ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Trauma sui denti decidui

I traumi sui denti decidui possono causare, a carico dei denti permanenti, delle anomalie di struttura, di posizione, di eruzione e di sviluppo.

a cura di: Dott. Gabriele Floria (odontoiatra, protesista dentale e specialista in ortognatodonzia)

Circa 8 mesi fa, il mio bambino che ora ha tre anni, nel cadere prese una botta nella zona fra bocca e naso procurandosi un trauma agli incisivi superiori centrali. Lo portammo subito da un dentista il quale, dopo alcune prove, constatò una scarsa sensibilità ad un incisivo dicendomi che era prematuro sapere se i denti si sarebbero salvati. Col tempo i due dentini si scurirono lievemente ed uno in particolare cominciò a diventare sempre più dondolante. Oggi il dentino è caduto e mi domando se anche l'altro subirà la stessa prematura fine. Vorrei sapere se si poteva fare qualcosa per salvare il dentino, se si può fare qualcosa per l'altro, se il bimbo necessita di protesi o terapie, se la futura crescita dei denti permanenti potrà essere compromessa (specifico che il bimbo avendo il vizio di succhiarsi il labbro inferiore ha i denti abbastanza sporgenti).

I traumi sui denti decidui possono causare, a carico dei denti permanenti, delle anomalie di struttura, di posizione, di eruzione e di sviluppo, e la loro entità è in relazione alla forza del trauma, alla direzione e alla natura del corpo impattante. Purtroppo siamo in grado di valutare ciò che può essere successo solo quando i permanenti eromperanno. In un bambino di quell'età per un trauma che non abbia causato la perdita totale del deciduo, non vi è molto da fare se non il controllare che il deciduo abbia subito una frattura radicolare, peraltro piuttosto rara data l'elevata elasticità dell'osso alveolare del bambino.

Statisticamente, da uno studio che ho condotto personalmente, risulta più probabile, considerando l'età del bambino, un anomalia di posizione e/o di eruzione dei denti permanenti. Deve comunque esser tenuto presente che nella maggioranza delle sub-lussazioni non riscontriamo alcuna conseguenza a carico dei denti di sostituzione. La discolorazione del deciduo è causata dalla perdita di vitalità del dente di latte, e si può assistere ad un anticipo oppure ad un ritardo della permuta. Per rispondere alle altre domande è necessario disporre di altre informazioni per valutare adeguatamente il caso. E' quindi consigliabile rivolgersi ad un ortodontista, anche nella considerazione che la prominenza degli incisivi superiori espone (statisticamente parlando) a rischio di ulteriori traumi.

25/1/2000

12/7/2014

I commenti dei lettori

Buongiorno, un paio di giorni fa, mio figlio di 14 mesi ha perso l'incisivo superiore destro, completo di radice, a seguito di un trauma forntale (ha picchiato la bocca sul bordo della sedia). Essendo l'incidente avvenuto di domenica ovviamente, abbiamo provveduto a contattare un amico dentista che ha provveduto al reimpianto del dentino. Purtroppo però il bambino, peraltro spaventato e quindi poco collaborativo, non ha agevolato l'intervento del dentista e quindi, benchè in un primo momento sembrava che il dente fosse stato reinserito correttamente, dopo poche ore abbiamo notato che l'incisivo era "sceso" e non era perfettamente allineato. In questo caso cosa è consigliabile fare? E' meglio lasciare il dentino reinserito, anche se esteticamente non bello, o è meglio provvedere alla rimozione? Grazie

Chiara (LO) 21/02/2012

ho una bambina di 20 mesi stasera e caduta dalla sedia e ha sbattuto i denti nella sedia,ed li e caduto il primo dente ,volevo sapere se si puo attaccare di nuovo lo steso dente?io glielo rimesso di nuovo sperando che si attaccase,fino ad ora non li si e mosso .che devo fare ?

brolinda (FI) 22/03/2012

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Trauma sui denti decidui"

Il dente si è scurito
Il cambiamento di colore del dente indica una perdita di vitalità dell'elemento.
Si è rotto un pezzo di dente
Giocando si è rotto un pezzo di dente da latte. E' meglio farlo controllare dal dentista?
Rottura di un dente
Cosa fare in caso di rottura di dente? Il bambino va portato subito in un centro specializzato con il frammento del dente.
Trauma da dente da latte
Traumi da dente da latte: cosa fare per evitarli e limitarne i danni.
Si è rotto il "filino" del labbro
La rottura del "filino" del labbro è un'evenienza frequente. E' consigliabile una visita da un ortodontista.
Ha rotto i due incisivi
Ha perso i due incisivi superiori ma uno dei monconcini rimasti è diventato nero.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Cortisone per la febbre
La cura deve essere proporzionata al disturbo. Per abbassare la febbre, normalmente, il farmaco di prima scelta è il paracetamolo.
Rifiuta il biberon
Rifiutare il biberon è un comportamento frequente. La tettarella ha spesso un gusto di cloro.
Succhia il dito
Succhia il dito e non ha nessuna voglia di smettere. Il consiglio è di aspettare, lavorando sui premi piuttosto che sulle punizioni.
Acetone
Acetone o chetosi: una situazione molto frequente in età pediatrica ed è dovuta ad un disturbo momentaneo del metabolismo del bambino.
Depressione post-partum
La depressione post-partum o depressione post-natale è un disturbo dell'umore che colpisce molte donne nel periodo immediatamente successivo al parto.

Quiz della settimana

I lattanti che assumono latte materno hanno un minor rischio di contrarre:
Otiti
Gastroenteriti
Polmoniti
Tutte le risposte sono esatte