ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Saperne di più

approfondire insieme al Pediatra

Pubertà precoce

Pubertà precoce significa avere dei segni della pubertà (aumento di volume delle mammelle o dei testicoli) prima dell'epoca normale.

A cura dell'Associazione Famiglie di Soggetti con Deficit dell’Ormone della Crescita - www.afadoc.it

La ghiandola pituitarica o ipofisi, che spesso viene chiamata la "ghiandola maestra", regola il rilascio della maggior parte degli ormoni del corpo (messaggeri chimici che mandano informazioni a parti differenti del corpo). È una ghiandola molto piccola che si trova sotto al cervello. Controlla il rilascio di ormoni: tiroidei, sessuali, della crescita, adrenalina.

L'ipotalamo, che si trova nel cervello sopra alla ghiandola pituitarica, regola il rilascio degli ormoni della ghiandola stessa. Gli ormoni sono messaggeri chimici che mandano informazioni da una cellula all'altra nel corpo. Gli ormoni circolano attraverso il sangue e sono responsabili della regolazione di molte funzioni del nostro corpo. Il corpo produce molti ormoni (ad esempio della crescita, sessuali, tiroidei, etc.); essi lavorano insieme per mantenere normali le funzioni del nostro corpo. Gli ormoni coinvolti nella pubertà sono: GnRH: ormone per il rilascio delle gonadotropine che viene secreto dall'ipotalamo e controlla il rilascio dell'ormone luteizzante (LH) e dell'ormone follicolo-stimolante (FSH) della ghiandola pituitaria; FSH: ormone follicolo-stimolante, un ormone pituitarico che promuove la secrezione di ormoni sia maschili che femminili da parte dei testicoli e delle ovaie; LH: ormone luteizzante, ormone pituitarico che rilascia ormoni sessuali maschili e femminili dai testicoli e dalle ovaie; Testosterone: ormone sessuale maschile (o androgeno) prodotto dai testicoli e in piccola parte dal surrene. È presente in quantità minori anche nelle ragazze. Altri androgeni che provengono dalle ghiandole surrenali (localizzati vicino ai reni) producono peli pubici e ascellari al momento della pubertà; Estrogeno: ormone sessuale femminile, responsabile dello sviluppo del seno nelle ragazze. È prodotto in quantità minori anche dai ragazzi; Ormoni sessuali: responsabili dello sviluppo dei segni puberali, dei cambiamenti nel comportamento e della fertilità.  

Pubertà normale Le ragazze sviluppano seno e peli pubici tra gli 8 e i 12 anni. Le mestruazioni di solito compaiono a 10/12 anni. Le ragazze sono spesso più irritabili durante questa fase. I ragazzi normalmente hanno un ingrossamento dei testicoli, comparsa di peli pubici tra i 9 e i 14 anni. Peli ascellari e facciali, abbassamento della voce avvengono di solito tra i 13/16 anni. Vostro/a figlio/a potrebbe essere più alto/a di altri ragazzi della sua classe. Questo avviene perché gli ormoni che aumentano alla pubertà causano un innalzamento nella statura.

Pubertà precoce Significa avere dei segni della pubertà (aumento di volume delle mammelle o dei testicoli) prima del solito. Cause della pubertà precoce Nella maggior parte dei casi di pubertà precoce la causa è sconosciuta. In alcuni casi, la ghiandola pituitarica segnala alle ovaie ed ai testicoli la produzione di ormoni sessuali femminili e maschili prima del solito. In altri casi segni di pubertà precoce si verificano a causa di una disfunzione delle ovaie, dei testicoli o delle ghiandole surrenali. È necessario effettuare degli esami per verificare se il problema interessa il cervello oppure un'altra parte del corpo. Terapia Se il pediatra decide che è necessario intervenire, vostro/a figlio/a potrebbe essere curato con un GnRH analogo o modificato. Lo scopo di questa cura è di bloccare temporaneamente la pubertà e di rallentare il grado di maturazione ossea. Una maturazione ossea rapida potrebbe causare una statura da adulti più bassa rispetto a quella potenziale.

Dopo i primi due mesi di trattamento, la crescita rapida di vostro/a figlio/a dovrebbe diminuire e il suo stadio di maturazione sessuale rimarrà invariato o potrà regredire. Molti bambini sono troppo giovani per affrontare i cambiamenti psicologici e fisici della pubertà pertanto, bloccandola, vostro/a figlio/a non si sentirà diverso/a dai suoi coetanei. L'ormone GnRh viene somministrato mediante iniezioni intramuscolo ogni 28 giorni. Possibili effetti collaterali Durante le prime sei settimane ci potrebbero essere i seguenti effetti collaterali: le ragazze potrebbero avere dei cambiamenti d'umore, acne, aumento del volume del seno e mestruazioni.

