ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

tutte le risposte dei nostri specialisti

Ha undici mesi ed è sottopeso

Le cause del sottopeso di vostra figlia possono essere molteplici e nessuna individuabile a distanza. Vanno escluse le cause psicologiche ed organiche.

a cura di: Dott. Rodolfo Varani (pediatra)

Ha un peso molto inferiore alla norma Abbiamo una bimba di undici mesi che pesa 6,5 kg ed è alta cm 71,5. Alla nascita pesava kg. 2,400. La bambina cresce molto vispa, sana, ma molto sottopeso; ciò dipende soprattutto dal fatto che non le sono mai piaciute le pappe. Già dall'inizio dello svezzamento ci sono voluti più di due mesi (piuttosto saltava il pranzo) per riuscire a farle apprezzare la pappa del mezzogiorno, mentre non ha mai apprezzato quella serale (anche se uguale a quella del mezzogiorno).
Ora, pur avendo appetito, si rifiuta categoricamente di mangiare la pappa, sia quella in brodo vegetale con pastina o semolino e omogeneizzato, sia la pastasciuttina con il pomodoro e l'omogeneizzato; l'unica pappa che apprezza è la pappa lattea con la mela o pera oltre a biscotti e crackers.
Siamo disperati: ci potrebbe suggerire qualche pappa o prodotto alternativo? Qual è il metodo educativo per darle la pappa quando si rifiuta di mangiare: lasciarle saltare il pasto? Sforzarla? distrarla con mezzi vari? Insistere o no? Chiediamo il vostro aiuto perché non sappiamo più cosa fare.

Un caso come questo è tra i pochi che non possono e non debbono avere risposta a distanza o come consiglio generico. Casi come il vostro ve ne sono abbastanza, ma le cause di un tale comportamento della vostra bambina possono essere molteplici e nessuna individuabile a distanza: di conseguenza nessun consiglio è possibile per via telematica e da chi non conosce la bambina e la famiglia della bambina. Tali cause vanno da fattori psicologici familiari (ansia iniziale dei genitori per il basso peso neonatale della bambina e forzature nella alimentazione della stessa) a problemi clinici diversi (intolleranze alimentari, infezioni delle vie urinarie, malassorbimento, cardiopatie, malformazioni congenite, malattie del metabolismo) che andrebbero studiate in ambiente pediatrico adeguato (Clinica Universitaria).

Pertanto va detto che la bambina deve essere seguita da un buon pediatra di base che diriga le operazioni e che conosca bene la famiglia (madre ansiosa? pressione psicologica dei nonni?) ed i dati di accrescimento (pesi ed altezze) dei primi mesi di vita, che tipo di latte ha preso, come cresceva ecc. C'è la possibilità di una intolleranza al glutine? È stato fatto un controllo del sangue e delle urine? Non è con "la pappa miracolosa" (che non esiste) che si risolve il caso della vostra bambina e, soprattutto, una vostra domanda in tal senso mi fa sospettare che cerchiate il miracolo delle favole, forse per evitare il consiglio di approfondire la diagnosi con un ricovero, che il vostro pediatra può già avervi proposto.

Una volta escluse le cause psicologiche ed organiche vi si potrà tranquillizzare e dire che altri bambini hanno avuto lo stesso problema e lo hanno risolto spontaneamente con il tempo (magari all'inizio della scuola materna), ma dapprima debbono essere scrupolosamente esclusi questi fattori. Ma va detto che anche altri bambini hanno atteso per anni la pappa miracolosa per poi scoprire che invece c'era una causa ben precisa per lo scarso accrescimento e per il rifiuto di cibi particolari.

6/2/2002

6/6/2016

I commenti dei lettori

Anche il mio bimbo che ha quasi un anno è drammaticamente di scarso appetito! A unidici mesi pesava Kg 8,100 con altezza in media esatta. Dimagrito di un etto rispetto al mese precedente.

La colazione è scarsissima, il pranzo all'asilo lo rifiuta e cerchiamo di dargli qualcosa quando torna a casa. Basta un raffreddore per provocare digiuni.

