ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Ipoacusia: ci sente meno perché ha il catarro nelle orecchie

Ipoacusia: ci sente meno perché ha il catarro nelle orecchie. Può dipendere dalle otiti che ha avuto? Ho paura che resti sordo.

a cura di: Dott. Ezio Sartori (pediatra)

Mia figlia, di tre anni, dopo avere avuto due otiti e una perforazione del timpano destro, ha subito un calo di udito dall'orecchio destro, segnalato dal timpanogramma effettuato. Mi hanno detto che è una ipoacusia da catarro. Adesso sta facendo una leggera cura cortisonica per curare il raffreddore e presenta anche un ristagno muco-purulento in gola. Tra un mese deve ripetere il timpanogramma. Usa un vasocostrittore nasale due volte al giorno, un farmaco cortisonico in gocce per via orale e poi deve fare delle auto-insufflazioni per un mese. Mi devo preoccupare o guarirà senza lasciare residui?

Gentile lettrice o lettore, comprendo la sua preoccupazione data l'importanza fondamentale di un buon funzionamento dell'udito nei primi anni di vita, periodo cruciale per l'acquisizione del linguaggio. Non è possibile fare delle previsioni "a distanza" sul singolo caso: il suo pediatra ha tutti gli elementi (condizioni di salute della bambina, composizione della famiglia, presenza di altre malattie in atto o pregresse, tipo di vaccinazioni eseguite ecc.) per formulare una prognosi più attendibile. La situazione che descrive (solamente due episodi di otite media in tre anni ed una perforazione timpanica) è comunque molto frequente e a bassissimo rischio di complicazioni importanti.

Potrà trovare, inoltre, delle interessanti informazioni sull'otite leggendo le altre risposte già pubblicate su Pediatria on Line. Un consiglio che potrebbe non interessarla, ma è importante che sia ricordato quando parliamo di infezioni respiratorie nei bambini: evitare l'esposizione dei bambini al fumo passivo riduce sicuramente il numero delle infezione respiratorie. Si può fare sempre, anche se con un piccolo sacrificio da parte degli adulti fumatori.

11/1/2002

21/11/2014

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Ipoacusia: ci sente meno perché ha il catarro nelle orecchie"

I fattori predisponenti l'otite media acuta
L'otite media acuta è causata da batteri o da virus che dalla gola e/o dal naso penetrano nell'orecchio medio risalendo attraverso le tube di Eustachio.
Otite dei bambini: sintomi e rimedi
L'otite nei bambini è una infiammazione dell'orecchio e del timpano. Cosa fare, rimedi naturali e antibiotico per evitare complicazioni e infezioni.
Prevenire le otiti con un chewing-gum?
L'uso del chewing-gum, favorendo il riflesso della deglutizione e di conseguenza l'apertura delle tube di Eustacchio, può prevenire le otiti.
Otiti ricorrenti
Le otiti sono infezioni acute dell'orecchio che possono essere ricorrenti nei bambini piccoli.
Otite e reflusso gastro-esofageo
L'associazione tra otite media effusiva e reflusso gastro-esofageo è stata dimostrata.
Uso dell'antibiotico nell'otite
Non sempre è previsto l'uso dell'antibiotico nel trattamento dell'otite media acuta.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

La prima visita dal dentista
Alcuni consigli per fare affrontare al tuo bambino con serenità la prima visita dal dentista.
Omogeneizzati o liofilizzati?
Omogeneizzati e liofilizzati hanno le stesse caratteristiche nutrizionali. Nelle prime fasi dello svezzamento vengono spesso preferiti i liofilizzati.
Troppo remissiva alla scuola materna
Subisce l'atteggiamento aggressivo e prepotente di una sua compagna. Come aiutarla a diventare meno remissiva.
Emorragia cerebrale nel prematuro
Come accelerare il recupero motorio di mia figlia che è nata prematura e a cui è stata diagnosticata una emorragia cerebrale? Il parere del neuropsichiatra.
Latte per il neonato
Qual è la quantità corretta di latte per un neonato nei primissimi giorni di nascita? I consigli del Pediatra.

Quiz della settimana

Chi è colpito dall'emofilia?
Soprattutto i maschi
Soprattutto le femmine
Entrambi i sessi, senza differenze