Saperne di più

per approfondire insieme

La nausea in gravidanza

La nausea è spesso uno dei primi sintomi di gravidanza e colpisce, soprattutto con vomito al mattino, il 50% delle mamme in attesa. Come affrontarla.

a cura di: Dott.ssa Orietta Scattolin (pediatra)

La nausea è spesso uno dei primi segnali della gravidanza e colpisce soprattutto il mattino, il 50% delle mamme in attesa. E' una sensazione come "soffrire il mal di mare", ma naturalmente può avere vari gradi d'intensità: vi sono donne che hanno solo una lieve nausea mattutina ed altre che hanno nausee, spesso accompagnate da vomito, per tutto il giorno.

Perchè viene la nausea in gravidanza?

Nella gravidanza gemellare i sintomi sono molto più forti perchè circola nel sangue una quantità doppia di HCG, un ormone importante per la gravidanza, ma che determina appunto in molte donne nausea e/o malessere al mattino. Dopo la 16° settimana di gestazione la placenta produce meno HCG e più progesterone e allora la nausea scompare.

Come affrontare la nausea in gravidanza?

Vi sono piccoli accorgimenti che permettono di controllarla, evitando così l'uso di farmaci: consumare pasti leggeri e ben distribuiti durante la giornata ( "piccoli e frequenti", come si è soliti dire) può aiutare sia per la nausea che per altri sintomi spesso frequenti come "bruciori di stomaco" e/o rigurgiti. Durante l'attacco di nausea possono essere utili alimenti come il pane o i cracker, patate o riso, mentre il caffè non aiuta affatto. I cibi salati sono da preferire a quelli dolci. Quando la nausea non scompare dopo il 4° mese è utile auto convincersi che essa è un segnale che a gravidanza sta procedendo regolarmente dal punto di vista ormonale e che, comunque, è un fatto transitorio. Mantenere lo stress ad un livello minimo è importante per controllare meglio la situazione e dunque è utile un pò di riposo.

Quando preoccuparmi?

La situazione è da ritenersi normale fino a che il vomito non è eccessivo e consente di bere e quindi di urinare a sufficienza. Se non si riesce a trattenere nè cibi solidi nè liquidi bevuti lentamente, e si inizia anche ad urinare di meno, va consultato il proprio medico per il rischio di disidratazione. Lo stesso va fatto se si nota una perdita di peso. Queste circostanze sono però davvero rare.

Altro su: "La nausea in gravidanza"

Rigurgito nel neonato
Il rigurgito dopo i pasti è assolutamente normale e non preoccupante, a patto che il neonato cresca normalmente.
Vomita quando lo sgrido
Il mio bambino quando si arrabbia comincia a piangere fino a vomitare. Come devo comportarmi? I consigli della psicologa.
Nausea e vomito in gravidanza
La nausea accompagnata da conati di vomito o, più raramente, da vomito vero e proprio, è spesso il primo segno della gravidanza.
Una brutta diarrea
Durante una brutta diarrea dall'esame delle feci è risultata la presenza del Campylobacter.
Diarrea e vomito nei bambini
Come comportarsi in caso di vomito o diarrea nei bambini. I consigli del Pediatra.
Reflusso gastroesofageo
Hanno diagnosticato a mio figlio il reflusso gastro-esofageo. Normalmente i sintomi si riducono verso i due anni quando i bambini assumo cibi più solidi.