, quale dei seguenti comportamenti occorre seguire?
Rimuovere la zecca con alcool o acetone
Lasciare la zecca in sede per alcune ore facendola intontire con ammoniaca
Rimuovere la zecca prontamente con una pinzetta
Schiacciare subito la zecca nella sede della morsicatura