La tosse, spesso secondaria a infezioni virali, è uno dei motivi più comuni di consultazione nella pratica pediatrica di routine. In genere si risolve spesso da sola, ma risulta essere molto fastidiosa per il bambino e per la famiglia. Può infatti influenzare negativamente il sonno e le attività quotidiane, alterando la qualità della vita del bambino e dei genitori.
Il mal di gola è un sintomo tipico del periodo autunnale ed invernale, quando è più facile essere sottoposti a bruschi cambiamenti climatici, con temperature che improvvisamente diventano molto rigide e, soprattutto, è il periodo dell’anno in cui aumenta l’inquinamento atmosferico, che rappresenta una delle possibili cause delle infiammazioni del cavo orale.
Esistono alcune strategie facili da implementare per il sollievo sintomatico del comune raffreddore/tosse nei bambini, come un'adeguata idratazione che permetta la fluidificazione del muco bronchiale. Può allora essere consigliabile somministrare al bambino, in particolare prima di andare a dormire, bevande calde ad effetto emolliente come latte e miele.
Utile è l'umidificazione dell'ambiente domestico per ridurre la secchezza dell'aria inspirata; molto valido è anche ricorrere, soprattutto nel bambino più grande, a suffumigi, inalazioni di vapore acqueo da respirare tenendo il piccolo, coperto da un asciugamano, sopra una bacinella. Da non dimenticare è una frequente irrigazione nasale con soluzione salina.
Quando il dolore alla deglutizione è particolarmente fastidioso è possibile somministrare un antidolorifico per bocca, come paracetamolo e ibuprofene, farmaci che si dimostrano utili anche per abbassare l’eventuale febbre associata.
È necessario che al bambino vadano somministrati preferibilmente alimenti semifreddi e semiliquidi (poiché il freddo aiuta a ridurre il dolore), morbidi, non troppo aciduli come yogurt, ghiaccioli, granite, gelati, succhi di frutta.
Sono sicuramente indicati spray locali con estratti vegetali ad azione lenitiva ed emolliente, alcuni contenenti anche antinfiammatori in grado di agire rapidamente sul mal di gola, collutori antidolorifici, pastiglie con azione disinfiammante sulle vie respiratorie.
Da non dimenticare gli sciroppi a base di estratti naturali e glicerolo, che sono in grado di formare un film mucoadesivo che persiste e protegge la mucosa della faringe dagli agenti irritanti, in modo da migliorare la funzionalità delle prime vie respiratorie. Con la loro formula, ricca in mucillagini, proteggono la mucosa dalle irritazioni ed assicurano una azione emolliente e lenitiva, molto utile in caso di gola infiammata.

I RIMEDI DA BANCO
Tuttavia, in assenza di un trattamento antivirale efficace per le banali infezioni delle prime vie respiratorie, i genitori cercano di trovare prodotti che diano sollievo dalla tosse e dal mal di gola fino alla risoluzione del sintomo. Per questo motivo molti genitori acquistano per i propri figli rimedi da banco (i cosiddetti OTC), senza prescrizione medica.
Ci sono poche prove che i prodotti OTC contenenti molecole farmacologiche abbiano una qualche azione benefica. Inoltre, alcuni farmaci da banco hanno suscitato in passato gravi preoccupazioni per la sicurezza, principalmente in caso di sovradosaggio accidentale. Di conseguenza, le agenzie regolatorie di molti paesi del mondo hanno ritirato alcuni farmaci da banco contenenti mucolitici ed espettoranti per bambini di età inferiore a due anni, e anche antistaminici e decongestionanti.

I PRODOTTI NATURALI
Un'antica tradizione ha sempre stabilito che l'erboristeria e il miele siano mezzi efficaci e sicuri per alleviare la tosse e il mal di gola. A riguardo ci sono alcune prove, fornite da studi pediatrici randomizzati controllati, che confermano, ad esempio, l’attività sedativa del miele sulla tosse. Tuttavia, pochissimi studi hanno adeguatamente studiato la reale efficacia e sicurezza dei prodotti naturali nel trattamento della tosse acuta e della faringite.
Negli ultimi 10 anni, un marcato spostamento dei consumatori verso farmaci e terapie di origine naturale, insieme alle crescenti preoccupazioni per gli effetti negativi della medicina convenzionale, ha causato l'uso crescente di rimedi naturali per la tosse e l’infiammazione della gola. Inoltre, i medici e gli operatori sanitari richiedono opzioni di trattamento che abbiano un rapporto rischio-beneficio accettabile.

