ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Saperne di più

per approfondire insieme

La seconda settimana di gravidanza

La seconda settimana di gravidanza: se desiderassi rimanere incinta, da questa settimana inizia l'epoca utile per il concepimento. Siamo infatti nei giorni che precedono l'ovulazione.

a cura di: Dott. Guido Vertua (pediatra)

Cosa succede alla mamma?

Se desiderassi rimanere incinta, da questa settimana inizia l'epoca utile per il concepimento. Siamo infatti nei giorni che precedono l'ovulazione: gli estrogeni preparano, all’interno dell’utero, un tessuto soffice e ben irrorato dal sangue e il progesterone predispone il tuo utero ad accogliere l’uovo fecondato, favorendo il rilassamento della parete muscolare in modo da bloccare le contrazioni ed impedire l’espulsione del prodotto del concepimento. Il periodo più propizio per concepire un figlio va dal 10° al 18° giorno dopo l’inizio dell’ultima mestruazione.

Cosa succede al bambino?

Non c'è ancora, ma manca poco! Al momento dell’ovulazione l’ovulo ormai maturo viene espulso dall’ovaio dentro le tube del Falloppio o salpingi, quei piccoli condotti che collegano l’ovaio all’utero. Nelle 12-24 ore successive, si verifica l’incontro con uno di quelle poche centinaia di spermatozoi che sono sopravvissuti nel lungo viaggio dalla vagina su per l’utero fino all’interno di una delle salpingi, e avviene la fecondazione dell’ovulo.
La cellula che si crea dall’unione, lo zigote, che già racchiude in sé tutto il patrimonio genetico del bambino che nascerà, immediatamente chiude la sua membrana esterna al resto degli altri spermatozoi.

17/9/2009

27/2/2017

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "La seconda settimana di gravidanza"

Gli esami del sangue in gravidanza
Gli esami del sangue in gravidanza sono indispensabili per la salute sia della mamma che del bambino.
La mamma ha la varicella
Se la mamma ha la varicella anche il neonato rischia di prenderla. Si consiglia di iniziare un trattamento con aciclovir.
Acido folico in gravidanza
L'acido folico (vitamina B9) è importante in gravidanza e si trova in alcuni alimenti come le verdure a foglia verde, la frutta e i legumi.
Stitichezza in gravidanza
La stitichezza è un disturbo frequente in gravidanza e può riguardare sia la consistenza delle feci sia la frequenza dell'evacuazione.
Alcol e fumo in gravidanza
Alcol e fumo in gravidanza sono fattori di inquinamento del corpo che colpiscono direttamente o indirettamente anche il bambino.
L'acqua in gravidanza
L'acqua in gravidanza viene trattenuta nei tessuti provocando spesso gonfiori e aumento di peso. Si tratta, però, di disturbi lievi che si superano facilmente.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Lasciarlo figlio unico?
Meglio figlio unico? Vantaggi e svantaggi del dargli un fratellino. I consigli della psicologa.
Rifiuta il biberon
Rifiutare il biberon è un comportamento frequente. La tettarella ha spesso un gusto di cloro.
Speciale bruxismo
Il bruxismo: cosa significa e come si cura. Il bambino può scaricare la tensione emotiva interna battendo o digrignando i denti.
Doppio distretto renale
Il doppio distretto renale è la più frequente variazione anatomica delle vie urinarie e nella maggioranza dei casi non si associa ad alcun problema.
Neonato che dorme nel lettino
Non esistono controindicazioni a fare dormire un neonato da subito nel lettino. Può essere utile l'uso del riduttore per sentirsi più "contenuti".

Quiz della settimana

Chi è colpito dall'emofilia?
Soprattutto i maschi
Soprattutto le femmine
Entrambi i sessi, senza differenze