I ragazzi potrebbero avere un aumento dei peli pubici e sviluppo dei testicoli e acne. Questi effetti sono solo momentanei e dovrebbero essere controllati dalla settima settimana di cura. Altri effetti collaterali potrebbero essere rossore e un leggero dolore nel punto dell'iniezione. Di rado si può verificare un innocuo ascesso (l'uso di un ago filtro può essere utile per riportare l'analogo alla forma deposito: in tal modo si previene questo inconveniente).

Vostro/a figlio/a rimarrà in cura fino a quando non sarà giunta l'età appropriata per la pubertà. Al termine della cura, in genere, la pubertà avviene normalmente. Visite di controllo Sarà importante che Vostro/a figlio/a venga visitato/a ogni sei mesi. Questo servirà a controllare la dose del GnRH in modo da assicurare la dose appropriata. Verrà controllata l'altezza in modo da determinare la velocità di crescita. Se le cure sono appropriate la velocità di crescita dovrebbe diminuire. Un esame fisico verrà effettuato ad ogni controllo, verranno eseguiti dei raggi X almeno una volta l'anno per valutare lo sviluppo osseo e controlli dei livelli ormonali periodici.

Conseguenze sociali A causa dello sviluppo precoce vostro figlio potrebbe essere più alto rispetto ai suoi coetanei. È importante trattarlo in base alla sua età anagrafica e non in base all'altezza o all'età apparente poiché i bambini tendono a sviluppare l'autostima e il comportamento in base a come vengono trattati. I genitori di bambini con pubertà precoce dovrebbero informare insegnanti, parenti ed amici dell'importanza di ciò. Vostro/a figlio/a potrebbe sentirsi imbarazzato/a dagli effetti fisici della pubertà precoce. Tutti i bambini vorrebbero essere uguali e comportarsi come i propri coetanei. È utile ripetere a Vostro figlio che normalmente tutti i ragazzi passano attraverso questa fase, ma che nel suo caso sta accadendo prima del solito. Dovreste comunque acconsentire che vostro/a figlio/a partecipi a tutte le normali attività (ad esempio notte con gli amici, ginnastica, attività extracurriculari). Incoraggiate vostro/a figlio/a a discutere con Voi delle sue preoccupazioni.

31/10/2003

13/5/2015

I commenti dei lettori

Buongiorno, la mia bambina di 7 anni ha una crescita ossea di 8 anni e 10 mesi e ha segni di pubertà precoce (peli pubici e un bottoncino mammario). L'ho portata da un endocrinologo che la sta tenendo sottosservazione. Mi ha consigliato una dieta (mia figlia è alta 134 cm e pesa 28 kg) per eliminare un pò di adipe dell'addome perchè questo influisce sull'attività ormonale. Volevo saperne di più. Grazie

tilde menichelli (RM) 07/02/2011

salve, mia figlia ha 8 anni e oggi facendo un ecografia ovarica si è riscontrato che un ovaio comincia a lavorare, e un seno le fa un po' male se lo si spinge. lei è abbastanza alta per la sua eta'. 138 cm per 39 kg. ha anche gia' pelo sul pube.puo' essere normale o è meglio fare ulteriori controlli?

angela (RA) 16/08/2011

ciao a tutte perche io credo che le persone che stanno leggendo questo siano mamme preoccupate maio ho 11 anni e ho gia le mesrazini ho paura e sono molto spaventata perche tutti i miei parenti hanno sviluppato molto tardi per esempio mia madre gli è successo a 15 anni

memmotta (RA) 10/11/2011

salve a tutte ho un bambino di 10 anni e da tre anni sta facendo cura con decapeptyl per puberta' precoce. volevo chiedervi se a qualcuno di voi ha dato problemi di vivacita' a scuola o cmq nella vita quotidiana.grazie

patty (PE) 03/01/2012

Ciao a tutti, il mio bambino di 7 anni mostra sintomi di pubertà precoce (peluria sui testicoli) la pediatra mi dice di aspettare prima di fare controlli dettagliati. GRAZIE A TUTTI

