ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Polmonite atipica

La polmonite atipica o da Mycoplasma è causata da un microrganismo che è una via di mezzo tra un batterio ed un virus. Colpisce i bambini sopra i 5-6 anni di vita e gli adolescenti.

a cura di: Dott. Guido Vertua (pediatra)

Mia figlia di 9 anni è chiusa in casa da 15 giorni per una broncopolmonite, curata prima con un antibiotico (ceftazidime) ed ora con un altro (roxitromicina). Il medico parla di una polmonite atipica (micoplasma) che certamente sarà risolta con quest'ultimo antibiotico. Gradirei un vostro giudizio, non sul caso specifico, ma sul tipo di polmonite diagnosticata e le precauzioni comportamentali da adottare in via generale.

La polmonite atipica o da Mycoplasma è causata da un microrganismo, il Mycoplasma pneumoniae, che è una via di mezzo tra un batterio ed un virus. Colpisce soprattutto i bambini sopra i 5-6 anni di vita e predilige in particolare gli adolescenti e gli adulti. Dopo un periodo di incubazione di 2-3 settimane esordisce con febbre, cefalea, scarso appetito, malessere generale. Nei giorni successivi compaiono i sintomi respiratori che comprendono dispnea (affanno nella respirazione) e soprattutto tosse molto insistente e fastidiosa, all’inizio piuttosto secca e stizzosa e poi catarrale.

All’auscultazione del torace con il fonendoscopio in genere il pediatra riscontra reperti modesti, molto sfumati, che rendono difficoltosa la diagnosi di polmonite. L’obiettività toracica così scarsa appare comunque sproporzionata rispetto al quadro radiologico, che invece presenta un diffuso interessamento polmonare bilaterale. Molto spesso la diagnosi di polmonite da Mycoplasma pneumoniae viene fatta in seconda battuta sulla base di una "non risposta" alla terapia antibiotica tradizionale (penicillina e derivati). L’"atipia" della polmonite atipica consiste proprio in questa mancata risposta: il fallimento della terapia tradizionale (e la guarigione con gli antibiotici specifici per il germe, i macrolidi, cui appartiene il secondo farmaco utilizzato) non deve essere considerato un errore, ma un tempo diagnostico, reso possibile dall’usuale lentezza di evoluzione della malattia, che può durare, se non trattata, anche 3-4 settimane.

Per quanto riguarda le precauzioni da adottare, va scoraggiata un eccessiva attività fisica durante la convalescenza, perché la risoluzione polmonare, come si può osservare all’esame radiologico, è lenta e ritardata rispetto all’apparente benessere clinico. E' stato dimostrato che, in seguito, possono manifestarsi sintomi di tipo asmatico, legati ad una eccessiva reattività dei bronchi conseguente alla malattia.

1/7/1997

20/9/2015

I commenti dei lettori

anche a mio figlio, 23 mesi, gli è stata diagnosticata tale polmonite, i sintomi sono quelli elencati sopra, le chiedo per la certezza diagnostica, se ci sono esami del sangue specifici che ci confermano tale quadro clinico?

giovanna scoppa (NA) 08/12/2010

mia figlia ha 3 anni da tre settimane accusa dolori alle gambe con febbre forte ha tosse e raffreddore dopo una diagnosi di coxalgia e una cura sbagliata l'anno ricoverata scomparsa la febbre e facendo degli esami specifici si sono accorti che ha avuto una polmonite da microplasma ora sta prendendo ancora l'antibiotico ma i dolori alle gambe persistono mi hanno detto che andranno via con il riposo ma io sono preoccupata! se qualcuno mi può dare chiarimenti

cetti (PA) 08/05/2011

Buon giorno. Sono una donna di 38 anni che dopo un mese dal riscontro di polomite da mycroplasma, dopo aver fatto le cure antibiotiche del caso ancora non sta bene. Ancora ho problemi respiratori e mi sento un forte. Peso al petto. Sono andata nuovamente dalla mia dott 9 gg fa che mi ha fatto fare l 'aereosol fon flumicil + flebile composite per 5 gg, sono passati altri 4 gg dalla cura ma il sollievo provato mentre facevo l inalazione è svanito. Come posso risolvere questa cosa? Sono molto stanca ... ringrazio

raffaella (GE) 12/03/2013

buon giorno.anche mia figlia ha avuto a marzo 2013 la polmonite da mycoplasma,solo che lei è andata in crisi respiratoria immediata infatti è stata con ossigeno e adrenalina per 12 ora in ospedale e stata curata ma in aprile ha avuto un altra crisi respiratoria ma molto breve e leggera curata nuovamente.ora sono passati cinque mesi e rifacendo le analisi igm risulta ancora positivo ed ora è di nuovo sotto antibatterico.vorrei sapere dopo quando può andar via questo virus anche perchè lei con un semplice raffreddore deve ricorrere al cortisone perchè si chiude facilmente.grazie per la vostra disponibilità alessandra 01/10/2013

alessandra (CS) 01/10/2013

x alessandra (CS) ho una bambina di 4 anni, anche lei ad aprile ha avuto una broncopolmonite da mycoplasma. da aprile ad oggi non ha mai smesso di fare antibiotici e cortisone perchè come interrompe ricompaiono tutti i sintomi, l'asma non riusciamo neanche piu' a controllarla, ha fatto già 6 radiografie, abbiamo consultato 3 dottori e provato tutti i tipi di antibiotici. Siamo disperati, un semplice raffreddore per lei è una certa broncopolmonite. Se qualcuno riesce ad indicarmi un centro in italia dove posso portarla facciamo le valigie e corriamo perchè siamo disperati

claranna bosone (NA) 22/10/2013

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Polmonite atipica"

Soffre di bronchiti ricorrenti
Soffre di continue bronchiti con broncospasmo. E' una patologia tipica del bambino da 1 a 5 anni. Non sempre serve l'antibiotico.
Polmonite da Legionella
Quali sono le cause della polmonite da Legionella? La malattia è rara in età pediatrica.
Il vaccino contro il pneumococco
Il vaccino contro il pneumococco è efficace anche in bambini al di sotto dei due anni, e può essere somministrato in concomitanza alle altre vaccinazioni.
Bronchite
La bronchite è un'infiammazione dei bronchi che causa tosse con catarro e febbre.
Broncopolmonite
Nella classe di mio figlio si è verificato un caso di broncopolmonite virale. La broncopolmonite indica un processo infiammatorio diffuso del polmone.
Polmonite nei bambini
La polmonite nei bambini: come distinguere se il focolaio di broncopolmonite è batterico o virale.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Idronefrosi
L'idronefrosi congenita è una dilatazione del pelvi renale e dei calici renali dovuta ad una anomalia congenita della giunzione tra il rene e l'uretere.
Speciale: l'ABC del nasino sano
Quasi tutti i piccoli e grandi malanni dei nostri piccoli iniziano dal naso. Trattiamolo con cura.
Stitichezza o stipsi nei bambini
Le cause di stitichezza si possono riassumere in stipsi da squilibri alimentari e la stipsi da ritenzione volontaria. Cosa fare in caso di stitichezza.
E' nata con solo un rene
E' nata con solo un rene. Da un'ecografia risultano numerose aree di ipofissazione riconducibili probabilmente a forme cistiche o displasiche.
Quando iniziare lo svezzamento in caso di allattamento al seno?
Iniziare lo svezzamento a sei mesi o continuare con il solo allattamento al seno? I consigli del Pediatra nutrizionista.

Quiz della settimana

Lo scorbuto è una malattia causata dalla carenza di una vitamina. Quale?
Vitamina A
Vitamina C
Vitamina E
Vitamina K