ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Frattura del femore

Dopo essersi fratturato il femore si riscontra un allungamento dell'arto fratturato di 1 cm circa. Forse sarà necessario un secondo intervento correttivo.

a cura di: Dott. Sergio Monforte (ortopedico)

Mio figlio si è fratturato il femore a 4 anni, dopo trazione e gesso (in due mesi) si è ristabilito però dopo due anni all'età di 6 anni si riscontra un allungamento dell'arto fratturato di 1 cm circa compensato da 8 mm di rialzo; tutto bene fino a che l'anno scorso, all'età di 12 anni, la dismetria rilevata è di 1,5 cm. Questo nonostante alcuni ortopedici infantili mi avessero assicurato che non sarebbe peggiorato. Ora all'apice della mia angoscia le domande sono: è vero che l'aumento maggiore si ha nei due anni successivi alla frattura? Se sì, e considerato che dovrebbe ancora crescere di circa 25 cm (148 cm) a quanto ammonterà la dismetria a fine crescita? E' possibile azzardare un'ipotesi? Può non peggiorare? A due cm si zoppica? Bisognerebbe intervenire in qualche modo ora? Tutti gli ortopedici interpellati mi dicono che non si può prevedere e che non si può fare nulla.

Un calcolo della futura differenza di lunghezza degli arti non è possibile senza un'esatta quantificazione clinica e radiografica della dismetria attuale del bambino, della crescita staturale familiare media e della sede anatomica della pregressa frattura di femore del bambino.

Ma, seppure con una certa approssimazione statistica, è possibile predire una dismetria degli arti inferiori a fine crescita di circa 2.- 3 cm sapendo che un adolescente di sesso maschile ha un progressiva crescita staturale agli arti inferiori fino ai 16 anni di età stimabile intorno ai 10 mm per anno a carico del femore e di circa 0.8 mm a carico della tibia.

Se il dato dovesse essere confermato è necessario valutare con lo specialista di fiducia la possibilità di eseguire interventi correttivi ortesico o chirurgico più idoneo.

 

5/4/2011

15/4/2018

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Frattura del femore"

Frattura del femore
Mio figlio di 4 anni si è fratturato il femore destro. Ora purtroppo deve portare un rialzo.
La frattura del mignolo in un bambino di due anni
La frattura del mignolo del piede è tipica nei bambini e spesso deriva dal camminare scalzi in ambito domestico.
Frattura della clavicola
La frattura della clavicola è la frattura più comune nei bambini e può capitare ai neonati durante il parto.
Frattura della clavicola durante il travaglio e il parto
La clavicola è l'osso che più velocemente si consolida dopo una frattura e in un neonato una frattura a tale livello guarisce nell'arco di dieci giorni.
Malattia di Perthes
La malattia di Legg-Calvè-Perthes è una patologia benigna dell'anca, che consiste in una sofferenza della testa del femore, causata da vari fattori.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Alimentazione dopo l'anno di vita
Dopo il primo anno, l'alimentazione sarà quasi uguale a quella di un adulto. E' importante che segua una dieta completa e varia.
Dolori alle articolazioni e alla schiena in gravidanza
Durante tutta la gravidanza può capitare di avvertire dei dolori articolazioni e alla schiena.
Macchie mongoliche
Le macchie mongoliche sono lesioni maculari congenite determinate dalla presenza in eccesso nel derma.
Aerofagia
Per evitare l'aerofagia nel lattante è bene utilizzare prodotti a base essenzialmente di finocchio, anice verde, melissa e camomilla.
Gli è stato diagnosticato un reflusso vescico-ureterale
La correzione del reflusso vescico-ureterale può essere chirurgica. La tecnica più frequentemente adottata è quella di Cohen.

Quiz della settimana

Quale delle seguenti caratteristiche di sviluppo non è di solito presente in un bambino di cinque mesi compiuti?
Emette piccole risa
Sorride ai visi sorridenti
Si osserva le mani
Gioca seduto sul pavimento o nel box