Dove si trova

La vitamina B2, detta anche riboflavina, è idrosolubile cioè si scioglie in acqua. E’ molto diffusa nel lievito di birra, nel germe di grano, nei cereali integrali, nel fegato, nei funghi, nella carne, nel latte e nelle uova ed è prodotta anche dai batteri che normalmente risiedono nell’intestino.

Una parte notevole viene però perduta con la cottura dei cibi (la massima perdita è del 75% del quantitativo totale). Caratteristica della riboflavina è la sua sensibilità alla luce.

A che cosa serve

Ha un ruolo essenziale nella respirazione della cellula e nella produzione d’energia. E’ importante per la salute della pelle, delle mucose e degli occhi.

Che cosa succede quando manca

Questa vitamina è raramente scarsa nell’alimentazione delle popolazioni dei paesi industrializzati; un suo deficit si può verificare nella celiachia o in altre malattie che causano un malassorbimento intestinale.

La carenza di vitamina B2 è invece presente nelle popolazioni dei paesi in via di sviluppo, dove, associata a un generale stato di sottonutrizione, causa arresto della crescita, infiammazione della pelle (squame giallastre e untuose associate a arrossamento e prurito), infiammazione delle labbra (soprattutto agli angoli), della lingua e anche degli occhi.

Altro su: "La vitamina B2"

Il fosforo
È un macroelemento contenuto nelle ossa e dei denti. Svolge un ruolo importante nel metabolismo energetico. Scopri altre informazioni utili.
Vitamine per l'influenza?
E' giusto dare vitamine ad ogni influenza o raffreddore? I polivitaminici aiutano a combattere le infezioni? Il consiglio del pediatra.
Il selenio
Si trova negli alimenti di origine animale e vegetale. Non si sa esattamente quanto selenio contenga l’organismo umano.
E' necessaria la profilassi con Vitamina K in un neonato?
Il neonato è carente di vitamina K ed è importante fornire una supplementazione.
Il magnesio nei bambini
Il magnesio è un macroelemento contenuto negli alimenti di origine animale e vegetale. Perché è fondamentale per la crescita dei bambini.
Vitamine e sindrome di Down
Vitamine per curare la sindrome di Down: nuovi rimedi o vecchie illusioni?