ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Si puo' fare il vaccino anti-morbillo se si è allergici all'uovo?

I vaccini contro il morbillo e la parotite, ma anche quelli contro l'influenza e la febbre gialla, contengono tutti minime quantità di proteine dell'uovo. Ma nessun problema a vaccinare.

a cura di: Dott. Guido Vertua (pediatra)

Mia figlia di 18 mesi è stata raffreddata con tosse, quanto tempo deve passare prima della vaccinazione obbligatoria? Non sapendo se la bambina è allergica o meno all'uovo cosa consigliano in merito alla vaccinazione trivalente facoltativa?

I vaccini contro il morbillo e la parotite, ma anche quelli contro l’influenza e la febbre gialla, contengono tutti minime quantità di proteine dell’uovo poiché sono coltivati su embrione di pollo. I soggetti con una storia di manifestazioni allergiche di lieve entità dopo l’ingestione di uova (ad esempio comparsa di arrossamento della pelle o di modeste reazioni cutanee) non presentano tuttavia alcun effetto collaterale dopo la somministrazione di questi vaccini e possono perciò tollerare la vaccinazione senza incidenti.

Quei rari soggetti che abbiano invece una storia di grave sensibilità all’uovo, cioè una reazione di tipo anafilattico (con orticaria imponente, edema della gola, della bocca o della laringe, difficoltà respiratorie, ipotensione, shock, ipotensione) non dovrebbero ricevere questi vaccini senza prima essere stati testati con prove cutanee, che vengono eseguite iniettando per via intradermica piccole quantità del vaccino diluito in soluzione fisiologica.

A sostegno della sicurezza della vaccinazione anti-morbillosa anche per quei bambini con importante allergia alle proteine dell’uovo esiste un articolo pubblicato sul prestigioso giornale "New England Journal of Medicine", in cui viene riportata l'esperienza in 54 bambini, con un'età media di 18 mesi, che erano risultati affetti da allergia all'uovo, convalidata dalle prove cutanee. In tutti venne somministrato un vaccino contro il morbillo, contenente per l’appunto piccole quantità di proteine dell’uovo: 26 di questi avevano avuto una storia di reazioni anafilattiche dopo ingestione di uova.

Tutti ricevettero una dose piena di vaccino contro il morbillo per via sottocutanea: in nessuno fu rilevata una reazione contraria immediata o ritardata. Le conclusioni furono che "Il vaccino antimorbillo può essere somministrato con sicurezza in una singola dose a bambini con allergia alle uova, anche in quelli che abbiano mostrato una grave ipersensibilità". Lo stesso discorso vale anche per il vaccino contro la parotite.

Per quanto riguarda la prima parte della domanda, occorre precisare che le infezioni delle vie respiratorie (che danno in genere tosse e rinite) e tutte quelle malattie acute di lieve entità, con poca febbre e con scarsa diarrea, non rappresentano una controindicazione alle vaccinazioni, che possono perciò essere praticate anche se il bambino presenta tali sintomi.

1/11/1998

9/11/2014

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Si puo' fare il vaccino anti-morbillo se si è allergici all'uovo?"

Uovo nello svezzamento
Riguardo all'uovo, occorre considerare le due parti che lo compongono e i modi che abbiamo a disposizione per cucinarlo e proporlo ai bambini.
Anticipare il vaccino contro il morbillo?
In corso di epidemia si può anticipare il vaccino contro il morbillo?
Vaccinazione contro il morbillo
Nei bambini più piccoli, può avere delle complicazioni importanti.
Morbillo
Il morbillo, una delle malattie esantematiche, inizia con congiuntivite, raffreddore e tosse; dopo 3-4 giorni appare la tipica eruzione cutanea.
Uovo crudo nello svezzamento e salmonella
A quale età introdurre l'uovo crudo nello svezzamento di un neonato e come evitare il rischio di salmonella.
E' allergico all'uovo?
Dopo aver mangiato l'uovo ho notato delle chiazze rosse intorno alla bocca e sul mento. La manifestazione che manifesta fa pensare all'allergia all'uovo.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Analisi preventive per una bambina di un anno
Gli esami andrebbero prescritti non per controllare se una bimbina sta bene, ma per cercare conferma a seguito di un sospetto clinico fondato e motivato.
Bambini, adolescenti e social network
I social network sono uno strumento per favorire lo scambio di informazioni e la conoscenza reciproca. E' necessario un attento controllo da parte dei genitori.
Ittero del neonato o ittero neonatale
Ittero neonatale (del neonato): l'eccesso di bilirubina ha varie cause e conseguenze anche gravi, per cui si cura con la fototerapia.
Fecondazione: come avviene
Ecco come avviene la fecondazione: in una "gara" fra spermatozoi per la fecondazione dell'ovulo l'inizio della vita.
La crescita del bambino
Il pediatra, per controllare se la crescita e lo sviluppo procedono regolarmente, confronta le misure del bambino con tabelle standardizzate.

Quiz della settimana

Secondo il calendario vaccinale in vigore in Italia, il vaccino antipoliomielite:
viene somministrato per via intramuscolare
viene somministrato per via orale
viene somministrato prima per via intramuscolare e poi per via orale nei richiami successivi
non viene più somministrato perché la malattia è ormai scomparsa