ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

tutte le risposte dei nostri specialisti

I bambini fanno domande sulla morte. Come rispondere?

La mia bambina di tre anni fa delle domande sulla morte. Come devo rispondere? I consigli dello psicologo.

a cura di: Dott. Massimo Sidoti (psicopedagogista della redazione di www.exducere.com)

Abbiamo una bimba di tre anni che inizia a fare domande sulla morte: come bisogna rispondere? È da considerare che io sono letteralmente terrorizzata dall'argomento ed evito di parlarne ogni volta che si presenta l'occasione. Come posso fare per non trasmettere a mia figlia le mie paure esagerate?

La verità sulle cose è la risposta giusta da dare. Certamente l'età giusta a cui rispondere è quella in cui i bambini fanno le domande, perché se un bambino fa una domanda sulla morte a tre anni, significa che è più intelligente o osservatore del normale o che qualche circostanza ha attirato la sua attenzione.

Il bambino, prima di fare la domanda, ha riflettuto abbastanza sulla questione. Ciò significa che è pronto alla risposta, qualunque sia la sua età. La risposta deve essere chiara, trasmessa senza paure, facendo capire che tutti prima o poi passeremo ad un'altra vita. Eviterei di utilizzare la parola "morte", perché la ritengo troppo forte per un bambino di tre anni: si può semplicemente dire: "non esistiamo più".

Raccontare le fiabe tradizionali certamente le può essere di aiuto: assimilando le informazioni contenute in forma simbolica nelle fiabe, il bambino inizia ad interiorizzare il concetto di vivere e morire.

27/5/2002

18/10/2017

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "I bambini fanno domande sulla morte. Come rispondere?"

Come preparare i bambini alla morte del nonno
Hanno ricoverato il nonno per una grave malattia. I consigli della psicologa su come preparare i bambini alla probabile perdita di un nonno.
SIDS: mettiamoli a dormire di schiena
Un comportamento corretto contro la SIDS. Torniamo a fare dormire i neonati sulla schiena.
Mio figlio non accetta che io mi possa sposare di nuovo
Sono una madre vedova ed ho un nuovo compagno, ma mio figlio non accetta che io mi possa sposare di nuovo.
Ha paura della morte
Non vuole più dormire da sola perché ha cominciato a dire che ha paura di morire. Come comportarci? I consigli della psicologa.
Inalazione di meconio
Come si verifica la Sindrome da Aspirazione Meconiale (SAM).
SIDS: morte improvvisa del lattante
La SIDS (morte improvvisa del lattante) è una tragedia per tutta la famiglia. Le cause.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Alimentazione dopo l'anno di vita
Dopo il primo anno, l'alimentazione sarà quasi uguale a quella di un adulto. E' importante che segua una dieta completa e varia.
Dolori alle articolazioni e alla schiena in gravidanza
Durante tutta la gravidanza può capitare di avvertire dei dolori articolazioni e alla schiena.
Macchie mongoliche
Le macchie mongoliche sono lesioni maculari congenite determinate dalla presenza in eccesso nel derma.
Aerofagia
Per evitare l'aerofagia nel lattante è bene utilizzare prodotti a base essenzialmente di finocchio, anice verde, melissa e camomilla.
Gli è stato diagnosticato un reflusso vescico-ureterale
La correzione del reflusso vescico-ureterale può essere chirurgica. La tecnica più frequentemente adottata è quella di Cohen.

Quiz della settimana

Che cosa è il miocardio?
Un osso
Una arteria
Un muscolo
Un nervo