ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

tutte le risposte dei nostri specialisti

Uovo nello svezzamento

Nello svezzamento si seguono criteri medici e pratici. Riguardo all'uovo, occorre considerare le due parti che lo compongono e i modi che abbiamo a disposizione per cucinarlo.

La mia bambina ha sei mesi; posso darle l'uovo? In che modo?

Nello svezzamento si seguono criteri medici e pratici. Riguardo all'uovo, ad esempio, occorre considerare le due parti che lo compongono e i modi che abbiamo a disposizione per cucinarle e proporle ai bambini.

Il tuorlo è composto prevalentemente di lipidi (grassi) ed è più digeribile se consumato crudo; si consiglia di introdurlo nella dieta del lattante dopo il compimento dei 9 mesi di età, aggiungendolo crudo alla minestrina al posto della carne una volta alla settimana.

L'albume, invece, è composto principalmente di proteine ed è più digeribile se consumato cotto (ne deriva che il modo più leggero di cucinare l'uovo è "alla coque"); vista la difficoltà a proporlo nella pappa (cotto non riuscirebbe a deglutirlo e crudo sarebbe una "crudeltà gastronomica") si preferisce provarlo nel bambino dopo l'anno di età.

Attenzione:

  • se il bambino ha un aumentato rischio di sviluppare allergie (perchè figlio di un genitore allergico o, peggio, di entrambi), l'epoca di introduzione dell'uovo (sia tuorlo che albume) viene spostata più in avanti (dopo i 12-18 mesi di età)
  • se il bambino è sicuramente allergico all'uovo, anche il solo tuorlo può causare problemi, in quanto la reazione allergica si realizza anche per piccole quantità e di fatto è impossibile separare del tutto l'albume dal tuorlo.

 

1/1/1997

23/4/2018

I commenti dei lettori

buon giorno il mio bambino ha 6 mesi ed è allergico all'uovo è vero che di solito la prima assunzione viene fatta in ospedale grazie

debora pariotti (BS) 27/04/2011

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Uovo nello svezzamento"

Rischio di celiachia
Mia figlia è a rischio di celiachia. Quando fare i primi esami?
Uovo crudo nello svezzamento e salmonella
A quale età introdurre l'uovo crudo nello svezzamento di un neonato e come evitare il rischio di salmonella.
Non sa ancora masticare
Mio figlio di 22 mesi non sa ancora masticare, cioè non deglutisce nulla che non sia liquido.
Quale latte vaccino nello svezzamento?
Passando dal latte di proseguimento al latte vaccino, quale tipo è consigliato nello svezzamento? I consigli del Pediatra.
La prima pappa
Gli esperti di Pediatria On Line consigliano la prima pappa nello svezzamento dei neonati verso i 5-6 mesi.
Svezzamento in bambini allergici
Nei bimbi con familiarità per allergia occorre introdurre gli alimenti potenzialmente più allergizzanti dello svezzamento dopo l'anno di età.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Alimentazione dopo l'anno di vita
Dopo il primo anno, l'alimentazione sarà quasi uguale a quella di un adulto. E' importante che segua una dieta completa e varia.
Dolori alle articolazioni e alla schiena in gravidanza
Durante tutta la gravidanza può capitare di avvertire dei dolori articolazioni e alla schiena.
Macchie mongoliche
Le macchie mongoliche sono lesioni maculari congenite determinate dalla presenza in eccesso nel derma.
Aerofagia
Per evitare l'aerofagia nel lattante è bene utilizzare prodotti a base essenzialmente di finocchio, anice verde, melissa e camomilla.
Gli è stato diagnosticato un reflusso vescico-ureterale
La correzione del reflusso vescico-ureterale può essere chirurgica. La tecnica più frequentemente adottata è quella di Cohen.

Quiz della settimana

Che cosa è il miocardio?
Un osso
Una arteria
Un muscolo
Un nervo