ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il tempo dell'infanzia

bambini nell'arte e nella cultura

Il quadro "Khaterine Cassatt mentre legge ai suoi nipoti"

Mary Cassatt dipinge le donne e i loro sentimenti, volendo cogliere e catturare al volo il gesto improvviso di una loro azione. Questo quadro è dedicato alla madre Khaterine.

a cura di: Dott.ssa Maria Antonietta Filipponio

Khaterine Cassatt mentre legge ai suoi nipoti (1880)

Khatrine Cassatt mentre legge ai suoi nipoti (1880) Mary Cassatt, olio su tela, collezione privata

Mary Cassatt (1844 -1926)

Olio su tela Collezione privata.

Mary Cassatt, famosa pittrice impressionista americana, è stata definita la pittrice delle madri e dei bambini perché nella maggior parte delle sue opere è presente il tema della maternità, cioè lo stretto legame d'amore tra madre e figlio, tra donna e bambino.

L'insistenza su temi materni è stata vista come una compensazione al fatto di non essersi mai sposata e di non aver avuto figli. La privazione della maternità e la frustrazione di questo sentimento così profondo per una donna sarebbe stata la molla per indagare l'animo femminile e lo stretto rapporto materno e filiale.

Ma forse più che il legame tra madre e figlio, alla Cassatt interessava la donna in generale, ovvero le tante figure di donne dalle varie sfaccettature e dalle mille espressioni.

La Cassatt presenta una galleria di donne che lavorano, che accudiscono il loro bambino con amore e tenerezza, ma anche che leggono, sognano, si divertono a teatro, ricevono le amiche, curano la loro persona. Comunque sia i suoi personaggi non sono mai ritratti in pose convenzionali o in un contesto di esaltazione delle virtù domestiche all'interno della famiglia borghese ottocentesca, come spesso risultava dalle opere di altri celebri artisti. Alla Cassatt importavano le persone e i loro sentimenti, volendo cogliere e catturare al volo il gesto improvviso di una loro azione.

In questo la pittrice, tra tutti i amici impressionisti, si avvicina più a Degas che a Monet o a Pissarro, che invece pongono l'attenzione sulla variazione di luce del paesaggio. Molto spesso l'attenzione della artista ricade anche su componenti femminili della sua famiglia, come la madre Khaterine o la sorella Lydia.

E proprio alla madre è dedicata la tela qui proposta: "Khaterine Cassatt che legge ai suoi nipoti". La Cassatt affronta un altro tipo di legame sentimentale, altrettanto importante e insostituibile, quello, cioè, tra nonna e nipote; da sempre la figura del nonno o della nonna è legato alla lettura di un libro, di una fiaba, al racconto del passato, alla trasmissione delle tradizioni orali, oltre che al bagaglio di valori umani e morali e di esperienze di vita. Ecco allora Khaterine Cassatt, la bella madre di Mary dal vestito bianco bordato da volants, che ha appena inforcato i suoi pince-nez ed ha incominciato a leggere un libro ai suoi tre nipoti. E' al centro della scena e dell'attenzione dei bambini che la guardano rapiti. Soprattutto il bambino alla destra della nonna sgrana gli occhioni scuri, talmente emozionato da volere cercare tra le pieghe del viso della donna il finale del racconto.

Era il 1880, quale classico della letteratura per ragazzi stavano leggendo? Forse "I tre Moschettieri" di Dumas, il "Moby Dick" di Melville, oppure l'avventuroso "20000 leghe sotto i mari" di Giulio Verne, oppure i racconti dell'americano Tom Saywer di Mark Twain.

La Cassatt è riuscita a cogliere un momento di grande concentrazione ed attesa, ma soprattutto è riuscita a comunicare l'affetto e il sentimento che unisce una donna ai suoi bambini, siano essi figli o nipoti.

5/10/2009

11/10/2010

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Il quadro "Khaterine Cassatt mentre legge ai suoi nipoti""

La Madonna della Pappa
A Modena si può ammirare un gruppo scultoreo in terracotta detto: "Madonna della Pappa".
Il bambino viziato
Jean-Baptiste Greuze si dedicò a scene borghesi e ambienti domestici; tra le sue opere, il Bambino viziato, che si trova al Museo Hermitage di San Pietroburgo.
Il quadro di D. D. Santvoort: Bambino in bianco
Il "Bambino in bianco" è un quadro che ben raffigura le caratteristiche dell'abbigliamento infantile del passato.
La lettura nell'arte e curiosità sulla letteratura
Vediamo come la lettura è stata rappresentata nell'arte e scopriamo alcune curiosità sulla letteratura e i personaggi di fantasia.
La letteratura nell'arte
La letteratura nell'arte: "Ragazzina che legge di Berthe Morisot".
Giovane Madre di Gustave Jacques Hamelin
Una rassegna sull'opera "Giovane madre" di Gustave Jacques Hamelin, in cui una giovane mamma sorveglia il sonno del suo bambino adagiato in una culla.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Allattare quando riprende il ciclo?
La ripresa del ciclo non incide nell'allattamento. Sfatiamo alcune dicerie che talvolta capita di sentire.
Le cause della tosse
Solitamente la tosse è dovuta a un'infezione, per lo più virale, in genere destinata a risolversi spontaneamente.
Nausea e vomito in gravidanza
La nausea accompagnata da conati di vomito o, più raramente, da vomito vero e proprio, è spesso il primo segno della gravidanza.
Brainstorming in famiglia
Il brainstorming è un modo intelligente e originale per stare insieme e trovare nuove idee e soluzioni.
Cammina spesso sulla punta dei piedi
Camminare in punta di piedi è da considerarsi normale nel periodo che va da uno a due anni compiuti.

Quiz della settimana

Normalmente, entro quando cade il cordone ombelicale nel neonato?
Due settimane di vita
Il tempo di caduta è estremamente variabile e non indicativo
Quattro giorni di vita
Un mese di vita