ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Dolore alle ginocchia

Soffre di dolori alle ginocchia sia quando fa attività fisica sia in condizione di riposo. Anche l'uso dei plantari non ha portato miglioramenti. I consigli dell'ortopedico.

a cura di: Dott. Sergio Monforte (ortopedico)

Mia figlia di anni 13 da quattro mesi ha cominciato ad accusare dolore alle ginocchia a volte bilateralmente, sia quando faceva attività fisica (gioca in una squadra di pallavolo) sia in condizioni di riposo. Non si è più allenata da quando abbiamo ha fatto una visita con un ortopedico il quale ha diagnosticato quanto segue "modesta osteocondrosi dell'apofisi anteriore di tibia bilateralmente; colonna in asse; valgismo di calcagno bilaterale". Lo stesso ha prescritto un plantare Valenti: abbiamo messo il plantare sperando in un beneficio alle ginocchia ma niente, continua ad avere male... . La mia domanda è: in base alla diagnosi che si può fare ulteriormente ai plantari? Ho sentito altri genitori di ragazze che giocando a pallavolo hanno avuto il solito problema: uno mi ha detto che ha tenuto la bimba ferma sei mesi e poi a ripreso a giocare, un altro mi ha detto che un dottore gli aveva prescritto il plantare che ha messo poi però rivolgendosi al altro ortopedico gli ha fatto togliere il platare e ha fatto molta fisioterapia... ". Potrei avere un vostro parere".

Da quanto si evince dalla storia clinica esposta, mi sembra molto plausibile poter affermare che la ragazza abbia sintomi riferibili ad una osteocondosi dell'apofisi tibiale anteriore detta anche malattia di Osgood-Schlatter, a remissione spontanea (in genere i sintomi, seppur ciclici, perdurano per 12-18 mesi) il cui trattamento prevede una rieducazione posturale (soprattutto con esercizi di stretching dei flessori delle ginocchia), una terapia topica locale con antiinfiammatori (ad esempio arnica gel) e brevi periodi di astensione da sport di contatto (ad es. calcio) o stressanti per il ginocchio (come pallavolo o basket) ma compensati da altre attività sportive come nuoto, bicicletta per non perdere tono muscolare con l'inattività fisica prolungata.

Come constatato l'uso dei plantari non influisce sulla remissione dei sintomi.

3/4/2013

31/12/2016

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Dolore alle ginocchia"

Ha le tibie vare
Mia figlia di 5 anni presenta tibie vare. Come si può correggere questo problema?
Malattia di Osgood-Schlatter
La Malattia di Osgood-Schlatter è una malattia del ginocchio, in cui il dolore si localizza sotto la rotula, all'inizio della tibia.
Osteocondrite del ginocchio
Osteocondrite del ginocchio. Quali sono le terapie più indicate? La terapia, nella maggior parte dei casi, consiste nel riposo e nel monitorare il decorso.
Gambe curve verso l'interno
Un quadro di varismo parafisiologico in un bambino di due anni andrà seguito solo clinicamente nel tempo e tenderà a risolversi spontaneamente con la crescita.
Ha le ginocchia a X
Il ginocchio valgo (volgarmente detto a "X") ed il piede lasso con retropiede valgo non sono delle forme patologiche.
Ginocchio valgo
il valgismo fisiologico delle ginocchia non richiede per una sua correzione alcun trattamento.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Ha le piccole labbra attaccate
Mia figlia ha le piccole labbra con molte aderenze, tanto da essere quasi completamente attaccate.
I cereali nell'alimentazione del bambino
I cereali (frumento, mais, riso, orzo, avena, segale) nell'alimentazione del bambino rappresentano una buona fonte di energia.
Il corredino del neonato: in ospedale
Come e quando preparare la valigia con l'indispensabile da portare in ospedale per la mamma e il corredino per il neonato.
Antibiotico e dermatite da pannolino
La terapia antibiotica può determinare problemi intestinali e provocare la dermatite da pannolino.
Briglie amniotiche
Le briglie amniotiche sono causate da una rottura precoce dell’amnios (il sacco amniotico) forse a seguito di traumi.

Quiz della settimana

A che cosa serve la vitamina C?
Ha un'azione anti-ossidante
Favorisce l'assorbimento del ferro
Serve per produrre una sostanza chiamata collagene
Tutte le risposte sono esatte