ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Saperne di più

approfondire insieme al Pediatra

La vitamina B12 o cianocobalamina

La cianocobalamina, conosciuta come vitamina B12, è presente in tutti gli alimenti di origine animale in minime quantità in particolare nel fegato, nella carne, nel pesce, nel latte e nelle uova.

a cura di: Dott. Massimo Generoso (pediatra)

Dove si trova

La cianocobalamina (vitamina B12) è idrosolubile cioè si scioglie in acqua. E’ presente in tutti gli alimenti di origine animale in minime quantità, in particolare nel fegato, nella carne, nel pesce (aringhe, ostriche, sgombri), nel latte e nelle uova.

Il suo assorbimento a livello dell’intestino è condizionato dalla presenza di una proteina, chiamata “fattore intrinseco”, prodotta all’interno dello stomaco. Questa vitamina è resistente alla cottura ma viene distrutta dalla luce.

A che cosa serve

E’ coinvolta nel metabolismo (cioè il complesso di reazioni chimiche che avviene nell’organismo) degli acidi grassi e degli acidi nucleici, cioè gli acidi presenti nel nucleo della cellula, essenziali per ogni forma di vita. E’ fondamentale per la maturazione dei globuli rossi nel midollo osseo e per il funzionamento del tessuto nervoso.

Che cosa succede se manca

Il suo fabbisogno è normalmente coperto dalla dieta. La condizione di carenza è piuttosto rara e si può manifestare solo in alcuni casi:

  • insufficiente apporto alimentare, ad esempio in bambini alimentati con dieta strettamente vegetariana o allattati al seno da madri a dieta vegetariana stretta o denutrite
  • assenza del “fattore intrinseco” 
  • ridotta capacità di assorbimento intestinale per diarree gravi o celiachia
  • interferenza da parte di batteri o di parassiti (vermi) col normale assorbimento di questa vitamina nell’intestino, come avviene in certe infezioni degli arti o di altre parti del corpo.

Le manifestazioni cliniche sono un tipo particolare di anemia chiamata megaloblastica, un’infiammazione della lingua (glossite), analogamente a quanto avviene nel deficit di acido folico, e sintomi a carico del sistema nervoso (incoordinazione dei movimenti, alterazione della sensibilità).

9/9/2009

4/5/2016

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "La vitamina B12 o cianocobalamina"

Lo iodio
Lo iodio si trova negli alimenti di origine animale e vegetale. Buone fonti sono il pesce l’aglio, i fagioli, le zucchine bianche, le bietole e le cime di rapa.
Lesioni alle unghie: è carenza di vitamine?
Ha delle lesioni alle unghie: può essere il segnale di qualche carenza di vitamine o di minerali?
La vitamina B1
La vitamina B1 interviene nel metabolismo degli zuccheri e nella respirazione delle cellule.
Il sodio
Il sodio si trova in quasi tutti i cibi, soprattutto nel cloruro di sodio (il sale comune). Una carenza di sodio causa calo della pressione, crampi, debolezza.
La vitamina A
La vitamina A: dove si trova, a che cosa serve e quali problemi causa la sua carenza.
Vitamine e gravidanza
E' utile integrare l'alimentazione della mamma in gravidanza con vitamine e sali? I consigli del pediatra.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Allattamento al seno e risvegli notturni: vuole ancora il latte della mamma di notte
A otto mesi si sveglia e prende ancora il latte dalla mamma. Come comportarsi per risolvere il problema.
Anemia
Le cause possono essere congenite, trasmesse cioè con meccanismo ereditario, o acquisite durante il corso della vita.
Non vuole stare nel passeggino
Il tuo bambino non vuole stare nel passeggino? Alcuni consigli pratici su come fare a risolvere la situazione.
Accertamenti a tappeto e screening
In Pediatria è corretto eseguire accertamenti (del sangue, strumentali o visite) solo quando esiste un sospetto diagnostico.
Emorroidi in gravidanza
Le emorroidi sono un disturbo frequente durante la gravidanza. Le cause e i rimedi suggeriti dal ginecologo.

Quiz della settimana

Quando si è punti da una zecca, quale dei seguenti comportamenti occorre seguire?
Rimuovere la zecca con alcool o acetone
Lasciare la zecca in sede per alcune ore facendola intontire con ammoniaca
Rimuovere la zecca prontamente con una pinzetta
Schiacciare subito la zecca nella sede della morsicatura