ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

L'esperto risponde

tutte le risposte dei nostri specialisti

Esprime la sua rabbia mordendosi le mani

Mio figlio di due anni, se viene contrariato, si morde le mani. Solo crescendo si impara a gestire con ragionevolezza le frustrazioni e ad acquisire l'autocontrollo.

a cura di: Dott. Luciano Pasqualotto (psicopedagogista della redazione di www.educare.it)

Si morde le mani quando viene contrariato. Ho notato che mio figlio di due anni, se viene contrariato da me o da altri bambini, esprime la sua rabbia mordendosi le mani. È un comportamento normale?

Gentile signore, il cammino della crescita avviene sempre attraverso una serie di frustrazioni di quello che Freud definì "il principio del piacere". Ad esempio, desiderare qualcosa, volerla subito, pretendere di averla tutta per sé... sono esperienze tipiche della prima infanzia (ma non solo): quando ai bambini viene posto un diniego, o vengono contrariati, si innesca una reazione emotiva che è tanto più diretta ed immediata quanto il bambino è piccolo.

Solo crescendo, infatti, si impara a gestire con ragionevolezza le frustrazioni e ad acquisire l'autocontrollo. Nei comportamenti del suo bambino vi leggerei quindi, prima di tutto, questa immaturità nel controllo emotivo, che è normale per la sua età. Il fatto che esprima la rabbia verso se stesso, ed in particolare sulle mani, si presterebbe ad altre letture di ordine psicologico ma gli elementi che ci fornisce sono troppo scarni per una qualsiasi interpretazione.

22/3/2002

26/8/2016

I commenti dei lettori

ho letto che i bimbi diventano aggressivi intorno ai 2 anni.La mia bimba ha solo 19 mesi ed ha iniziato ad essere aggressiva da almeno 5. e' aggressiva con i bambini in particolar modo, senza alcun motivo appena si trova un bambino davanti gli tira subito i capelli. anche quando siamo in giro e vede qualche bambino/a si precipita a tirargli i capelli. all'asilo nido, che frequenta da circa 3 mesi (e non pe esigenze lavorative ma proprio per cercare di farle dare una calmata) le maestre mi dicono che prende i giocattoli ai bimbi e poi li picchia pure! anche con me e' molto aggressiva, di giorno e ahime' anche di notte. e' possibile che si svegli e cominci ad allontanarmi, a darmi calci e a urlare. spesso quando siamo in macchina con mia sorella, che la mia bimba assolutamente adora, mentre lei guida lei si affretta a tirarle i capelli. e fa lo stesso con chiunque altro sia alla guida. c'e' poi da dire che i capelli sono la sua mira principale, ma i bimbi li strattona proprio. e sembra quasi che lei si diverta. quasi mai c'e' un motivo per la sua aggressivita', un litigio, un disappunto, niente. tanti bimbi che hanno subito le sue angherie hanno paura di lei! sono in una situazione molto imbarazzante, non riesco a frenarla e non riesco a capirla, anche perche' spesso dopo che la rimprovero mi guarda e mi sorride dolcemente e aspetta che io la ricambi con un sorriso. io non voglio insegnarle il rancore e cedo abbastanza facilmente....ma sono disperata non so che fare... cosi'e' avvilente

daniela (RC) 21/04/2011

Buonasera, vi scrivo perchè mio figlio di 7 anni e mezzo oltre a mordersi le mani, può scalciare nel muro o dare testate al muro. Questo avviene, quando lo incito a fare i compiti, lavarsi o non guardare la tv, o se gli viene proibito di fare qualcosa che lui in quel momento ha deciso che deve fare. A volte mi preoccupo per la sua incolumità e non capisco il perchè di tante reazioni rabbiose a delle regole che ormai alla sua età dovrebbero essere accolte. Ha un carattere testardo ed è in movimento continuo notte e giorno. E' un tipo creativo ma secondo me poco riflessivo, gli piacciono le materie matematiche- scienfiche, meno la letteratura ... se letta ascolta le storie con interesse. E' affettuoso e rispettoso con tutti ma con noi genitori è un ribelle. Nel mio ruolo di mamma sono frustata da questi comportamenti, perchè non riesco a capire se dipendono dalla mia presenza o dalla personalità di mio figlio. Al padre obbidisce e teme di più la sua presenza, ma fa scanate anche con lui. Nel tutto c'è l'amata nonna, che paladina della parola e dell'ascolto cerca di parlagli e di fargli capire gli sbagli, pensando che i genitori già non lo facciano ....ma non è che raggiunge ottimi risultati anche lei... Chiedo Aiuto ! Grazie Barbara 77 -GR- 17.10.2011

barbara (GR) 17/10/2011

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Esprime la sua rabbia mordendosi le mani"

Mi morde spesso
Cosa fare quando il bambino morde? A 14 mesi i bambini giocano con i morsi. I consigli per superare questa fase.
Morsi e graffi all'asilo
E' possibile che morsi e graffi tra bambini all'asilo possano determinare anche l'insorgenza di infezioni cutanee più o profonde.
Ha 21 mesi e morde gli altri
Ha 21 mesi e spesso, dopo aver baciato un bambino, lo morde. Passerà? I consigli dello psicologo per risolvere la situazione.
Il bambino che morde
Come intervenire su un bambino che morde? I consigli del nostro esperto.
Il bambino che morde
Dopo l'anno di età il bambino morde per scoprire quello che lo circonda. Dopo i due-tre anni diventa un modo per esprimere rabbia e intimidire i coetanei.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Dopo il parto
Dopo il parto che cosa succede al corpo della mamma? Il brusco cambiamento avvenuto con il parto porta l'organismo ad una serie di modificazioni.
Posizione nel sonno e morte improvvisa del lattante
Statisticamente la SIDS (morte improvvisa del lattante) capita più spesso in chi ha una posizione nel sonno sbagliata.
Trauma cranico: cosa fare quando un bambino sbatte la testa
Come gestire il trauma cranico. Non è sempre necessario portarlo in ospedale.
Non vuole stare con suo papà
Mia figlia di 13 mesi vuole stare sempre con me e non con il suo papà. I consigli dello psicologo.
Punti neri sulla fronte
La terapia da seguire per l'eliminazione dei punti neri sulla fronte.

Quiz della settimana

A che cosa serve la vitamina C?
Ha un'azione anti-ossidante
Favorisce l'assorbimento del ferro
Serve per produrre una sostanza chiamata collagene
Tutte le risposte sono esatte