rossella (NO) 11/01/2012

Io mi chiamo Giulia, sono nata nel 1990 e fino ai 6/7 anni ero una bimba normalissima...ero sottopeso e mia madre faceva fatica a comprarmi i vestiti per la troppa magrezza. Verso i 7 anni mi è cresciuto il seno, si sono ingrossate le grandi labbra e nel giro di qualche mese sono ingrassata. Erano anni diversi, medici diversi, pediatri diversi...Una mattina, verso gli otto anni e qualche mese mi sveglio e vado in bagno, vedo il sangue e e comincio a gridare, mia madre corre in bagno e le dico:" Mamma, sono una donna come te adesso" (Mia madre mi ha sempre parlato di certe cose). Nel giro di un anno ho raggiunto il sovrappeso, mia madre mi ha fatto fare tutti i controlli ma tutto era "norma". Ricordo che ho cominciato a cresce tantissimo, ero la più alta della classe ed a cavallo tra la 4 e la 5 elementare crebbi di colpi di 12 cm poi mi fermai. Ora sono alta 1.55, peso 70 chili e convivo con il ciclo mestruale da 15 anni...Le cure all'epoca erano ancora sperimentali, la pediatra non le consigliò a mia madre...le disse che sarebbero state necessario nel caso in cui avessi un ciclo irregolare, invece il mio è sempre stato un orologio svizzero. Io non so cosa sia la scelta migliore, andare contro natura o lasciare le cose come stanno? Io vi dico sinceramente che negli anni in cui sono nata e cresciuta io le cose nel mondo stavano cambiando, il cibo, gli omegenizzati e tanto altro. Non tutti i bambini reagiscono allo stesso modo e se dovessi avere una figlia con questo problema probabilmente la curerei perchè io non ero pronta, perchè io ho cominciato a pensare al sesso a 10/11 anni e nessun articolo di questo mondo potrà mai spiegare come si sente una bambina con una pubertà precoce,perchè il disagio è personale...e io ancora oggi combatto perchè se le cose fossero andate diversamente sarei stata diversa...

Giulia (MI) 07/04/2013

signore sono una mamma con la pubertà precoce riscontrata a 7 anni e cinque mesi, era alta 131 cm quasi e pesava 37,8 kg, aveva un'età ossea di 10 anni, consiglio vivamente a tutte le donne che abbiano delle figlie e si accorgono di qualcosa di portarle da un bravo endocrinologo pediatrico. La dottoressa meravigliosa ha capito subito il suo problema dopo degli esami accurati e approfonditi ci diede la diagnosi e ci fece capire che se non avessimo fatto la cura mia figlia nel giro di pochissimi mesi sarebbe diventata una donna. Preoccupatissima mi confrontai con lei e decidemmo di metterla in cura con un ormone per fermare quella sua crescita spropositata. Ora mia figlia ha quasi 9 anni e la crescita si è fermata di parecchio, in sei mesi solo 1 centimetro e con il peso ci stiamo lavorando ^-^. un caloroso saluto a tutte

ester pisani (PI) 09/05/2013

Ciao a tutti. Mi chiama Annalisa e sono nata nel 1990. All'età di 6 anni mi è cresciuto un seno (poi si è scoperto dovuto all'assunzione di un pollo arrosto carico di estrogeni). Come ho letto in un precedente commento 15 anni fa era tutto ancora in fase sperimentale. Ma io sono stata fortunata, i miei genitori si sono preoccupati e hanno indagato a fondo portandomi in centri specializzati per la cura della pubertà precoce che ho scoperto di avere all'incirca ad 8 anni quando da una radiografia ossea della mano si riscontrava che l'età dell'osso era di 11 anni. Io sono rimasta in cura con decapeptyl fino all'età di 12 anni. L'anno seguente ho avuto il ciclo. Adesso sono alta 1.56 (non altissima, figuriamoci se non facevo la cura) e peso 45 kg. Per chi avesse un qualunque dubbio sul far intraprendere questa cura al proprio figlio io da esperienza personale posso solo dire fatelo. Una bambina di 8 anni dovrebbe giocare essere spensierata, non preoccuparsi di assorbenti, dolori mestruali ecc. Io durante la cura non mi sono mai sentita diversa, non capivo nemmeno cosa avessi di sbagliato, so solo che ogni mese dovevo fare una puntura perchè la mamma mi aveva detto così, e che ogni 6 mesi dovevo fare delle analisi del sangue per controllare se stavo crescendo bene. Io passo ogni giorno a ringraziare i miei genitori per aver insistito andando anche contro alle convenzioni del tempo. Sono una ragazza normalissima. Concedete ai vostri figli un infanzia serena. L'ospedale dove mi hanno curata è quello di Padova. In bocca al lupo a tutti!

