ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

tutte le risposte dei nostri specialisti

Mi morde spesso

Cosa fare quando il bambino morde? A 14 mesi i bambini giocano con i morsi. E' un comportamento perfettamente normale per questa età.

a cura di: Dott.ssa Loredana Piratoni (psicologa)

Mio figlio ha 14 mesi ed è un bambino molto vivace e giocoso, ma da quando ha messo i dentini, nei suoi giochi con me spesso mi morde con grande forza fino a farmi male. Io a volte mi arrabbio un po' per il dolore, ma lui ride sotto i baffi! Non so come fargli capire che non mi piace che mi morda così. Perché gioca anche con i morsi? E' normale? Lo devo sgridare o devo fare finta di niente?

Cara lettrice, quasi mi dispiace dirti che il comportamento del tuo vivace bambino è perfettamente normale ed adeguato all'età: non credo di conoscere una sola mamma che non abbia avuto a che fare con i morsi del proprio figlio, e diffida delle amiche che ti dicono il contrario! La risposta te la sei data da sola: a 14 mesi i bambini giocano con i morsi: la bocca rimane uno strumento di conoscenza eccellente, il "buono-cattivo" viene conosciuto e riconosciuto così. Ricordiamo ancora che da un lato l'aggressività è innata nell'essere umano, dall'altra, a 14 mesi, l'ancora recente abbandono delle pappe e il progressivo svezzamento a cibi solidi ha incoraggiato, nel bimbo, l'uso dei denti e dei morsi.

E se lodiamo il bimbo perché mastica e mangia a tavola, come mai mordere, fuori dai pasti, è cosa brutta??? Va inoltre considerato che, a quest'età, il bambino non è ancora in grado di discernere il bene dal male, non è ancora consapevole dei pericoli, né, tanto meno, è in grado di prevedere gli effetti del proprio comportamento: decisamente, non è ancora l'età per la disciplina (e la comprensione di un divieto o un ordine compare mediamente intorno ai 20 mesi).

A tutto questo aggiungiamo che lo sviluppo linguistico, a 14 mesi, è ancora abbastanza ridotto, sta comparendo ora la frase ma il vocabolario è ancora modesto: come fare a esprimere a parole tutto ciò che si prova giocando con la mamma??? Comprendo che questa lista di difficoltà suonerà alquanto desolante per la nostra lettrice, a cui in pratica ho implicitamente detto di rassegnarsi per i prossimi mesi.

Effettivamente è così: il contesto in cui questi comportamenti si manifestano, il gioco, è troppo importante e prezioso per entrambi per rinunciarci e evitarlo. Probabilmente se ti arrabbi il tuo bimbo non capirà il perché, (e forse pecchiamo anche di ingenuità perché la tua rabbia fa parte del suo divertimento): puoi provare a dire un bel no deciso, forse la paura di vederti uscire dal gioco può funzionare da deterrente. Se ti può consolare, è il suo modo di esprimere l'affetto che ha per te.

6/9/2000

22/2/2016

I commenti dei lettori

Buongiorno volevo un consiglio da voi esperti , ho  un bambino di 3 anni (compiuti il 21 febbraio scorso) , va al nido da circa 2 anni senza nessun problema  quando esce con gli zii la nonna e altri è molto tranquillo arrivo io (quindi la mamma) e comincia a fare i capricci (consideri che io e mio marito lavoriamo a tempo pieno) però ade esempio l'altro giorno ho preso un giorno di ferie cosi il pomerggio sono andato a prenderlo prima dal nido siamo usciti sul corso e ha iniziato a non camminare, buttarsi a terra, a piangere.......talmente tanto che ha avuto una crisi di pianto  che non riuscivo più a calmarlo...è dovuto intervenire lo zio preferito per farlo calmare tutto quindi è tornato alla tranquillità siamo tornati a casa e dopo aver mangiato ha iniziato a fare capricci voleva le pentole e accendere i fornelli al che quando gli ho detto che era pericoloso mi ha buttato tutto sbraitava e mi ha dato 2 morsi  ....quando ha visto che poi mi ha fatto male a iniziato a starsene nell'angolino.....vorrei qulche consiglio  se è normale e come devo comportarmi, sono delle cose che sta facendo adesso ma solo con me (la mamma) perche mi diceva mia mamma e la mia sorella con lo zio che quando è con loro non fa tutto questo casino....e poi un altra cosa io e mio marito per motivi di lavoro siamo tutto il giorno fuori casa e fuori zona quindi viaggiamo tutti i giorni rientrando la sera (circa 15 minuti di viaggio) e ovviamente il bimbo viaggia anche con noi ...potrebbe essere questo anche motivo di stress magari si sente sballotato da una parte all'altra...vi prego vorrei solo dei consigli......perchè sono un pò preoccupata visto che non si è mai comportato così ma ad oggi è capitato solo due volte e lo fa solo con me persino le maestre all'asilo mi hanno detto che è  un bambino vivace ma molto tranquillo e socievole con gli altri...Grazie e buona giornata.

Adele (CZ) 02/04/2011

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Mi morde spesso"

Esprime la sua rabbia mordendosi le mani
Mio figlio di due anni, se viene contrariato, si morde le mani. Solo crescendo si impara ad acquisire l'autocontrollo.
Il bambino che morde
Dopo l'anno di età il bambino morde per scoprire quello che lo circonda. Dopo i due-tre anni diventa un modo per esprimere rabbia e intimidire i coetanei.
Morsi e graffi all'asilo
E' possibile che morsi e graffi tra bambini all'asilo possano determinare anche l'insorgenza di infezioni cutanee più o profonde.
Ha 21 mesi e morde gli altri
Ha 21 mesi e spesso, dopo aver baciato un bambino, lo morde. Passerà? I consigli dello psicologo per risolvere la situazione.
Il bambino che morde
Come intervenire su un bambino che morde? I consigli del nostro esperto.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Consigli per l'alimentazione in gravidanza
La dieta per la mamma in gravidanza. Tutti i consigli per una corretta alimentazione.
Ecografia delle anche nei neonati
L'ecografia delle anche nei neonati è il miglior metodo per diagnosticare la "displasia congenita dell'anca".
Il bambino e l'ambiente
L'inquinamento sta diventando uno dei principali problemi della nostra epoca e causa danni alla nostra salute e all'ambiente.
Dieta di scatenamento
La dieta di scatenamento consiste nel provare una serie di alimenti per individuare quello responsabile dell'allergia.
Non racconta nulla di quello che succede a scuola
Quando le chiedo cosa ha fatto a scuola mi risponde che non sa, non si ricorda. E non ci racconta nulla. I consigli della psicologa.

Quiz della settimana

Che cosa e' il meconio?
Una secrezione densa emessa dalla bocca del neonato al momento della nascita
Una sostanza emessa dall'intestino del neonato
Una sostanza vischiosa proveniente dal naso del neonato
Nessuna delle risposte corretta