Mia figlia Margherita, di nove mesi, è stata al consultorio dell'USSL per la visita dell'udito e le hanno riscontrato i "piedi piatti", ci hanno quindi chiesto di non farla più dormire a pancia in giù. Ma fino ad oggi dormiva così perchè avendo subito alla nascita un intervento di ernia diaframmatica i medici dell'ospedale ci hanno consigliato di farla dormire in questo modo. Adesso noi genitori tentiamo di farla dormire di fianco oppure a pancia sopra per paura dei piedi piatti, ma la bambina quasi subito o si sveglia o si gira di nuovo e riprende a dormire.

La posizione assunta nel sonno non ha particolare effetto sulla struttura articolare del piede, per cui continui a far dormire la bimba come prima, facilitandole un riposo sereno nella posizione che preferisce.

Ricordiamo che non ha molto senso parlare di piede piatto nei primi anni di vita:

  • anzitutto, i bimbi hanno il piede "cicciottello", che sembra piatto ma piatto non è
  • poi, la forma del piede (come spesso succede ad altre parti del corpo) si modella sulla funzione e dunque occorre che il bambino ci cammini sopra a lungo prima che il piede assuma le caratteristiche definitive
  • inoltre, la scarsa collaborazione rende veramente difficile la valutazione corretta (in piedi sul podoscopio)
  • in qualsiasi caso, non ci sarebbe comunque altro da fare che aspettare

Dunque, qualsiasi valutazione a questa età è prematura. Se il problema le sembrasse persistere dopo i 2-3 anni, quando la bambina cammina ormai con sicurezza, la faccia vedere al suo pediatra, che la terrà controllata con il podoscopio. E non pensi nemmeno a plantari o supporti del genere: fanno parte di una medicina ormai vecchia.

Altro su: "Piedi piatti e posizione nel sonno "

Il sonno in gravidanza
In gravidanza il sonno cambia e spesso non si riesce più a dormire bene come prima, anche se questo non ha conseguenze sul benessere del feto.
È rischioso dormire a pancia in su?
Le raccomandazioni di dormire a pancia in su valgono per il bambino fino ai 6 mesi di età.
Risvegli notturni del neonato
La quantità di sonno, nei primi anni di vita, è in costante evoluzione. Anche se le differenze individuali sono molto ampie.
Il sonno e la culla nella storia
Il nostro percorso nel mondo dell'infanzia tocca altri argomenti importanti e delicati: il sonno e la culla.
Sonnambulismo nei bambini
Le cause del sonnambulismo in un bambino. Come comportarsi con un bambino sonnambulo.
Risvegli notturni
Probabilmente soffre di insonnia "primitiva", un disturbo causato da diversi fattori: emotivi, relazionali e dall'ansia di separazione.