Perché cambia il colore degli occhi dei neonati Vorrei sapere a che età il colore degli occhi diventa definitivo?

Quasi sempre i neonati hanno gli occhi di un colore indefinito: grigio-azzurro, spesso tendente al bluastro. Questo non significa, però, che con il passare del tempo questi non possano diventare marrone o verdi, come quelli dei genitori o dei nonni. Il colore degli occhi dipende infatti dalla quantità di melanina (cioè di un pigmento colorante che si trova anche nella pelle e nei capelli) presente nell'iride, la zona dell'occhio colorata che circonda la pupilla.

Nell'iride esistono due diversi tipi di pigmento colorante: quello profondo, che si caratterizza per una scarsa quantità di melanina, e che dà un colore azzurro; quello più superficiale, in cui la melanina è più concentrata, e che determina i colori più scuri come il marrone, il verde o il grigio.

Il processo di pigmentazione di quest'ultimo strato ha bisogno, nella razza bianca, di alcuni mesi (almeno sei o sette) per giungere a maturazione e solamente quando tale processo sarà terminato gli occhi assumeranno il colore definitivo. Anche se non si rivela subito alla nascita il colore degli occhi è in realtà già deciso e scritto nei geni (le particelle che racchiudono i caratteri ereditari) trasmessi al piccolo dai genitori al momento del concepimento.

Altro su: "Il colore degli occhi nel neonato"

Intervento per lo strabismo
Quanto tempo deve stare in ospedale dopo l'intervento di correzione dello strabismo? I consigli dell'oculista.
Congiuntivite nei bambini
La congiuntivite allergica è un'infezione oculare che arreca occhi molto rossi, secrezioni abbondanti. Ne soffrono molti bambini. Le cause e i rimedi.
La prima visita oculistica
Se il bambino non presenta alcun sospetto di problema della vista, è bene effettuare una visita oculistica di controllo quando raggiunge al primo anno di età.
Epifora: gli lacrima sempre l'occhio
Epifora è dovuta a un restringimento del puntino lacrimale, del canalino lacrimale o del dotto naso-lacrimale. Le cause e le soluzioni.
Congiuntivite primaverile
La congiuntivite primaverile è una condizione caratterizzata da arrossamento, fastidio in presenza di luce, lacrimazione e prurito palpebrale.
Occhiali nell'ipermetropia
L'ipermetropia è un difetto della vista da correggere sempre con gli occhiali? I consigli dell'oculista.