"Qua! Qua! guardate, - si mise a gridare, - ho latte per due! Me lo piglio io, il bambino…. Qua! Guardate!". E cavando il capezzolo di bocca al poppante, sollevando con una mano la mammella, fece sprizzare il latte in faccia alle comari del vicinato che, ridendo e riparandosi con le braccia, si scostarono addossandosi l’una all’altra"

(dalla Novella di Luigi Pirandello "La balia" 1903)

Altro su: "Novella di Pirandello"

Viaggio tra i classici della letteratura
Scopriamo quali sono i personaggi preferiti della letteratura infantile attraverso il nostro viaggio nei classici della letteratura.
Una leggenda: il bambino abbandonato
La leggenda di un povero calzolaio di Trieste e di un bambino abbandonato.
Pastalino alla scoperta del formaggio
La fiaba di Luigi che mangiava solo pastasciutta.
Natale è tempo di fiabe
La fiaba ha un educativo perché induce il bambino ad accostarsi alla realtà e terapeutico perché sperimenta nuove emozioni.
Lo svezzamento: letteratura
Parliamo dello svezzamento nella letteratura; un brano tratto da "La pappa dolce" dei fratelli Grimm ed una poesia di Gianni Rodari.
La favola del castello di Trebbio
Era una bella giornata di sole, faceva piuttosto caldo, ma per fortuna, ogni tanto, s’alzava un refolo di vento a rinfrescare l’aria.