Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Doppio distretto renale

E' importante conoscere la funzionalità renale di ogni distretto e la valutazione migliore è quella scintigrafica con DMSA o MAG3.

a cura di: Dott. Gianantonio Manzoni (chirurgo pediatra - urologo)

Ho una bambina di quattro mesi a cui è stata diagnosticato un doppio distretto renale (N.d.R.: duplicazione della pelvi, cioè della cavità del rene in cui si raccoglie l'urina, e dell'uretere, il tubicino che collega il rene con la vescica) sinistro. Vorrei sapere se l'operazione è necessaria e se tale malformazione procurerà a mia figlia dei problemi per tutta vita.

Per potere rispondere correttamente a questa domanda dovremmo avere qualche informazione più precisa. La presenza di un doppio sistema escretore infatti può significare varie cose: semplice variante anatomica (la più frequente) priva di alcuna conseguenza pratica associato ad un reflusso vescico-ureterale, generalmente del distretto inferiore associato ad un ureterocele (N.d.R.: dilatazione cistica che viene a formarsi alle estremità dell'uretere), generalmente del distretto superiore associato ad un uretere ectopico (N.d.R.: in posizione diversa dal consueto), situato nel distretto superiore. Le implicazioni terapeutiche sono completamente diverse a seconda del tipo di patologia. E' importante inoltre conoscere la funzionalità renale di ogni distretto e la valutazione migliore è quella scintigrafica con DMSA o MAG3 (N.d.R.: sono farmaci radiomarcati che, somministrati per via endovenosa, vengono filtrati ed escreti dal rene, permettendone lo studio della morfologia e della funzionalità).

Altro su: "Doppio distretto renale"

Rene ectopico
Un rene ectopico non rappresenta una controindicazione ad una normale attività fisica.
Idronefrosi
L'idronefrosi congenita è una dilatazione del pelvi renale e dei calici renali dovuta ad una anomalia congenita della giunzione tra il rene e l'uretere.
Ematuria famigliare benigna
Le hanno diagnosticato l'ematuria famigliare benigna ma non è necessario seguire alcuna dieta particolare e la prognosi è ottima.
Doppio distretto renale
Il doppio distretto renale è la più frequente variazione anatomica delle vie urinarie e nella maggioranza dei casi non si associa ad alcun problema.
Agenesia renale
Per agenesia renale si intende una malformazione congenita in cui l'organo non si forma durante la vita uterina.
Un rene ormai compromesso
Un reflusso vescico-ureterale congenito ha portato ad un rene ormai compromesso. Togliere il rene o correggere il difetto? I consigli dell'urologo.