Ho trovato giovamento dalla pappa reale, data al mattino. Ho notato che il bimbo, almeno a pranzo e cena, ha veramente appetito e mangia la pappa. Però sono dovuta ritornare agli omogeneizzati con la pastina piccola: basta un pezzettino di carne che comincia a sputare tutto....

Però alla fine mangia volentieri il pane, anche un pezzo grosso: quello non lo sputa...

Credo che la via di mezzo non esista: o bambini obesi o inappetenti!!!

Io ne ho due e anche con la prima è stata dura. Però a 13 mesi le ho proposto lasagne e tortellini e allora ha iniziato a mangiare...

Non so quale sia la strada giusta.Io le provo tutte, sinceramente anche la cioccolatina Kinder, sempre meglio quella di un digiuno...

In bocca al lupo! Cresceranno questi bimbi birichini!

Serena (BO) 24/11/2010

Se ti puo' consolare anche mio figlio mangia poco a 14 mesi pesa solo 8,7 kg, come il tuo ci sono volte che salta il pasto, io le provo tutte e la cosa che ho capito che secondo me  ai bambini come nostri tocca assecondargli, io le pappa le ho abbandonate da una vita, me le sputave e gli omogrnizzati non ne parliamo, prova a fargli delle polpette di carne o di pesce e cucinarle nel brodo sono buone e morbide, in questo sito trovi tante ricette, sperimentale verdrai che qualcosa mangerà. Ciao

Maria (RM) 14/09/2011

Ho un bambino di dieci mesi e pesa 8.350 ed è alto 73 cm; il mio bambino al contrario non è inappetente ma mangia volentieri ciò che preparo,gradendo un pò meno alcune pietanze quali il pesce..proprio stamattina ho effettuato una visita dal medico il quale ha riscontrato una condizione di sottopeso nel mio bambino!! A dir la verità sono abbastanza preoccupata e oltre a chiedere un parere del suo pediatra e anche prendendo in considerazione l'opinione di altri medici altrettanto competenti,vorrei sentire una vostro parere per capire in particolar modo quali siano le cause della situazione vista in precedente. Grazie in anticipo,ciao.

Ivana (BA) 21/11/2012

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Ha undici mesi ed è sottopeso"

I cereali
I cereali (frumento, mais, riso, orzo, avena, segale) nell'alimentazione del bambino rappresentano una buona fonte di energia.
Svezzamento a 6 mesi: la seconda pappa e il glutine
I nostri schemi per lo svezzamento: i pasti a 6-8 mesi, la seconda pappa e quando introdurre il glutine.
Lo svezzamento dopo il sesto mese
Dal sesto mese di vita compiuto si può iniziare lo svezzamento, cioè l'integrazione di cibi solidi e semisolidi.
Rifiuta la pappa
Da circa un mese abbiamo cominciato a proporgli le prime pappe, ma dopo un discreto inizio ora rifiuta del tutto la pappa.
Lo svezzamento nella storia
Fino alla metà del 1700 non esistevano indicazioni circa il metodo oppure gli alimenti più adatti per lo svezzamento.
Quando introdurre il glutine nello svezzamento
Il glutine deve essere introdotto nella dieta dello svezzamento del bambino dopo il sesto mese di vita.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Acetone
Acetone o chetosi: una situazione molto frequente in età pediatrica ed è dovuta ad un disturbo momentaneo del metabolismo del bambino.
Depressione post-partum
La depressione post-partum o depressione post-natale è un disturbo dell'umore che colpisce molte donne nel periodo immediatamente successivo al parto.
Neonato che dorme nel lettino
Non esistono controindicazioni a fare dormire un neonato da subito nel lettino. Può essere utile l'uso del riduttore per sentirsi più "contenuti".
Giocare a calcio a sei anni
Ci hanno sconsigliato di far giocare a calcio nostro figlio di 6 anni a causa della facilità con cui possono formarsi dei microtraumi alle ossa.
Nonni o baby-sitter?
Quando riprenderò il lavoro, sarà meglio affidare il mio bambino ai nonni o alla baby-sitter? Il consiglio della psicologa.

Quiz della settimana

I lattanti che assumono latte materno hanno un minor rischio di contrarre:
Otiti
Gastroenteriti
Polmoniti
Tutte le risposte sono esatte