ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Diabete insipido

Il diabete insipido è la conseguenza della mancanza di un ormone, la vasopressina. La sua assenza si manifesta con l'aumento della quantità di urine e aumento della sete.

a cura di: Dott. Gianpaolo De Filippo (endocrinologo pediatra)

Chi vi scrive è un padre di due figli, uno di due anni e l’altro di sette mesi. Vorrei avere notizie approfondite relative a come diagnosticare la presenza di un'eventuale diabete insipido nel bambino e quali esami devono essere eseguiti. Vorrei altresì conoscere come ci si accorge di un diabete insulino-dipendente di tipo 1 e se può esistere una relazione tra il diabete insipido e quello giovanile di tipo 1.

ll diabete insipido è la conseguenza della mancanza di un ormone, la vasopressina, detto anche ormone antidiuretico, prodotto in una precisa regione cerebrale (nuclei sopraottico e paraventricolare). In condizioni normali questo ormone regola la concentrazione delle urine e quindi il suo flusso. La sua assenza si manifesta con marcata poliuria (aumento della quantità di urine) e polidipsia (aumento della sete). Il suo nome deriva dall'antica distinzione tra le due malattie che portano il nome di diabete: nel diabete mellito le urine sono cariche di glucosio e quindi hanno un sapore (le urine si testavano così...) dolce (mellito = come il miele), mentre nel diabete insipido le urine sono, per l'appunto, insipide, essendo poco concentrate. La causa di tale situazione è da ricercarsi in un danno organico: diverse malattie possono causare alterazioni di quella zona del cervello.

Esistono anche forme ereditarie (rare) e forme idiopatiche (cioè senza una malattia sottostante). La diagnosi viene solitamente fatta di fronte ad un quadro di poliuria e polidipsia con un test di restrizione idrica: in pratica, non si fa bere il soggetto per un certo periodo (diverse ore) e si raccolgono le urine. Se non c'è diabete insipido, le urine diventano sempre più concentrate, mancando un apporto di liquidi. Nel caso del diabete insipido, la persona affetta continua ad avere delle urine poco concentrate.

La terapia consiste nella somministrazione di un analogo sintetico della vasopressina, chiamato desmopressina, oltre, ovviamente, alla terapia specifica per l'eventuale causa sottostante. Per quanto riguarda il diabete insulino-dipendente, invito a guardare le risposte già pubblicate sul sito. Non c'è una relazione tra le due patologie, se non per l'origine etimologica comune, giustificata dal fatto che all'inizio la presentazione clinica è molto simile. Esiste comunque una rara patologia che associa diabete mellito (non chiaramente autoimmune), diabete insipido, atrofia ottica e sordità, chiamata DIDMOAD o sindrome di Wolfram.

4/9/2000

9/9/2014

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Diabete insipido"

E' predisposto al diabete?
La questione dell'ereditarietà del diabete di tipo 1 non è semplice e molti aspetti rimangono da chiarire.
Grassi delle merendine e diabete
È bene mettere un po' d'ordine in informazioni così allarmistiche.
Diabete gestazionale
Il diabete gestazionale raggruppa tutte le forme di intolleranza ai carboidrati che insorgono o vengono diagnosticate per la prima volta in gravidanza.
Insulina per i bambini
Come somministrare la terapia dell'insulina ai bambini. I consigli del Pediatra.
Il diabete
Il diabete mellito è una situazione caratterizzata dall'incapacità dell'organismo a mantenere un livello di glicemia nella norma.
Diabete di tipo 1
Quale dieta deve seguire?
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Celiachia e infertilità
Esiste una relazione tra celiachia e problemi di infertilità. In particolare, alcuni casi di abortività ricorrente e ridotta crescita fetale.
Ingrossamento della ghiandola mammaria
L'ingrossamento della ghiandola mammaria può essere inquadrato nell'ambito del telarca precoce. Può essere presente fin dalla nascita.
Posizione nel sonno e morte improvvisa del lattante
Statisticamente la SIDS (morte improvvisa del lattante) capita più spesso in chi ha una posizione nel sonno sbagliata.
Centri antiveleni
I consigli di cosa fare in caso di avvelenamento o ingestione di tossici o caustici.
La timidezza del bambino
Per aiutare il bambini timido a superare certe situazioni di timidezza non bisogna forzare le tappe del suo sviluppo psicologico.

Quiz della settimana

Quando si può considerare definitivo il colore degli occhi in un lattante?
a 2-3 mesi di vita
a 4-5 mesi di vita
a 6-7 mesi di vita
a 11-12 mesi di vita