ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Le sono comparsi dei peli sul pube e sotto le ascelle

A mio figlio sono comparsi dei peli sul pube e sotto le ascelle. Si tratta di una pubertà precoce?

a cura di: Dott. Saverio Mirabassi (pediatra)

Ho una bambina di 6 anni e 9 mesi che da qualche mese presenta della rada peluria ascellare e pubica. Il nostro pediatra ha prescritto subito le analisi del sangue per avere i valori ormonali, la radiografia alla mano e l'ecografia alle ovaie. I risultati degli esami del sangue li avremo fra un mese mentre per quanto riguarda l'ecografia sappiamo che è già presente oltre al collo, un principio di utero ed un abbozzo di ovaie. La radiografia presenta un'età ossea di 7 anni e 10 mesi quindi più grande di 1 anno e 1 mese. Prima di preoccuparci vorremmo saperne di più, anche perché la bimba è sempre stata molto bene e soprattutto ha una grande vivacità. Quali possono essere le cause? E quali i rimedi? Eventualmente si possono utilizzare delle cure alternative alle cure ormonali?

La "pubertà precoce vera" decorre senza segni patologici. Viene anche definita " costituzionale", si presenta più facilmente nelle femmine e di solito e’ sporadica. Clinicamente e’ molto variabile: i pazienti affetti da tale forma possono completare il loro sviluppo e raggiungere la maturazione sessuale con rapidità oppure lentamente; i sintomi possono restare stazionari o anche regredire, per poi proseguire nel loro sviluppo in tempi successivi. Nella femmina il primo segno è solitamente il telarca (modificazione di forma e di volume della ghiandola mammaria), cui segue – ma non necessariamente – il pubarca (comparsa di peluria pubica).

La peluria ascellare, lo sviluppo dei genitali esterni e il menarca (comparsa della prima mestruazione) compaiono in tempi successivi, di regola. Come è già stato evidenziato nel Suo caso, l’età ossea è avanzata rispetto alla anagrafica e, come conseguenza visibile, si ha una precoce saldatura delle cartilagini epifisarie (in altre parole la parte dell’osso che è deputata all’accrescimento in lunghezza, smette in anticipo la sua funzione, lasciando un osso meno "lungo" di un corrispondente osso appartenente ad un soggetto non affetto da questa turba ormonale). Lo sviluppo neurologico e dentario sono compatibili con l’età cronologica.

Per quanto riguarda l’altezza, senza idoneo trattamento con farmaci specifici, la statura definitiva rimane inferiore a quanto prevedibile in base a calcoli (comunque non certi...) che tengono conto primariamente dell’altezza dei genitori e quindi del canale accrescitivo del soggetto in esame. Gli esami del sangue rilevano, in circa il 50 % dei bambini con questo problema, livelli di ormoni più elevati di quelli presenti in bambini di pari età senza tale squilibrio.

Per quanto riguarda la cura di questa alterazione ormonale, si fa ricorso obbligatoriamente a farmaci che servono a sopprimere la secrezione di ormoni sessuali prodotti nell’organismo della bambina, che sono i responsabili di queste modificazioni fisiche - appunto – precoci. La terapia non produce importanti effetti collaterali e riesce a riportare in un binario abbastanza regolare la velocità di accrescimento del piccolo paziente, che regolarmente riesce a raggiungere, fra le altre cose, l’altezza prevista (teorica). Quando il Pediatra Endocrinologo deciderà per la sospensione del trattamento farmacologico, la ripresa dello sviluppo puberale riprenderà.

10/11/1999

21/3/2015

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Le sono comparsi dei peli sul pube e sotto le ascelle"

Pubertà precoce
Con quali criteri si giudica prematuro lo sviluppo puberale? Il parere del Pediatra.
Pubertà precoce
Pubertà precoce significa avere dei segni della pubertà (aumento di volume delle mammelle o dei testicoli) prima dell'epoca normale.
Un bottoncino al seno
Il bottone mammario rappresenta nella maggior parte dei casi il primo segno di pubertà nel sesso femminile.
Pubertà precoce
Si definisce classicamente pubertà precoce vera la comparsa dei primi segni di sviluppo puberali a un'età inferiore agli otto anni nella femmina.
Sviluppo precoce
La pubertà precoce nel sesso femminile viene convenzionalmente definita come la comparsa dei primi segni puberali prima dell'età di 8 anni.
Menarca e pubertà
Lo sviluppo della ghiandola mammaria è in genere il primo segno di pubertà "visibile" delle bambine.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Da che fattori dipende la statura di un bambino?
La statura definitiva di un adulto dipende sia da fattori genetici che ambientali.
Integrazione del latte materno dopo il 6° mese
Dopo il 6° mese è opportuno provare ad integrare il latte materno introducendo alimenti diversi dal latte.
Mia figlia è a rischio di asma
La diagnosi precisa di asma si può fare dopo i sei anni di età. I sintomi e la terapia da seguire.
Diarrea e vomito nei bambini
Come comportarsi in caso di vomito o diarrea nei bambini. I consigli del Pediatra.
Epatite C in gravidanza
L'epatite C è provocata da un virus che è trasmesso attraverso il sangue o i rapporti sessuali, ma il contagio perinatale non è frequente.

Quiz della settimana

Quale è la causa più frequente di diarrea in età pediatrica?
Un virus
La salmonella
Un parassita intestinale
Un'intossicazione alimentare