ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Ipoacusia: ci sente meno perché ha il catarro nelle orecchie

Ipoacusia: ci sente meno perché ha il catarro nelle orecchie. Può dipendere dalle otiti che ha avuto? Ho paura che resti sordo.

a cura di: Dott. Ezio Sartori (pediatra)

Mia figlia, di tre anni, dopo avere avuto due otiti e una perforazione del timpano destro, ha subito un calo di udito dall'orecchio destro, segnalato dal timpanogramma effettuato. Mi hanno detto che è una ipoacusia da catarro. Adesso sta facendo una leggera cura cortisonica per curare il raffreddore e presenta anche un ristagno muco-purulento in gola. Tra un mese deve ripetere il timpanogramma. Usa un vasocostrittore nasale due volte al giorno, un farmaco cortisonico in gocce per via orale e poi deve fare delle auto-insufflazioni per un mese. Mi devo preoccupare o guarirà senza lasciare residui?

Gentile lettrice o lettore, comprendo la sua preoccupazione data l'importanza fondamentale di un buon funzionamento dell'udito nei primi anni di vita, periodo cruciale per l'acquisizione del linguaggio. Non è possibile fare delle previsioni "a distanza" sul singolo caso: il suo pediatra ha tutti gli elementi (condizioni di salute della bambina, composizione della famiglia, presenza di altre malattie in atto o pregresse, tipo di vaccinazioni eseguite ecc.) per formulare una prognosi più attendibile. La situazione che descrive (solamente due episodi di otite media in tre anni ed una perforazione timpanica) è comunque molto frequente e a bassissimo rischio di complicazioni importanti.

Potrà trovare, inoltre, delle interessanti informazioni sull'otite leggendo le altre risposte già pubblicate su Pediatria on Line. Un consiglio che potrebbe non interessarla, ma è importante che sia ricordato quando parliamo di infezioni respiratorie nei bambini: evitare l'esposizione dei bambini al fumo passivo riduce sicuramente il numero delle infezione respiratorie. Si può fare sempre, anche se con un piccolo sacrificio da parte degli adulti fumatori.

11/1/2002

21/11/2014

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Ipoacusia: ci sente meno perché ha il catarro nelle orecchie"

Otiti ricorrenti
Le otiti sono infezioni acute dell'orecchio che possono essere ricorrenti nei bambini piccoli.
Uso dell'antibiotico nell'otite
Non sempre è previsto l'uso dell'antibiotico nel trattamento dell'otite media acuta.
Meningite e difetto dell'udito
La meningite è una grave infezione che colpisce il sistema nervoso centrale e che può essere causata da molti germi diversi.
Otite dei bambini: sintomi e rimedi
L'otite nei bambini è una infiammazione dell'orecchio e del timpano. Cosa fare, rimedi naturali e antibiotico per evitare complicazioni e infezioni.
Ha catarro nelle orecchie e ci sente poco
L'otite media secretiva è caratterizzato dalla formazione nella cassa del timpano di un versamento siero-mucoso o muco-gelatinoso.
Quando ha il raffreddore le viene l'otite
Il raffreddore può essere causa di otite per colpa dell'accumulo di muco nel naso.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Allattamento artificiale: come faccio a fargli accettare il biberon?
Consigli per far accettare il biberon in corso di allattamento artificiale.
Incompatibilità da RH in gravidanza
L'identificazione del gruppo sanguigno e del fattore Rh deve essere sempre fatta all'inizio della gravidanza per tutelare la salute fetale.
Le sono usciti due denti permanenti prima che siano caduti quelli da latte
Se un dente permanente erompe prima della caduta del corrispettivo deciduo, si consiglia l'estrazione chirurgica del dente da latte.
I possibili effetti collaterali della vaccinazione contro l'influenza
Raramente si possono osservare effetti collaterali. Nella sede d’iniezione può verificarsi la comparsa di rossore, gonfiore e nelle 48 ore succesive.
Tic nervosi
I tic nervosi compaiono dopo i 6-7 anni di età e la loro evoluzione è molto variabile: possono apparire e scomparire spontaneamente.

Quiz della settimana

Che cosa significa la parola astenia?
Essere privo di forza
Altezza al di sotto della media
Carenza di vitamine
Sonnolenza