ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Dermatite erpetiforme

La dermatite erpetiforme è una dermatite cronica che frequentemente si associa alla malattia celiaca, caratterizzata da una eruzione simmetrica di vescicole e di piccole bolle.

a cura di: Dott. Guido Vertua (pediatra)

Desidererei conoscere quali sono i sintomi e la cura per la celiachia della pelle o meglio definita dermatite erpetiforme. Inoltre vorrei sapere esattamente la durata della terapia e quali sono le eventuali complicanze.

La dermatite erpetiforme è una dermatite cronica, che recidiva con facilità, a insorgenza più frequente dopo la prima o la seconda decade di vita. Si caratterizza per l'eruzione simmetrica di vescicole e di piccole bolle, spesso raggruppate, associate ad arrossamenti della cute e a papule. Si localizzano più frequentemente nella regione lombare, ai gomiti, alle ginocchia, alle spalle, al volto, al collo e alle natiche. La distribuzione delle lesioni assume spesso una configurazione a grappolo, che ricorda l'herpes zoster o "fuoco di S.Antonio". Le manifestazioni cutanee provocano un intenso prurito o addirittura sensazione di bruciore, e ricompaiono periodicamente. La malattia ha un decorso cronico e dura per tutta la vita può permanere per molto tempo, persistendo anche dopo la pubertà, qualche volta fino a 40 anni. La diagnosi definitiva viene posta con la biopsia cutanea.

Frequentemente (nell'85-95% dei casi) la dermatite erpetiforme si associa con la malattia celiaca, una condizione di intolleranza permanente al glutine contenuto nel frumento, orzo, segale ed avena.

La terapia consiste nell'assunzione di un farmaco chiamato dapsone che, con un meccanismo di azione che è tuttora poco chiaro, interrompe rapidamente l'eruzione delle lesioni cutaneee e ne determina la completa remissione con possibile ripresa delle manifestazioni alla sospensione della terapia. Il dapsone dà come effetti collaterali soprattutto anemia, alterazioni a carico dell'emoglobina (metaemoglobinemia), vomito, scarso appetito. È importante instaurare una dieta rigorosamente priva di glutine che è spesso in grado da sola di far regredire la dermatite e che permette la sospensione del dapsone in circa il 60% dei casi. La dieta va proseguita per tutta la vita perché la sua sospensione fa spesso recidivare le manifestazioni cutanee.

1/12/1997

22/11/2016

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Dermatite erpetiforme"

Medicinali e celiachia
La Commissione Farmaci dell'A.I.C. (Associazione Italiana Celiachia) indica ai celiaci come comportarsi con i farmaci.
Svezzamento dei bambini a 8-10 mesi
Cosa proporre nello svezzamento dei bambini a 8-10 mesi? I consigli del pediatra per l'alimentazione.
Quando introdurre il glutine nello svezzamento
Il glutine deve essere introdotto nella dieta dello svezzamento del bambino dopo il sesto mese di vita.
Al ristorante e al supermercato con un celiaco
Come devo comportarmi quando andiamo a mangiare al ristorante?
Il bambino celiaco
Come educarlo alla dieta priva di glutine senza creare traumi psicologici?
Rischio di celiachia
Mia figlia è a rischio di celiachia. Quando fare i primi esami?
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

La prima visita dal dentista
Alcuni consigli per fare affrontare al tuo bambino con serenità la prima visita dal dentista.
Omogeneizzati o liofilizzati?
Omogeneizzati e liofilizzati hanno le stesse caratteristiche nutrizionali. Nelle prime fasi dello svezzamento vengono spesso preferiti i liofilizzati.
Troppo remissiva alla scuola materna
Subisce l'atteggiamento aggressivo e prepotente di una sua compagna. Come aiutarla a diventare meno remissiva.
Emorragia cerebrale nel prematuro
Come accelerare il recupero motorio di mia figlia che è nata prematura e a cui è stata diagnosticata una emorragia cerebrale? Il parere del neuropsichiatra.
Latte per il neonato
Qual è la quantità corretta di latte per un neonato nei primissimi giorni di nascita? I consigli del Pediatra.

Quiz della settimana

Chi è colpito dall'emofilia?
Soprattutto i maschi
Soprattutto le femmine
Entrambi i sessi, senza differenze