ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

tutte le risposte dei nostri specialisti

Lasciarlo figlio unico?

Il numero dei figli per famiglia si è notevolmente ridotto e oggi sono sempre di più le coppie che decidono di avere un solo figlio. I pro e i contro di avere un solo figlio.

a cura di: Dott.ssa Loredana Piratoni (psicologa)

Ho 37 anni e una bimba di un anno; volevamo che restasse unica però, visto che nella nostra famiglia non avrebbe nemmeno un cuginetto, stiamo ponendoci la questione sulla sua futura solitudine e sull'importanza di aver un fratellino o sorellina. Pedagogicamente parlando quali sono i pro di aver fratellino e i contro di non averlo? Grazie mille, per cercar di aiutarci nella nostra indecisione.

Cari genitori, credo che vi sconcerterà sapere che ognuna delle scelte paventate mostra un certo numero di pro e di contro: detrattori e sostenitori si fronteggiano (figli unici "viziati" - sta ai genitori non farli diventare tali; figli unici "soli" - sta a loro farsi valide amicizie compensative; fratelli che litigano e nutrono reciproche gelosie - non a tutti capita) e, mi dispiace dirlo, ma un elenco completo è impossibile e ritengo che non potrà far altro che accrescere la vostra indecisione al riguardo. Perdonatemi l' indiscrezione, ma ritengo che stiate affrontando il problema di una nuova maternità in modo alquanto artificioso: sarebbe molto più utile e costruttivo se andaste alla ricerca delle vostre motivazioni, interrogandovi, ognuno per proprio conto, sul proprio desiderio di un altro figlio, mettendo sul piatto della bilancia la propria voglia, con il lavoro, i sacrifici, i soldi, o tutto ciò che vivete come un handicap.

Pensate a voi e a quello che veramente volete e sentite, e soltanto dopo che sentite forti le vostre idee confrontatevi: scoprirete che ciò che per uno è vissuto come un ostacolo insormontabile, l'altro lo può trovare facilmente risolvibile. Questi sono i miei suggerimenti perché voi prendiate una decisione consapevole, che vi preservi da rimpianti o da rimorsi futuri. E' l'unico dovere che avete, e lo avete nei confronti di voi stessi.

4/6/2001

20/3/2016

I commenti dei lettori

Sono figlia unica e da sempre ho "invidiato" le famiglie numerose, la loro allegria, la gioia che si prova nello stare insieme e anche la relativa facilità con cui si risolvono i problemi, perchè, come recita un vecchio adagio popolare "l'unione fa la forza". Per questo, dopo il primo figlio, io e mio marito abbiamo fortementem voluto il secondo, e il mio desiderio di famiglia numerosa si è magicamente realizzato, perchè il "secondo" figlio in realtà sono due splendidi gemelli! Sono, ora, mamma felice di tre splendidi figli, circondata dal caos, dalla confusione, dalle mille difficoltà di ogni genere che una famiglia numerosa comporta, ma..... circondata da tanto amore!!!

Francesca (RC) 22/12/2010

Si deve scegliere di avere un figlio perchè lo si desidera e si sa di potergli dare tutto ciò di cui ha bisogno, soprattutto in una società che offre poco e che ci sta togliendo sempre di più, è difficile garantire una stabilità economica per il singolo, con il pericolo di perdere il lavoro, quindi ciò che si deve tenere presente è se si ha la possibilità di garantire a questi nostri figli il meglio in visone di un futuro molto poco entusiamante.

simona (RM) 27/12/2010

sono madre di un bimbo di 19 mesi e penso spesso alla possibilità di avere un altro figlio... mille difficoltà mi mettono in crisi ma credo che la gioia di un figlio è talmente grande da dover essere provata almeno un altra volta.

