Vorrei sapere qualcosa sul soffio al cuore. Mia figlia Cristina ha nove mesi e le hanno diagnosticato un soffio di 2/6. Potrei saperne di più?

Il soffio cardiaco è causato dalla turbolenza del flusso sanguigno all'interno del cuore. È un reperto auscultatorio, cioè si evidenzia all'auscultazione del torace. Il timbro, l'intensità e la localizzazione ne definiscono la causa anatomica. I soffi cardiaci possono essere classificati in soffi sistolici (la sistole è la fase di contrazione del muscolo cardiaco) e in soffi diastolici (la diastole è la fase di rilasciamento del muscolo cardiaco).

L'intensità dei soffi cardiaci è graduata in una scala da 1 a 6: appena percepibile; media intensità; forte ma senza fremito (il fremito è un reperto palpatorio apprezzabile con la mano senza stetoscopio); forte con fremito; molto forte, ma che ancora necessita dello stetoscopio appoggiato al torace per essere udito; così forte che il soffio può essere udito con lo stetoscopio staccato dal torace. I soffi cardiaci possono essere significativi per cardiopatie congenite, ma molti soffi non sono associati ad anomalie: questi soffi vengono definiti funzionali o normali o insignificanti o innocenti.

Il 30% dei bambini può presentare un soffio innocente e questa percentuale aumenta quando l'auscultazione è effettuata in circostanze come l'esercizio fisico, la febbre, l'ansia, le infezioni. Il soffio innocente è sistolico, eiettivo, a media frequenza, vibratorio, relativamente breve, meglio udibile al margine medio-inferiore dello sterno (osso centrale del torace) e non ha irradiazioni. Frequentemente risuona come la vibrazione di un diapason; si attenua nella posizione seduta. È importante offrire una completa rassicurazione ai genitori circa l'importanza di un soffio sistolico innocente: questo reperto è di "normalità" e non deve influenzare il tipo di educazione e la vita del bambino. Il soffio innocente è solo un "rumore": può scomparire come può rimanere in modo permanente.

Altro su: "Soffio al cuore"

Controllo chirurgico dopo valvuloplastica
Dopo una valvuloplastica è opportuno uno stretto controllo chirurgico per valutare l'evoluzione della stenosi residua.
Cianosi
La cianosi è il colorito scuro-bluastro della cute che normalmente indica un problema di scarsa ossigenazione dei tessuti.
Stenosi della polmonare
La stenosi polmonare è una malattia della valvola che regola il flusso tra il ventricolo destro e l'arteria polmonare.
Un soffio innocente al cuore
Fra le caratteristiche dei soffi innocenti, la prima è la bassa intensità. I soffi innocenti sono udibili soprattutto dopo sforzo.
Tetralogia di Fallot è un difetto cardiaco
La Tetralogia di Fallot è la piu' frequente e conosciuta delle cardiopatie congenite del bambino. Le cause, i sintomi e le cure suggeriti dello specialista.
Stenosi mitralica
La stenosi mitralica come cardiopatia congenita spesso spazia da forme di valvole "quasi normali" a forme più severe.