ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Ipoacusia: ci sente meno perché ha il catarro nelle orecchie

Ipoacusia: ci sente meno perché ha il catarro nelle orecchie. Può dipendere dalle otiti che ha avuto? Ho paura che resti sordo.

a cura di: Dott. Ezio Sartori (pediatra)

Mia figlia, di tre anni, dopo avere avuto due otiti e una perforazione del timpano destro, ha subito un calo di udito dall'orecchio destro, segnalato dal timpanogramma effettuato. Mi hanno detto che è una ipoacusia da catarro. Adesso sta facendo una leggera cura cortisonica per curare il raffreddore e presenta anche un ristagno muco-purulento in gola. Tra un mese deve ripetere il timpanogramma. Usa un vasocostrittore nasale due volte al giorno, un farmaco cortisonico in gocce per via orale e poi deve fare delle auto-insufflazioni per un mese. Mi devo preoccupare o guarirà senza lasciare residui?

Gentile lettrice o lettore, comprendo la sua preoccupazione data l'importanza fondamentale di un buon funzionamento dell'udito nei primi anni di vita, periodo cruciale per l'acquisizione del linguaggio. Non è possibile fare delle previsioni "a distanza" sul singolo caso: il suo pediatra ha tutti gli elementi (condizioni di salute della bambina, composizione della famiglia, presenza di altre malattie in atto o pregresse, tipo di vaccinazioni eseguite ecc.) per formulare una prognosi più attendibile. La situazione che descrive (solamente due episodi di otite media in tre anni ed una perforazione timpanica) è comunque molto frequente e a bassissimo rischio di complicazioni importanti.

Potrà trovare, inoltre, delle interessanti informazioni sull'otite leggendo le altre risposte già pubblicate su Pediatria on Line. Un consiglio che potrebbe non interessarla, ma è importante che sia ricordato quando parliamo di infezioni respiratorie nei bambini: evitare l'esposizione dei bambini al fumo passivo riduce sicuramente il numero delle infezione respiratorie. Si può fare sempre, anche se con un piccolo sacrificio da parte degli adulti fumatori.

11/1/2002

21/11/2014

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Ipoacusia: ci sente meno perché ha il catarro nelle orecchie"

Otiti ricorrenti: prevenzione
Se il bambino fa otiti ricorrenti, si possono applicare diversi metodi di prevenzione: antibiotici, togliere le adenoidi, mettere un drenaggio.
Otite dei bambini: sintomi e rimedi
L'otite nei bambini è una infiammazione dell'orecchio e del timpano. Cosa fare, rimedi naturali e antibiotico per evitare complicazioni e infezioni.
Quando ha il raffreddore le viene l'otite
Il raffreddore può essere causa di otite per colpa dell'accumulo di muco nel naso.
Ha catarro nelle orecchie e ci sente poco
L'otite media secretiva è caratterizzato dalla formazione nella cassa del timpano di un versamento siero-mucoso o muco-gelatinoso.
Insufflazioni endotimpaniche o cateterismo tubarico
Le insufflazioni endotimpaniche (cataterismo tubarico) rappresentano il metodo più valido per portare acqua termale all'interno dell'orecchio.
Perdita di sangue da un orecchio
Si chiama otorragia la perdita di sangue da un orecchio.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Bronchite asmatica
La bronchite asmatica è un'infiammazione dei bronchi procurata o da infezione di carattere virale.
Complesso di Edipo: è morbosamente attaccata al suo papà
Il complesso di Edipo nasce con Freud e identifica il desiderio sessuale nei confronti del genitore di sesso opposto.
Risvegli notturni del neonato
La quantità di sonno, nei primi anni di vita, è in costante evoluzione. Anche se le differenze individuali sono molto ampie.
Frattura del femore
Mio figlio di 4 anni si è fratturato il femore destro. Ora purtroppo deve portare un rialzo.
Gli esami da eseguire in gravidanza
Per monitorare l'andamento della gravidanza sarà necessario fare alcuni esami, alcuni dei quali a carico del Servizio Sanitario Nazionale.

Quiz della settimana

Quando si è punti da una zecca, quale dei seguenti comportamenti occorre seguire?
Rimuovere la zecca con alcool o acetone
Lasciare la zecca in sede per alcune ore facendola intontire con ammoniaca
Rimuovere la zecca prontamente con una pinzetta
Schiacciare subito la zecca nella sede della morsicatura