09/01/2011

Io ho un solo figlio e credo che mi fermerò molto volentieri.Io ho due sorelle ma non e' affatto vero che ci si aiuta e si sta insieme, pur abitando vicine.Mio figlio ha 14 mesi ho avuto e sto avendo diversi problemi con lo svezzamento e non ne sopporterei un altro così.La nostra vita e' cambiata molto, molte rinuncie, uscire a cena,aperitivi etc. e' un problema perché dopo un po' si stufa ed inizia a fare capricci.Non vedo l'ora sia un po' più grande per lasciarlo com mia mamma

Elena Pv 11/11/2012

Io ho una bimba che adoro di 3 anni, matilde ed ora io e mio marito stiamo pensando ad un altro bimbo/a. ci piacerebbe tanto, entrambi non siamo figli unici( noi siamo in 3 sorelle) e lui ha una sorella. Apparte che lo vorrei tanto perchè il mio post parto è stato drammatico essendosi ammalata gravemente la mia sorella- per me punto di riferimento da una vita- per cui ho passato il primo anno di vita della mia bimba tra rianimazioni e ospedali in genere. Adesso vorrei tanto ripetere l'esperienza di diventare mamma e godermi spero il mio bimbo piccolo... in piu vorrei tanto che matilde possa avere una compagna di vita come ho avuto io.. Ma il pensiero di farla stare male a causa della gelosia mi tormenta... non voglio che soffra. forse dovrei lasciar perdere?

27/11/2012

Non lasciar perdere! Sta a te coinvolgere la tua bimba più grande in ogni attività col nuovo piccolo.devo fare il bagnetto.-mi aiuti? Vuoi aiutare mamma a cambiare il pannolino? Farle amare il. Piccolo come lo amate rifacendo ciò che fate voi! Civorrà pazienza ma si andranno!

Firmato mamma contenta

roberta (BA) 27/11/2012

Ciao a tutte mi chiamo giulia , mi sono imbattuta in questo sito non per il dubbio di far avere a mio figlio un fratellino ma per prepararmi ad essere una buona madre di un figlio che sicuramente rimarra'unico vista la mia impossibilita' a poterne avere altri!!! Ho una sorella con la quale ho uno splendido rapporto rafforzatosi dopo l'adolescenza . Lei ha 2 figli avuti a disranza di sei anni e malgrado tutto nolto affettuosi ed attaccati l' un l'altro, ha aspettato tanto per i provlemi comuni alla bostra societa' ed ora dopo aver pensato tanto e'felicissima della scelta presa. Mi dispiace tantissimo di non poter dare a mio figlio un fratello perche' credo sia importante per ciascuno di noi con tutti i pro ed i contro del caso...

giulia (RM) 10/07/2013

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Lasciarlo figlio unico?"

Adottare una bambina dalla nascita
Abbiamo adottato nostra figlia a pochi giorni dalla nascita. I consigli di come dirle che stiamo aspettando un secondo bambino.
Gelosia del fratellino
La gelosia per il fratellino è un sentimento normale. I consigli di come gestirla perché non diventi un problema fra di loro.
Litigi tra fratelli
Che cosa fare quando ci sono litigi tra fratelli? I genitori devono intervenite durante i litigi? I consigli dello psicologo.
Il fratellino e la gelosia
È piuttosto comune che un bambino reagisca con gelosia alla nascita di un fratellino con atteggiamenti più o meno aggressivi.
Una camera in comune per due fratelli
Se non si ha possibilità di spazio, i bambini possono vivere nella stessa stanza: ciò non influenzerà il loro sviluppo emotivo.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Aumento di peso in gravidanza
L'aumento di peso nell'arco dell'intera gravidanza normalmente si aggira tra i 7 e i 14 kg complessivi.
Calo di peso nel neonato
Il calo di peso è normale nei primi giorni di vita del neonato. Si considera normale che un neonato a termine recuperi il peso della nascita entro 8-10 giorni.
Servono le lenti progressive nella miopia?
Non esiste nessuna evidenza scientifica che la lente Varifocale o progressiva sia utile nella gestione della miopia.
Allattare quando riprende il ciclo?
La ripresa del ciclo non incide nell'allattamento. Sfatiamo alcune dicerie che talvolta capita di sentire.
Beclometasone dipropionato
Il principio farmacologico denominato beclometasone dipropionato appartiene alla classe dei farmaci corticosteroidi topici per uso inalatorio.

Quiz della settimana

Che cosa e' il meconio?
Una secrezione densa emessa dalla bocca del neonato al momento della nascita
Una sostanza emessa dall'intestino del neonato
Una sostanza vischiosa proveniente dal naso del neonato
Nessuna delle risposte corretta