ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Orzaiolo

Da che cosa è causato l'orzaiolo? Come si cura?

a cura di: Dott. Sergio Manieri (pediatria)

Mio figlio di cinque anni ha già presentato, in tre occasioni, un orzaiolo. Vorrei sapere da che cosa è causato, come si cura e perché spesso recidiva.

L'orzaiolo è un piccolo ascesso che si forma sulla superficie cutanea o congiuntivale della palpebra come risultato dell'infezione di una ghiandola sebacea adiacente ad un follicolo ciliare. Di solito è causato da un germe chiamato Stafilococco, più raramente è invece in causa lo Streptococco.

A seconda del tipo di ghiandola interessata l'ascesso può essere: interno, se coinvolge un tipo di ghiandola definita del Meibomio e, di solito, si trova sulla superficie congiuntivale della palpebra; oppure, può essere esterno se, interessando un'altro tipo di ghiandola chiamata di Zeis, si trova solitamente sulla superficie cutanea della palpebra.

Il trattamento dell'orzaiolo è simile a quello riservato ad altri ascessi cutanei: preparati antibiotici topici, a volta in aggiunta ad impacchi caldi e frequenti; nei casi più impegnativi può essere richiesta l'incisione chirurgica ed il drenaggio. La recidiva è un'evenienza frequente, dovuta di solito a reinfezioni indotte dalle stesse mani contaminate. Sebbene, occorre dire che in rari casi gli orzaioli recidivanti nei bambini possono essere espressione di un difetto immunologico.

18/12/2001

20/6/2015

I commenti dei lettori

UNA SETTIMANA FA MI SONO SENTITA COME UN PIZZICO DI AGO NEL'OCCHIO IL GIORNO DOPO UN PO'GONFIO AL' INTERNO DEL'OCCHIO UNA PICCOLA PALLINA SONO STATA IN FARMACIA MI ANNO DETTO ERA UN ORZAIOLO E MI ANNO DATO TOBRADEX POMATA SI E SGONFIATO MA LA PALLINA E RIMASTA E ANCHE IL FASTIDIO ALL' OCCHIO MA E UN ORZAIOLO O DEVO PREOCCUPARMI? SE E UN ORZAIOLO E NORMALE IL FASTIDIO ANCORA E LA PALLINA CHE CI STA ANCORA.QUANDO DURA SONO ANSIOSA HO PAURA ASP UNA RIS GRAZIE CARMEN......

carmen (LT) 11/08/2011

 Gentile mamma e papa sono molto preocupata per che a la mia bambina de 10 anni li vengono con molta frecuensa i ORZAIOLI mi potese aiutare in questi giorni sta sufrendo di dolore in un occhi io sono molto preocupata.cordiali saluti.scusati il mio errore ortorafico io parlo spagnolo.

vivian barreto (MB) 17/04/2012

ciao , il mio bambino ha da parecchi mesi una specie di orzaiolo ma viene definito precisamente calazio, si manifesta come una pallina rossa sia all'esterno sulla palpebra o anche all'interno (ultimamente nell'altro occhio)poi mettendo una pomata tobradex arriva a scoppiare o seccare, Il pediatra non mi ha dato una spiegazione esauriente sulle cause e mi ha detto che questo fastidio dura a lungo anche fino ad 1 anno. volevo sapere se a qualcuno di voi ha avuto questo fastidio e se avete più info. grazie rispondete se potete

18/12/2012

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Orzaiolo"

Strizza gli occhi
Strizza spesso gli occhi e mi hanno consigliato un collirio, ma non migliora. Il parere dell'Oculista.
Glaucoma
Una storia famigliare di glaucoma non aumenta l'incidenza della malattia negli altri componenti della famiglia.
Intervento per lo strabismo
Quanto tempo deve stare in ospedale dopo l'intervento di correzione dello strabismo? I consigli dell'oculista.
Anisocoria
L'anisocoria è generalmente causata da una lesione o dalla semplice irritazione degli organi che regolano la mobilità pupillare.
Congiuntivite primaverile
La congiuntivite primaverile è una condizione caratterizzata da arrossamento, fastidio in presenza di luce, lacrimazione e prurito palpebrale.
Il colore degli occhi nel neonato
Anche se non si rivela subito alla nascita il colore degli occhi è in realtà già deciso e scritto nei geni trasmessi al neonato dai genitori.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Allattamento al seno: quali vantaggi?
L'allattamento al seno rappresenta in assoluto il miglior tipo di alimentazione per il bambino nei suoi primi mesi di vita.
I disturbi del sonno nei neonati e nei bambini
Disturbi del sonno nei neonati: si svegliano parecchie volte di notte. Come facilitare il sonno nei bambini: i consigli del Pediatra.
Sindrome di West
La sindrome di West è una malattia epilettica con esordio nel 1° anno di vita, caratterizzata dalla presenza di spasmi epilettici.
Allattamento artificiale: come faccio a fargli accettare il biberon?
Consigli per far accettare il biberon in corso di allattamento artificiale.
Incompatibilità da RH in gravidanza
L'identificazione del gruppo sanguigno e del fattore Rh deve essere sempre fatta all'inizio della gravidanza per tutelare la salute fetale.

Quiz della settimana

Che cosa significa la parola astenia?
Essere privo di forza
Altezza al di sotto della media
Carenza di vitamine
Sonnolenza