Annalisa (RO) 17/05/2013

ciao sono anche io mamma di una bambina di 6 anni e mezzo con il problema della crescita precoce.tanti penserranno che sono pesante ma sono molto procupata e avvolte non so come affrontare il problema con la bambina.ho molta paura di turbarla

barbara (FI) 29/05/2013

Mia figlia ha avuto il primo cenno di pubertà a 8 anni. L'endocrinologo mi ha detto che a 9 anni e mezzo sarebbe arrivato il menarca. L'ho tenuta sotto controllo ogni 6 mesi senza intervenire. Il menarca è arrivato a 11 anni è alta 1.56 per 40 kg. Spero cresca ancora un pò ma la natura ha fatto il suo corso senza traumi andando contro le previsioni mediche. Non sempre la medicina ha le giuste risposte!

laura (RM) 03/07/2013

anche io ho una bambina di 8 anni e mezzo. A sette e mezzo abbiamo capito che era entrata in pubertà precoce. Dopo consulti e visite abbiamo iniziato la cura per il blocco. Siamo seguiti dall'endocrinologia pediatrica dell'ospedale di Padova e siamo molto contenti di come la bambina è seguita. Sono assolutamente d'accordo con Annalisa di Rovigo: una bambina di 8 anni è una bambina e deve vivere come tale, senza i pensieri di un adolescente. Spiegare sembra più difficile di quello che è in realtà: io ho stampato un disegno stilizzato dell'apparato genitale femminile e le ho raccontato molto semplicemente quello che avviene nel nostro corpo di donne e nelle bambine che diventano grandi. Se siamo bravi noi genitori non dobbiamo trasmettere le ns. preoccupazioni ai nostri figli. La mia bambina sta vivendo (fortunatamente) tutto molto tranquillamente. Auguri a tutti.

Giovanna (PD) 17/07/2013

Ciao a tutti sono un papa' preoccupato per la comparsa di peluria pubica a mio figlio di 6 anni.La pediatra ci ha consigliato una visita endocrinologica pediatrica presso il bambingesu'.Domani sentiremo cosa ci dice l'endocrinologo.....speriamo bene.Se la cosa fosse ereditaria ci viene da pensare che abbia seguito le orme della mamma che ricorda d'esser stata la piu' alta della classe alle scuole elementari e che dopo esser diventata signorina a 12 anni non e' piu' cresciuta.Prego Dio che vada tutto bene.Saluti a tutti.

alessandro (LA) 12/09/2013

Ciao a Tutti. Mia figlia ha 9 anni e 10 mesi e ha una crescita corporea di 7 anni e mezzo. Da circa 15 giorni è emerso il bottone mammario e peluria puberale. E' già sotto controlla da un endocrinologo molto noto ma quello che non riesco a capire perché dovremmo rallentare l'ormone puberale e non aiutare l'ormone della crescita. Potete darmi informazioni chiare e urgenti? Sono molto preoccupata perché è alta 1,25 e pesa 20 kg.

SONIA (PT) 19/09/2013

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Pubertà precoce"

I problemi dell'adolescenza
Nell'adolescenza l'individuo cerca di adattare la personalità alle nuove condizioni prodotte dalle trasformazioni fisiche.
Educare i ragazzi a una lettura e ad una comunicazione competente
Alcuni suggerimenti per educare i ragazzi a una lettura e a una comunicazione più competente.
Sviluppo puberale in un maschio
Come avviene lo sviluppo sessuale maschile?
Come facilitare il dialogo in famiglia
Se ci sono difficoltà di comunicazione, se il dialogo in famiglia è un po' arrugginito, è importante cambiare ambiente per sbloccare la situazione.
Ingrossamento della ghiandola mammaria
L'ingrossamento della ghiandola mammaria può essere inquadrato nell'ambito del telarca precoce. Può essere presente fin dalla nascita.
Il significato di "crisi" in adolescenza
La crisi adolescenziale si caratterizza per due processi psicologici fondamentali: la separazione e la individuazione.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Dieta di scatenamento
La dieta di scatenamento consiste nel provare una serie di alimenti per individuare quello responsabile dell'allergia.
Non racconta nulla di quello che succede a scuola
Quando le chiedo cosa ha fatto a scuola mi risponde che non sa, non si ricorda. E non ci racconta nulla. I consigli della psicologa.
Torcicollo congenito
Il torcicollo congenito è una deformità presente alla nascita. Non è sempre necessario l'intervento chirurgico.
Aumento di peso in gravidanza
L'aumento di peso nell'arco dell'intera gravidanza normalmente si aggira tra i 7 e i 14 kg complessivi.
Calo di peso nel neonato
Il calo di peso è normale nei primi giorni di vita del neonato. Si considera normale che un neonato a termine recuperi il peso della nascita entro 8-10 giorni.

Quiz della settimana

Che cosa e' il meconio?
Una secrezione densa emessa dalla bocca del neonato al momento della nascita
Una sostanza emessa dall'intestino del neonato
Una sostanza vischiosa proveniente dal naso del neonato
Nessuna delle risposte corretta