ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

L'esperto risponde

tutte le risposte dei nostri specialisti

Quali alternative alla sculacciata?

A volte ci scappa una sculacciata. Sappiamo che non è né risolutiva né educativa, ma non abbiamo trovato ancora nessuna alternativa efficace. Cosa consiglia la psicologa.

a cura di: Dott.ssa Maria Rosa Sampieri (pedagogista)

Che alternative alla sculacciata? Abbiamo un bambino di circa tre anni abbastanza vivace e con un bel caratterino. Talvolta in momenti di estrema necessità ci scappa una sculacciata o un ceffone. Nonostante sappiamo bene che in questi casi non è né risolutivo né educativo mollargli un ceffone o una sculacciata non abbiamo trovato ancora nessuna alternativa efficace. Potreste indicarci come dovremmo comportarci in queste situazioni?

Cari genitori, la sculacciata o ancor peggio il ceffone, come bene avete detto, non sono il rimedio adatto ad educare un bambino, al di là dell'età: sono rimedi d'immediato effetto, ma che pongono sia il bimbo che il genitore a vivere un atto di violenza profondamente diseducativo.

Lo schiaffo, per il genitore, spesso rappresenta la strada più breve al coronamento dell'obiettivo: "la propria tranquillità". Ma a chi in coscienza volesse provare a dare al proprio figlio un’alternativa di sviluppo della propria personalità, allora non resta che il tragitto più lungo e faticoso: armarsi di tanta pazienza, dare alla piccola birba la sensazione che chi gli sta’ di fronte è capace di contenere le birichinate, ma al contempo è altrettanto capace di esclamare un deciso rimprovero verbale. Successivamente, si proverà a spiegare al piccolo che dietro al rimprovero appena ricevuto, esiste una ragione logica e dimostrabile. Abbiate fiducia consolandovi nel sapere che la vivacità nel bambino è sintomo di benessere.

1/2/1999

21/12/2016

I commenti dei lettori

eh nooooooooooooooo! sculacciare un bambino o mollargli un ceffone....questo no! ma che razza di genitori sono?

anna (TO) 21/05/2013

Rispondo Anna Torino hai mai perso la pazienza.? E facile a parole ma davanti hai fatti non esistono cattivi o buoni genitori , mio figlio ha un dono innato nessuno fino ad ora è riuscito /a a trattenersi prima o poi perdono la pazienza tutti anche le persone che come te dicono ( ma che genitori sono! ) se vuoi te lo lascio un paio di ore . Grazie

Andrea (VE) 23/10/2013

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Quali alternative alla sculacciata?"

Come punire un bambino?
Come punirlo? A quattordici mesi non serve punire il bambino perchè a questa età, non ne capisce il significato.
Come sculacciare un bambino?
L'educazione deve essere impartita con discorsi, voce ferma, comportamenti lineari. I bambini non vanno mai picchiati, né sulle manine, né sul sederino.
Bambino che si ribella ed è sempre molto nervoso
Il mio bambino di nove anni non mi ascolta e si ribella ed è sempre nervoso ed aggressivo mentre, fino a un paio d'anni fa, era molto sereno e quieto.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Accertamenti a tappeto e screening
In Pediatria è corretto eseguire accertamenti (del sangue, strumentali o visite) solo quando esiste un sospetto diagnostico.
Emorroidi in gravidanza
Le emorroidi sono un disturbo frequente durante la gravidanza. Le cause e i rimedi suggeriti dal ginecologo.
Trauma dentale
Uno dei due denti incisivi si è scurito dopo un trauma. Il dentista deve fare gli accertamenti necessari dopo la valutazione diagnostica.
Afte ricorrenti
Per certi bambini soffrire di afte ricorrenti può diventare realmente un problema perché i sintomi sono dolorosi e abbastanza intensi.
Inserimento alla scuola materna: è il più giovane della classe
Nella sua classe di scuola materna sarà il più giovane. I consigli per l'inserimento.

Quiz della settimana

Quando si è punti da una zecca, quale dei seguenti comportamenti occorre seguire?
Rimuovere la zecca con alcool o acetone
Lasciare la zecca in sede per alcune ore facendola intontire con ammoniaca
Rimuovere la zecca prontamente con una pinzetta
Schiacciare subito la zecca nella sede della morsicatura