ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Nostro figlio è allergico al pelo del gatto

E' allergico al pelo del gatto. Potrà frequentare una scuola in cui c'è una fattoria, mentre Potrebbero esserci problemi per un bambino allergico alle muffe.

a cura di: Dott. Alfredo Boccaccino (allergologo)

Mio figlio inizierà l'anno prossimo la scuola elementare e quella che noi vorremmo fargli frequentare ci soddisfa sotto tutti gli aspetti ma ci crea un dubbio: nella scuola è presente una "fattoria" con animali quali conigli e asini. Nostro figlio è risultato allergico al pelo dei gatti e dei cani. Vorremmo capire meglio se, verificato che comunque l'attività che i bambini svolgono con gli animali è relativamente ridotta nel tempo e si svolge prevalentemente all'aperto, il rischio per la sua salute nei prossimi cinque anni è prevalente rispetto alla positività complessiva dell'offerta di questo plesso scolastico.

L'allergia agli epiteli di animali presenta alcune peculiarità che sono state chiarite negli ultimi anni, soprattutto per quella all'epitelio di gatto. Un aspetto che caratterizza tale allergia (gatto) è che anche in bambini che non possiedono animali domestici si riscontra con discreta frequenza la positività delle prove allergiche cutanee per il gatto. Ciò dipende dal fatto che tale allergene è uno dei più potenti esistenti in natura ed è praticamente ubiquitario (sedili dei veicoli pubblici, indumenti di persone che posseggono il gatto ecc.).

Altra particolarità è che l'allergia è meno frequente nei bambini nella cui famiglia il gatto era presente prima della loro nascita (tale aspetto richiede ulteriori conferme scientifiche). Probabilmente il contatto del sistema immunitario del neonato con grosse quantità di allergene determina uno stato di "tolleranza". Ritornando al consiglio da voi richiesto, posso affermare categoricamente che frequentare il tipo di scuola descritto non è un rischio per vostro figlio. Potrebbe esserlo solo per un bambino allergico alle muffe.

1/4/2003

29/3/2014

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Nostro figlio è allergico al pelo del gatto"

Toxoplasmosi in gravidanza: sintomi e cure
La toxoplasmosi in gravidanza può manifestarsi senza sintomi. Le cure servono a ridurre il pericolo di infezione per il fato e il neonato.
Effetti della toxoplasmosi in gravidanza
La toxoplasmosi in gravidanza può avere effetti anche gravi sul bambino e comporta il pericolo di complicazioni sul feto.
Allergia al gatto e al cane nei bambini
Come si manifesta nei bambini l'allergia al gatto e al cane, con quali sintomi, quali rimedi consiglia il Pediatra. Esiste un vaccino al pelo di cane e gatto.
E' allergico alla alternaria
Il mio bambino è allergico alla alternaria. Da maggio a ottobre ha gli occhi rossi. la terapia da seguire.
Infezione da tigna
L'infezione da tigna è una comune infezione dermatofitica in età pediatrica. Purtroppo il suo decorso è piuttosto lungo.
La sindrome degli occhi di gatto
La sindrome degli occhi di gatto provoca una malformazione oculare chiamata coloboma oltre a difetti cardiaci e disturbi epatici.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

A tre anni non riesce ancora a strutturare le frasi
La variabilità dei tempi e modi dello sviluppo del linguaggio è notevole ma, in presenza di alcuni "segnali" significativi, vanno valutati alcuni aspetti.
Accertamenti a tappeto e screening
In Pediatria è corretto eseguire accertamenti (del sangue, strumentali o visite) solo quando esiste un sospetto diagnostico.
Problemi di inserimento in prima media
E' in crisi, continua a piangere per l'enorme cambiamento che le medie comportano.
Intervallo di tempo fra la somministrazione di vaccini diversi
Ci sono intervalli di tempo da rispettare tra un vaccino e l'altro?
La donna dopo il parto
Il brusco cambiamento avvenuto dopo il parto porta l'organismo ad una serie di complesse modificazioni.

Quiz della settimana

I lattanti che assumono latte materno hanno un minor rischio di contrarre:
Otiti
Gastroenteriti
Polmoniti
Tutte le risposte sono esatte