ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Si possono usare gli assorbenti interni a 12 anni?

Sono controindicati gli assorbenti interni per mia figlia di 12 anni? Che cosa ne pensa il ginecologo pediatra?

a cura di: Dott. Ezio Sartori (pediatra)

Una ragazzina di 12 anni può usare gli assorbenti interni? Ho una figlia di 12 anni e mezzo e credo che prestissimo le compariranno le prime mestruazioni. Vorrei sapere se sono controindicati gli assorbenti interni e fino a quando. Non ritengo opportuno farli provare a una ragazzina alle prime esperienze, non fosse altro che per il fatto che il loro uso richiede una certa pratica e una discreta confidenza col proprio corpo, ma neppure posso credere che non possano essere usati fino alla perdita della verginità. Alla figlia di una mia amica questa cosa è stata assolutamente sconsigliata ma senza spiegarne i motivi; io vorrei sapere se il consiglio era corretto e soprattutto perché.

Gentile lettrice, parte della risposta è compresa nella sua domanda "non ritengo opportuno farli provare a una ragazzina alle prime esperienze, non fosse altro che per il fatto che il loro uso richiede una certa pratica e una discreta confidenza col proprio corpo". Sarà sua figlia a decidere quando e se utilizzare questo sistema; le informazioni, i consigli e l'esperienza di sua madre le potranno essere molto utili per fare la scelta più adatta.

Non esistono controindicazioni all'uso degli assorbenti interni durante il ciclo mestruale (ovviamente la verginità non rappresenta una limitazione); è molto importante, però, seguire attentamente le istruzioni che vengono fornite dal produttore, rispettare le abituali norme igieniche (lavarsi le mani prima e dopo l'applicazione) e utilizzare sempre il tipo con il grado di assorbimento il più vicino possibile alla quantità del proprio flusso mestruale (è preferibile evitare quelli con un grado di assorbimento superiore al necessario).
Una malattia grave, infatti, è stata messa in relazione all'uso degli assorbenti interni: la sindrome da shock tossico. Si tratta di una malattia che può iniziare come una comune influenza però poi compaiono febbre elevata, manifestazioni cutanee (simili all'eritema solare), vomito, diarrea, malessere generale, vertigini e dolori muscolari; in alcuni casi si assiste ad un peggioramento progressivo che può evolvere fino alla morte del soggetto. In America nel 1980 ne sono stati segnalati 813 casi dei quali 38 si sono conclusi con il decesso della persona malata. Il numero dei casi è diminuito nettamente negli anni successivi fino ad arrivare a 7 nel 1997 e 3 nel 1998 senza nessun decesso.

La notevole riduzione dei casi è da attribuire a vari fattori: penso che i principali siano da una parte una migliore conoscenzadella malattia e dei suoi sintomi e dall'altra gli interventi legislativi che hanno imposto alle case produttrici l'obbligo di indicare sul foglio delle istruzioni sia il grado di assorbimento del prodotto sia delle informazioni sulla possibile comparsa dei primi sintomi della sindrome da shock tossico. Concludendo, gli assorbenti interni possono essere usati anche dalle adolescenti, l'importante è saperli usare e conoscere i possibili inconvenienti.

4/4/2002

5/12/2016

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Si possono usare gli assorbenti interni a 12 anni?"

E' comparso il menarca
Menarca: in quanto tempo si regolarizza il ciclo?
Allattamento e Mestruazioni: si può allattare al seno durante il Ciclo?
Le mestruazioni non hanno nessun effetto diretto nell'allattamento al seno.
Le mestruazioni a dieci anni
Le mestruazioni a dieci anni possono essere un problema. Può essere necessaria una terapia che inibisce la produzione degli ormoni.
Ciclo mestruale
Il ciclo mestruale è l'insieme dei meccanismi che portano la donna all'ovulazione.
Prime mestruazioni in ritardo
Il menarca (prime mestruazioni) si presenta, nella nostra popolazione, generalmente in un'età vicina ai 12 anni.
Pubertà precoce
Si definisce classicamente pubertà precoce vera la comparsa dei primi segni di sviluppo puberali a un'età inferiore agli otto anni nella femmina.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Frattura del femore
Mio figlio di 4 anni si è fratturato il femore destro. Ora purtroppo deve portare un rialzo.
Gli esami da eseguire in gravidanza
Per monitorare l'andamento della gravidanza sarà necessario fare alcuni esami, alcuni dei quali a carico del Servizio Sanitario Nazionale.
L'igiene del neonato
L'igiene del neonato comincia subito dopo la nascita in sala parto, con sola acqua e senza detergenti. I consigli per l'igiene a casa.
Allattamento al seno e risvegli notturni: vuole ancora il latte della mamma di notte
A otto mesi si sveglia e prende ancora il latte dalla mamma. Come comportarsi per risolvere il problema.
Anemia
Le cause possono essere congenite, trasmesse cioè con meccanismo ereditario, o acquisite durante il corso della vita.

Quiz della settimana

Quando si è punti da una zecca, quale dei seguenti comportamenti occorre seguire?
Rimuovere la zecca con alcool o acetone
Lasciare la zecca in sede per alcune ore facendola intontire con ammoniaca
Rimuovere la zecca prontamente con una pinzetta
Schiacciare subito la zecca nella sede della morsicatura