ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

tutte le risposte dei nostri specialisti

Marsupio e posizioni corrette del neonato

Esistono due tipi di marsupio sul mercato: un tipo "semplice" ed un tipo più "elaborato". Entrambi i tipi di marsupio sorreggono la schiena del neonato e non influiscono negativamente sulla schiena.

a cura di: Dott. Guido Vertua (pediatra)

Ho un figlio di circa un mese e mezzo. Fin dall’inizio ci siamo resi conto che si addormenta e si calma quasi esclusivamente a contatto con uno dei genitori, quasi sempre in braccio o nel marsupio. Ciò però lo porta ad assumere posture non distese e spesso si trova con la schiena curva, a causa della posizione quasi eretta. Ciò accade peraltro anche nello sdraietto o nel sedile dell'auto. La domanda è: queste posture possono influire negativamente nello sviluppo della sua struttura ossea? Si devono prendere dei provvedimenti o delle abitudini in merito?  Ma per quale durata questa posizione (così come quella del marsupio) si può assumere senza creare problemi?

Esistono due tipi di marsupio sul mercato: un tipo "semplice" ed un tipo più "elaborato" I modelli più semplici di marsupio sono costituiti da una striscia di tela che fascia tutta la schiena del bambino fin sotto al sederino, permettendo alle gambe di uscire da aperture predisposte sul fondo e consentendo alle braccia di sbucare da dove vogliono. Sono adatti per i piccoli a partire dal terzo-quarto mese di vita: sotto questa età, infatti, il piccolo non ha ancora un pieno controllo dei muscoli del collo per cui ci può essere il rischio che la testa finisca col ciondolargli di lato o all’indietro.

All’inizio si può mettere il bambino in posizione rivolta verso la mamma mentre verso il quarto-quinto mese è possibile portarlo girato verso l’esterno, per soddisfare le prime curiosità che inizia a manifestare nei confronti del mondo che lo circonda. Il marsupio consente al piccolo di godere del contatto diretto con il corpo della mamma, sentendo il suo calore e facendosi cullare al ritmo di suoi passi.

Permette inoltre al genitore di tenere il bambino sott’occhio senza avere le braccia occupate. Lasciando libertà di movimento, rappresenta il modo ideale per spostarsi con i mezzi pubblici. Per i bambini più minuti e per i neonati esistono invece marsupi più elaborati che hanno una striscia di tela che avvolge la schiena e risale sul davanti fino all’altezza del viso del piccolo, formando una specie di bavaglino per proteggere i vestiti della mamma da eventuali rigurgiti.

Possiedono un appoggiatesta che protegge e sostiene il cranio del piccolo. Entrambi i tipi di marsupio sorreggono completamente la schiena del lattante e non influiscono negativamente sullo sviluppo della stessa. Il piccolo vi può essere trasportato anche per ore senza alcuna preoccupazione. Per quanto riguarda la sdraietta, essa si può usare già a tre-quattro settimane di vita, sempre che il bambino gradisca la posizione, e soprattutto quando è sveglio, in modo da dargli la possibilità di seguire con lo sguardo la mamma nei suoi spostamenti per la casa. Il piccolo può rimanere nel sedile dell’auto per parecchie ore, senza particolari problemi.

1/11/1997

13/6/2016

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Marsupio e posizioni corrette del neonato"

Piedi piatti e posizione nel sonno
La posizione del sonno non ha particolare effetto sulla struttura del piede piatto. Non si può parlare di piede piatto nei primi due anni di vita.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Intervallo di tempo fra la somministrazione di vaccini diversi
Ci sono intervalli di tempo da rispettare tra un vaccino e l'altro?
La donna dopo il parto
Il brusco cambiamento avvenuto dopo il parto porta l'organismo ad una serie di complesse modificazioni.
La febbre nel bambino
Informazioni e raccomandazioni utili sulla febbre nei bambini.
Cortisone per la febbre
La cura deve essere proporzionata al disturbo. Per abbassare la febbre, normalmente, il farmaco di prima scelta è il paracetamolo.
Rifiuta il biberon
Rifiutare il biberon è un comportamento frequente. La tettarella ha spesso un gusto di cloro.

Quiz della settimana

I lattanti che assumono latte materno hanno un minor rischio di contrarre:
Otiti
Gastroenteriti
Polmoniti
Tutte le risposte sono esatte