Molti antibiotici per i bambini sono preparati come sospensione, cioè la confezione contiene solo della polvere con la medicina (che così si conserva a lungo), che per essere utilizzata viene diluita con acqua nelle giuste proporzioni. Diverso è lo sciroppo, che è una soluzione zuccherata già pronta per l'uso. Preparare in modo corretto una sospensione è fondamentale, perché un errore nella diluizione può compromettere il risultato della cura.

  • Innanzi tutto occorre agitare il flacone per favorire la dispersione della polvere.
  • Successivamente si prepara la sospensione aggiungendo acqua al contenuto del flacone, fino alla tacca presente sul flacone stesso oppure utilizzando l'apposito dosatore annesso alla confezione, riempito fino al segno impresso.
  • In seguito si agita bene il flacone per ottenere un liquido omogeneo. In alcuni casi la preparazione della sospensione avviene con contrazione di volume per cui è necessario aggiungere ancora acqua fino a riportare il livello della soluzione al segno impresso sul flacone.
  • Infine il prodotto va somministrato utilizzando il misurino o il cucchiaino dosatore o la siringa annessi alla confezione, secondo le dosi prescritte dal medico.

La sospensione, conservata in frigorifero, rimane stabile per un periodo variabile dai 7 ai 14 giorni, a secondo del tipo di antibiotico. Il flacone va sempre energicamente agitato prima di ogni somministrazione.

Altro su: "Come si prepara una sospensione"

Otiti ricorrenti
Le otiti sono infezioni acute dell'orecchio che possono essere ricorrenti nei bambini piccoli.
Lidocaina e solvente dell'antibiotico
L'idocaina è un anestetico locale ampiamente usato per le iniezioni intramuscolari di vari tipi di antibiotici.
Polmonite atipica
La polmonite atipica o da Mycoplasma è causata da un microrganismo che è una via di mezzo tra un batterio ed un virus.
Antibiotico e dermatite da pannolino
La terapia antibiotica può determinare problemi intestinali e provocare la dermatite da pannolino.
Tonsilliti
In tre mesi ha già avuto quattro tonsilliti. È consigliabile l'intervento chirurgico? La prevenzione consiste nel somministrare antibiotici di copertura.
Eczema atopico infetto
L'eczema atopico infetto non è una malattia contagiosa. E' una complicazione della dermatite atopica. Le cure e la terapia.