ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Frattura del femore

Mio figlio si è fratturato il femore destro e ora, dopo l'intervento chirurgico, purtroppo deve portare un rialzo. il rialzo, di solito, viene dismesso alla fine dell'accrescimento.

a cura di: Dott. Antonio Andreacchio (ortopedico)

Otto anni orsono mio figlio, all'età di 4 anni, si è fratturato il femore destro; dopo trazione e gesso ha ripreso a camminare però, come previsto, l'arto si è allungato di un cm dopo due anni. Ora porta un rialzo all'interno della scarpa. Ho sentito vari pareri di specialisti in merito alla dismetria.  I pareri sono discordi: c'è chi dice che con lo sviluppo peggiorerà, chi dice che il danno è questo e basta. Il medico che l'ha curato ha allineato i monconi invece di sovrapporli, come mi ha detto che si fa un medico ortopedico pediatrico. Ho chiesto se esiste un qualche studio sugli esiti finali di queste fratture ma ovviamente ogni caso è a sè. Sono molto preoccupata perchè l'impatto psicologico di un rialzo esterno potrebbe essere devastante: almeno vorrei sapere a cosa prepararmi. Tra l'altro uno degli specialisti sostiene che il rialzo interno provocherà alla lunga danni al tendine di Achille.

E' evento piuttosto frequente, in seguito ad una frattura di un osso lungo in età pediatrica, avere un'ipermetria come quella che ha suo figlio. Il tempo trascorso dalla frattura e l'entità della dismetria autorizzano a pensare che, verosimilmente, tale differenza non dovrebbe incrementare nel corso del tempo.

Generalmente tale differenza viene pareggiata con un inserto all' interno (non all'esterno) della calzatura di una misura pari alla metà della dismetria (nel suo caso 0,5 cm). Si utilizza solo la parte del tallone per evitare che una soletta provochi difficoltà con la misura della scarpa.

Tale rialzo di solito viene dismesso alla fine dell'accrescimento in quanto il bacino è struttura deputata a pareggiare automaticamente dismetrie a carico degli arti inferiori. Fino quasi a tre cm di differenza il soggetto non si rende conto di avere dismetrie, chi osserva non percepisce differenze, il bambino non zoppica.

Molti soggetti (circa il 15% della popolazione) presentano differenze di lunghezza degli arti inferiori pur non avendo avuto fratture e tale situazione non inficia in alcun modo nessuna attività. Le fratture, quando vengono ridotte, si cerca di riallinearle in modo quanto più possibile anatomico.

I bambini tollerano gradi di sovrapposizione importanti rispetto agli adulti e hanno un alto potere di rimaneggiamento dell'osso, ma questo non vuol dire che chi si cimenta con una frattura pediatrica la tratti con principi diversi da quelli che devono cercare di ripristinare un asse quanto più vicino a quello anatomico.

Nessun danno avverrà a carico del tendine d'Achille né conseguenze psicologiche influiranno sullo sviluppo del bimbo. Mi sento di tranquillizzarla in tal senso e raccomanderei un controllo all' anno per ancora due anni con un rialzo di compenso con le modalià che ho sovradescritto fino all' età di 14-15 anni.

A quel punto (ammesso che ancora tale dismetria sia presente) sarà il ragazzo a decidere se preferisce mantenerlo o abbandonarlo senza che nessuna dannosa conseguenza abbia a colpirlo.
 

21/6/2010

30/11/2013

I commenti dei lettori

Mi figlio di 2 anni ha avuto ieri una frattura a legno verde alla tibia. é stato ingessato fino all'inguine e ne avrà per 25 gg. Mi chiedo se in futuro a causa dell'aggiustamento dell'osso mio figlio puo incorrere in dismetrie dell'arto danneggiato.

denis (VR) 31/05/2011

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Frattura del femore"

Malattia di Perthes
La malattia di Legg-Calvè-Perthes è una patologia benigna dell'anca, che consiste in una sofferenza della testa del femore, causata da vari fattori.
Frattura del femore
Dopo essersi fratturato il femore si riscontra un allungamento dell'arto fratturato di 1 cm circa.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Come si sviluppa la vista nei neonati
Cosa vede il neonato? Come si trasforma e si sviluppa la vista dei neonati nel primo anno di vita.
Il seno in gravidanza
Durante la gravidanza il seno si prepara per l'allattamento. Il seno diventa più sodo e più grosso.
Nevo acromico
Il nevo acromico è una alterazione circoscritta, solitamente congenita, della pigmentazione che si identifica con una chiazza di ipopigmentazione.
Cos’è la logopedia e che cosa fa?
La logopedia ha lo scopo di migliorare le possibilità comunicative del bambino.
L'alimentazione del neonato e del bambino piccolo
L'alimentazione dei neonati e del bambino piccolo: le indicazioni dei nostri esperti.

Quiz della settimana

Che cosa fare in caso di perdita di sangue dal naso?
piegare la testa il piu' possibile all'indietro
comprimere la parte ossea del naso
riempire le narici di cotone per arrestare l'emorragia
nessuna delle risposte e' corretta