ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Rast positivo per l'uovo

L'esame Rast serve a svelare la presenza di anticorpi specifici di tipo allergico (reagine o IgE) nel sangue del paziente.

a cura di: Dott. Alfredo Boccaccino (allergologo)

Ultimamente ho fatto delle analisi del sangue a mia figlia dove si è riscontrato, sul test delle allergie alimentari, un primo livello di allergia all'uovo. Ora vorrei un vostro parere in proposito, visto che mia figlia prima di queste analisi mangiava regolarmente le uova senza aver mai avuto nessun problema.

Credo che lei si riferisca, allorquando dice: " ... si è riscontrato un primo livello di allergia...", ad un esame Rast positivo per uovo con un valore corrispondente ad una prima classe. L'esame Rast serve a svelare la presenza di anticorpi specifici di tipo allergico (reagine o IgE) nel sangue del paziente, rivolti verso un particolare antigene. Si parla di positività certa a partire dalla III classe, mentre le classi I e II rappresentano una positività dubbia.

È necessario però sempre inquadrare il tutto nel contesto clinico del paziente e valutare anche i prick-test cutanei. Nel caso di sua figlia lei asserisce che non ha mai avuto sintomi, pur mangiando l'uovo regolarmente, quindi nasce spontaneo chiedersi perché ha praticato il Rast? Se il medico lo ha consigliato avrà ravvisato la necessità, in base ad alcuni disturbi, di individuare una probabile allergia alimentare.

Altra cosa importante è il valore delle IgE totali (Prist): infatti è più facile avere una falsa positività del Rast (di solito classi I e II) quando le IgE totali sono molto alte.

In conclusione per avere le idee più chiare sarebbe necessario conoscere se la piccola ha o ha avuto sintomi tali da far sospettare un'allergia, il valore delle IgE e l'esito dei prick test. Sulla base del solo esame (Rast positivo in classe I per uovo) non bisogna fare alcuna dieta.

23/1/2001

2/6/2016

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Rast positivo per l'uovo"

Prick-test: i test cutanei per l'allergia
Il Prick test è uno degli esami fondamentali per la diagnosi di allergia nei bambini.
Vaccino anti-morbillo e allergia all'uovo
I vaccini contro il morbillo e la parotite, contengono tutti minime quantità di proteine dell’uovo. Ma nessun problema a vaccinare.
Test per allergie e antistaminico
Quanti giorni devono passare perché i test siano validi? I consigli dell'allergologo.
Diagnosi di allergia
E' risultata allergica a diverse sostanze. Come fare una diagnosi di allergia? Il parere dell'esperto.
La tosse
Non presenta alcun sintomo di raffreddore, ma quando dorme, fa due e tre colpi di tosse. Quale può essere la causa?
E' allergico all'uovo?
Dopo aver mangiato l'uovo ho notato delle chiazze rosse intorno alla bocca e sul mento. La manifestazione che manifesta fa pensare all'allergia all'uovo.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Certificato di nascita e altri documenti dopo il parto
Appena nato e già alle prese con la burocrazia: certificato di nascita e altri documenti dopo il parto.
Microftalmo: serve un'ecografia per indagare l'occhio
Microftalmo: potrebbe avere un occhio più piccolo.
Stitichezza nel neonato
La stitichezza del neonato non dipende dalla frequenza, quanto piuttosto dallo sforzo ad evacuare, causato dalla eccessiva compattezza delle feci.
È rischioso dormire a pancia in su?
Le raccomandazioni di dormire a pancia in su valgono per il bambino fino ai 6 mesi di età.
Sindrome di Beckwith-Wiedemann
E' stata diagnosticata a mio figlio la sindrome di Beckwith-Wiedemann. Le cause.

Quiz della settimana

Parliamo di "pelle a grattugia". Quali di queste affermazioni è corretta?
È più frequente nei pazienti con predisposizione allergica
Richiede l'applicazione di creme idratanti
Compare più frequentemente sul viso e agli arti
Tutte le risposte sono esatte