ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Un dente da latte giallastro

Ha i denti da latte gialli. Esistono circa 15-20 differenti cause di colorazione dentale e pertanto è difficile rispondere a questa domanda senza un esame visivo.

a cura di: Dott. Gabriele Floria (odontoiatra, protesista dentale e specialista in ortognatodonzia)

Mio figlio all'età di cinque mesi ha messo i primi due dentini, gli incisivi inferiori, di cui il sinistro di colorazione giallastra, ora a sei mesi e mezzo ha messo i due incisivi superiori di cui sempre il sinistro giallastro. Tale difetto potrà provocare la carie precoce in questi denti? Potrà ripresentarsi nei denti permanenti? Che cosa si può fare per curare o prevenire tale situazione? Esiste una motivazione particolare per cui siano solo i denti a sinistra? Il bambino è sano, nato a termine, allattato al seno e non ha mai assunto farmaci, né lui né la madre, se non una copertura antibiotica (la madre) in seguito alla rottura delle acque il giorno della nascita.

Una differente colorazione dentale può avere una causa intrinseca o estrinseca. La causa estrinseca agisce dopo l'eruzione del dente mentre quella intrinseca si sviluppa durante la maturazione del dente e può essere per esempio un difetto di mineralizzazione dello smalto oppure una colorazione della dentina data da determinate sostanze (come le tetracicline) che si fissano in questa e traspaiono dallo smalto. Esistono circa 15-20 differenti cause di colorazione dentale e pertanto è difficile rispondere a questa domanda senza un esame visivo perché è necessario valutare l'estensione, l'opacità, la superficie e la colorazione del singolo dente (o di tutti i denti) per attribuirgli una causa specifica.

17/11/1999

2/6/2015

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Un dente da latte giallastro"

Togliere o no i denti da latte?
E' necessario rivolgersi all'ortodonzista che è in gradi di valutare se è necessaria l'estrazione del dente da latte.
Un dente fessurato
Il dente fessurato è un'anomalia di forma del dente di latte che può essere o meno associata ad un'anomalia di numero degli elementi decidui.
Trauma di un dente da latte
Ci hanno consigliato di mettere una protesi nello spazio del dente perso per permettere di mantenere il giusto spazio tra i denti.
Le si stanno sgretolando i denti
A tre anni le si sgretolano i denti da latte. Il consiglio del dentista è quello di intervenire immediatamente.
La carie da biberon
La carie da biberon è indotta dall'uso scorretto del biberon. Riguarda la fascia dei bambini di età compresa fra 1 e 4 anni.
Ha i denti macchiati di bianco
La pediatra ha voluto che la bambina riprendesse assolutamente il fluoro. I rimedi per le macchie bianche sui denti.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Alimentazione dopo l'anno di vita
Dopo il primo anno, l'alimentazione sarà quasi uguale a quella di un adulto. E' importante che segua una dieta completa e varia.
Dolori alle articolazioni e alla schiena in gravidanza
Durante tutta la gravidanza può capitare di avvertire dei dolori articolazioni e alla schiena.
Macchie mongoliche
Le macchie mongoliche sono lesioni maculari congenite determinate dalla presenza in eccesso nel derma.
Aerofagia
Per evitare l'aerofagia nel lattante è bene utilizzare prodotti a base essenzialmente di finocchio, anice verde, melissa e camomilla.
Gli è stato diagnosticato un reflusso vescico-ureterale
La correzione del reflusso vescico-ureterale può essere chirurgica. La tecnica più frequentemente adottata è quella di Cohen.

Quiz della settimana

Che cosa è il miocardio?
Un osso
Una arteria
Un muscolo
Un nervo