Ho una bambina di otto mesi. La sto alimentando con solo latte materno (colazione, 1/2 mattina, merenda e prima della nanna) e pappe (mezzogiorno e sera), a cui comunque faccio seguire il mio latte come bevanda. É giusto o dovrei introdurre l'acqua. Se sì, quando, come e quanto?

La bambina l'acqua la prende a sufficienza sia dal suo latte che dagli altri alimenti (pappe e frutta) e quindi sicuramente non è necessario il supplemento di acqua. D'altra parte i bambini a questa età per lo più sono talmente "scaltri" che la rifiutano. Sono scaltri perché capiscono che con il latte materno mangiano, bevono e ci stanno bene.
Con le pappe mangiano, bevono e ci stanno bene. Invece con l'acqua da sola (di cui non ne hanno bisogno perché la prendono già da latte, pappe e frutta) non ci stanno bene. Solo in rarissime occasioni (clima caldo eccessivo o malattie con perdite idriche) può essere necessaria una supplementazione di acqua.

Altro su: "Quando deve iniziare a bere l'acqua un neonato?"

L'acqua in gravidanza
L'acqua in gravidanza viene trattenuta nei tessuti provocando spesso gonfiori e aumento di peso. Si tratta, però, di disturbi lievi che si superano facilmente.
Rischio di celiachia
Mia figlia è a rischio di celiachia. Quando fare i primi esami?
Il biscotto nel latte?
E' consigliabile aumentare la quantità di latte piuttosto che mettere il biscotto nel latte. L'introduzione del biscotto è consigliabile dal 4° mese.
Lo svezzamento dopo il sesto mese
Dal sesto mese di vita compiuto si può iniziare lo svezzamento, cioè l'integrazione di cibi solidi e semisolidi.
Svezzamento dei neonati: i consigli del Pediatra
I consigli del Pediatra sullo svezzamento dei neonati a 6 mesi. Come preparare il brodo vegetale, gli omogeneizzati, la frutta e le prime pappe dei neonati.
Lo svezzamento nella storia
Fino alla metà del 1700 non esistevano indicazioni circa il metodo oppure gli alimenti più adatti per lo svezzamento.