ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Saperne di più

approfondire insieme al Pediatra

Il magnesio nei bambini

Il magnesio è un macroelemento contenuto negli alimenti di origine animale e vegetale. Cosa succede se manca e da che cosa può essere provocata la sua carenza.

a cura di: Dott. Guido Vertua (pediatra)

Dove si trova

Il corpo di un adulto contiene circa 25 g di magnesio: il 60% si trova nelle ossa e il 30% nei muscoli.

E' contenuto negli alimenti di origine animale e vegetale, in particolare nelle verdure verdi fresche, poiché è un elemento essenziale della clorofilla.

Altri alimenti ricchi di magnesio sono la soia, il germe di grano non macinato, il mais, le mele, i fichi, le noci, le mandorle, i semi oleosi.

A cosa serve

  • Svolge un ruolo importante nella trasmissione degli impulsi nel sistema nervoso e nella regolazione della contrazione muscolare.
  • Partecipa alla formazione delle ossa e dei denti.
  • Attiva numerosi enzimi, in particolare quelli del metabolismo energetico.
  • Partecipa alla sintesi del DNA (patrimonio genetico).

Che cosa succede se manca

Con un’alimentazione equilibrata, una carenza di magnesio è molto rara. Può comunque essere provocata da un alcolismo cronico o dal consumo regolare di determinati farmaci, come pure da malattie del tratto gastrointestinale.

Una carenza di magnesio causa disturbi della funzione cardiaca e muscolare, tensione e crampi muscolari.

15/9/2009

17/1/2016

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Il magnesio nei bambini"

La vitamina B6
La vitamina B6, detta anche piridossina, è idrosolubile, cioè si scioglie in acqua.
Il rame
La percentuale di rame contenuta nei vegetali varia a seconda del contenuto di minerale nel terreno su cui vengono coltivati.
Vitamine e gravidanza
E' utile integrare l'alimentazione della mamma in gravidanza con vitamine e sali? I consigli del pediatra.
La verdura nell'alimentazione del bambino
Le verdure vengono introdotte nell'alimentazione del bambino dall'inizio dello svezzamento. Qualche consiglio pratico.
Il sodio
Il sodio si trova in quasi tutti i cibi, soprattutto nel cloruro di sodio (il sale comune). Una carenza di sodio causa calo della pressione, crampi, debolezza.
La vitamina B2
La vitamina B2 ha un ruolo essenziale nella respirazione della cellula e nella produzione d’energia.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Come si raccolgono le urine per l'urinocoltura?
Per avere risultati attendibili nell'esame delle urine è necessario rispettare alcune regole nella raccolta.
Il bambino che morde
Dopo l'anno di età il bambino morde per scoprire quello che lo circonda. Dopo i due-tre anni diventa un modo per esprimere rabbia e intimidire i coetanei.
Un apparecchio per il controllo del respiro del neonato
L'apparecchio per il controllo del respiro del neonato purtroppo non assolve l'obbiettivo ovvero non suona quando a volte un bambino presenta un'apnea.
Epitelioma calcifico di Malherbe
L'Epitelioma calcifico di Malherbe è una rara lesione della pelle. Va rimossa chirurgicamente.
Ipoglicemia neonatale
L'ipoglicemia è un'evenienza frequente nel periodo neonatale. Un calo di zucchero è più frequente nei prematuri.

Quiz della settimana

Con che frequenza compaiono i cosiddetti "dolori di crescita" nei bambini sani?
2-3%
5-10%
10-20%
20-30%