Il Pediatra risponde

tutte le risposte dei nostri specialisti

Cambiare casa: è importante far partecipare il bambino

Cambiare casa: è importante far partecipare il bambino. E' importante garantire al bambino elementi di continuità tra la vecchia abitazione e quella nuova.

a cura di: Dott.ssa Claudia Scilletta (psicologa)

Ho un bambino di otto mesi e tra circa un mese dovremo trasferirci dalla casa nella quale il piccolo è sin dalla nascita in una nuova casa con un arredamento completamente nuovo. Vorrei sapere se il bambino, che riconosce bene gli oggetti e gli ambienti, potrebbe risentire di questo radicale cambiamento di ambiente.

Gentile lettrice, il cambiamento di abitazione è un evento che il tuo bambino avvertirà “riconoscendo” che è cambiato, o è diverso, l’ambiente di casa. In tal senso può essere molto utile, almeno per il primo periodo, che gli spazi del bambino (di gioco, la sua cameretta) siano riproposti come nell’abitazione precedente.

L’obiettivo è di garantire al bambino elementi di continuità tra la vecchia abitazione e quella nuova. Inoltre è importante far partecipare il bambino alla scoperta del nuovo ambiente con descrizioni, illustrazioni “guidate” e incoraggiarlo a esplorare il nuovo ambiente rassicurandolo e trasmettendo lui serenità e sicurezza. Ritengo molto importante questo passaggio in cui ciò che il bambino recepirà dipende anche dallo stato d’animo dei genitori e dai loro vissuti.

Spesso il trasferimento ad altra abitazione, essendo un evento molto stressante, può comportare difficoltà per il bambino nel caso in cui i genitori non lo rendano attivamente partecipe del cambiamento. Inoltre garantendo la continuità di spazi e giochi già noti al bambino ciò potrà rassicurarlo e facilitare il suo adattamento al nuovo ambiente.

Infine ritengo molto utile, in questa fase di cambiamento, prestare molta attenzione ai ritmi del bambino (orari del pasto, del sonno) per evitare eccessivi cambiamenti. La regolarità della scansione della giornata e delle attività a cui il bambino è abituato e la serenità dei genitori rispetto alla “nuova casa” potranno dunque favorire ed incoraggiare il tuo bambino.

Altro su: "Cambiare casa: è importante far partecipare il bambino"

Cambio scuola
Traslocheremo a metà dell'anno scolastico. Il cambio di scuola potrà esserle traumatico? I consigli della psicologa.
Cambiare casa
Ci trasferiremo in una nuova abitazione. Cambiare casa sarà un trauma per il nostro bambino? Come affrontare questo periodo di stress.