SCEGLIERE SOLO PRODOTTI NATURALI DI AZIENDE SERIE E CON ELEVATI STANDARD PRODUTTIVI
In questo mercato in crescita di tali prodotti, l'assenza di norme stringenti per l'approvazione di rimedi naturali sotto forma di integratori alimentari per raffreddore, tosse e mal di gola ha portato a un aumentato numero di prodotti disponibili sul mercato, la cui qualità e sicurezza non sono state stabilite completamente
Spesso, inoltre, esiste una certa confusione tra i consumatori, e anche i medici, sul significato della parola “naturale”, quando si parla dell'enorme varietà di prodotti disponibili sul mercato; e anche si riscontrano difficoltà per medici e consumatori a definire la qualità, l'efficacia e la sicurezza di un prodotto naturale disponibile sul mercato, solo sulla base delle informazioni riportate sull'etichetta.
Il mercato dei sedativi per la tosse e dei sintomatici per il mal di gola comprende varie categorie di prodotti come integratori alimentari, dispositivi medici preparati da sostanze naturali e medicinali vegetali che contengono una grande varietà di componenti. Questi componenti possono essere di origine naturale (matrici naturali complesse come estratti di piante medicinali o essudati vegetali) o prodotti per sintesi chimica in forma pressoché identica a un analogo naturale o estratti da una matrice vegetale.
Ognuna di queste categorie di componenti interagisce con il corpo umano in modo diverso e gli effetti generati potrebbero essere profondamente diversi. In sostanza, non esistono linee guida, né un elenco di regole definito da esperti che ricomprenda e valuti criticamente tutti i prodotti naturali disponibili, così da orientare nella scelta dei prodotti naturali disponibili sul mercato. Esistono valutazioni ufficiali per alcuni ingredienti, come, ad esempio, l’estratto di lichene islandico o l’estratto di altea, che sono stati approvati dall’Agenzia Europa del Farmaco (EMA) per l’uso tradizionale nella tosse e nel mal di gola anche nei bambini, a seguito della valutazione delle prove di efficacia e sicurezza disponibili. Il consiglio del medico o del farmacista può quindi aiutare i genitori ad orientare nella scelta di prodotti per i quali esistono delle conoscenze più approfondite sugli ingredienti.
In conclusione, i prodotti a base di estratti naturali hanno diverse composizioni, concentrazioni e qualità. In particolare, la qualità si basa sull'innovazione tecnologica e sullo standard produttivo dei diversi produttori. Va sottolineato che in questo campo esistono differenze considerevoli tra un’azienda e l’altra e, di conseguenza, è fondamentale che i genitori scelgano prodotti naturali di aziende importanti, che abbiano una consolidata esperienza nel campo, assicurino la sicurezza di quello che commerciano e garantiscano alti standard produttivi e qualitativi.
 

CH-20211222-90
 

Altro su: "Gli ingredienti naturali in pediatria"

Nuove terapie per la fibrosi cistica
la fibrosi cistica è la più comune delle malattie genetiche gravi. Nel mondo ne sono colpite circa 100.000 persone. Le nuove terapie.
La tosse
Non presenta alcun sintomo di raffreddore, ma quando dorme, fa due e tre colpi di tosse. Quale può essere la causa?
Soffre di tracheite e laringite
La tracheite è una infiammazione della trachea, con tosse abbaiante a suono di corno. La laringite dà difficoltà a respirare e voce afona.
A quattro mesi ha già fatto tre cicli di antibiotico
Come possiamo aiutarla ad espellere il catarro? Ci sono in commercio gocce per liberare meglio il nasino?
Soffre di bronchiti ricorrenti
Soffre di continue bronchiti con broncospasmo. E' una patologia tipica del bambino da 1 a 5 anni. Non sempre serve l'antibiotico.
Il cambio di stagione
Dopo i lunghi mesi invernali sempre più bambini vanno incontro alla "letargia primaverile" apparendo così stanchi, svogliati e fiacchi.