ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Prime mestruazioni in ritardo

Il menarca (prime mestruazioni) si presenta, nella nostra popolazione, generalmente in un'età vicina ai 12 anni.

a cura di: Dott. Gianpaolo De Filippo (endocrinologo pediatra)

Ho una figlia di 15 anni e mezzi, che non ha avuto ancora le prime mestruazioni e ha sviluppato il seno ed i peli pubici e alle ascelle; è alta 172 cm e pesa 54 kg e questo da circa un anno. È normale o mi devo preoccupare? Fino a quando possono tardare (l'altra figlia ha avuto le prime mestruazioni a 14 anni)? Il peso può influire sul ritardo?

Il menarca (comparsa delle prime mestruazioni) rappresenta una tappa avanzata dello sviluppo puberale femminile e si presenta, nella nostra popolazione, generalmente in un'età vicina ai 12 anni; esiste però una grande variabilità individuale. Per averne un'idea basti pensare che, nella pubertà femminile, l'età di inizio considerata come "limite" é compresa tra gli 8 ed i 13 anni. Questo significa che, convenzionalmente, viene definita come "precoce" la comparsa dei primi segni puberali prima degli otto anni e come "tardiva" la loro comparsa dopo i 13.

Attenzione, perché parliamo non del menarca ma della comparsa dei primi segni puberali che si identificano, nella grande maggioranza dei casi, nel telarca (inizio dello sviluppo della ghiandola mammaria). Inoltre, si assume che il processo di pubertà femminile, una volta iniziato, si concluda nel giro di quattro anni. Sulla base di questi presupposti, l'inquadramento della pubertà di una bambina va fatto tenendo conto di diversi parametri: l'età esatta di comparsa del primo segno puberale, il susseguirsi degli altri segni (telarca, comparsa dei peli pubici, aumento della velocità di crescita, aumento delle dimensioni della ghiandola mammaria e del numero dei peli pubici, loro disposizione secondo una forma "adulta"), lo stato di salute durante questo periodo (esistono infatti numerose circostanze che possono influenzare lo sviluppo puberale) e, non per ultima, la storia familiare (età del menarca materno e delle eventuali altre sorelle). Valutando il tutto, il pediatra curante deciderà, eventualmente, di praticare indagini di approfondimento.

28/5/2004

2/10/2017

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Prime mestruazioni in ritardo"

Assorbenti interni a 12 anni
Sono controindicati gli assorbenti interni per mia figlia di 12 anni? I consigli del ginecologo.
E' comparso il menarca
Menarca: in quanto tempo si regolarizza il ciclo?
Le mestruazioni a dieci anni
Le mestruazioni a dieci anni possono essere un problema. Può essere necessaria una terapia che inibisce la produzione degli ormoni.
Ciclo mestruale
Il ciclo mestruale è l'insieme dei meccanismi che portano la donna all'ovulazione.
Pubertà precoce
Si definisce classicamente pubertà precoce vera la comparsa dei primi segni di sviluppo puberali a un'età inferiore agli otto anni nella femmina.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Aorta bicuspide
L'aorta bicuspide è una malformazione o meglio una variante minoritaria della normalità: la valvola aortica ha normalmente tre cuspidi.
Idronefrosi
L'idronefrosi congenita è una dilatazione del pelvi renale e dei calici renali dovuta ad una anomalia congenita della giunzione tra il rene e l'uretere.
Rosolia in gravidanza
La rosolia diventa pericolosa durante la gravidanza perché può portare gravi conseguenze al feto.
Le crisi di collera
Le crisi di collera sono un modo impulsivo col quale il bambino esprime la rabbia. Occorre insegnargli ad esprimere il suo disagio attraverso modi appropriati.
Morso incrociato
Il morso incrociato è un'anomalia per la quale i denti superiori cadono, nel contatto occlusale, internamente rispetto agli inferiori.

Quiz della settimana

Che cos'è un antigene?
Una sostanza che, introdotta in un organismo, induce una risposta immunitaria
Una cellula in grado di fagocitare le particelle estranee all'organismo
Una cellula che produce le proteine necessarie alla difesa dell'organismo
Un sinonimo di anticorpo