ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Nistagmo

Il termine nistagmo si riferisce a movimenti oscillatori, ritmici e involontari dei globi oculari. Ne esistono numerosi tipi, ma solo due si distinguono.

Sto cercando di documentarmi il più possibile su una malformazione ottica chiamata "nistagmo a scosse" diagnosticato dopo una visita dal mio pediatra.

Per nistagmo si intende un movimento di oscillazione degli occhi, orizzontale, verticale o rotatorio, più o meno ritmico, di solito involontario. Viene diviso sulla base del suo ritmo in una varietà di tipo pendolare ed una varietà a scosse. Nel tipo pendolare il ritmo dei movimenti è regolare. Nel nistagmo a scosse, c'è invece un movimento lento in una direzione seguito da un rapido movimento di ripristino nella direzione opposta (come il carrello della macchina da scrivere). La direzione in cui si ha la componente rapida viene utilizzata per indicare la direzione del nistagmo.

Si distinguono due tipi maggiori di nistagmo a scosse: uno interessa l'apparato di fissazione o i meccanismi neuromuscolari dell'occhio, mentre l'altro prende origine dall'apparato vestibolare dell'orecchio. Ad esempio il cosiddetto nistagmo ottico-cinetico insorge nel seguire con lo sguardo degli oggetti costantemente in movimento quali ad esempio i pali telefonici visti da una automobile in movimento o da un treno. Poiché un individuo non è in grado di inibire volontariamente i propri movimenti oculari, il nistagmo ottico-cinetico è stato largamente usato nello studio obbiettivo della visione, in particolar modo nell'età infantile e pediatrica.

Clinicamente lo si può studiare facendo osservare ad un paziente un tamburo rotante od uno schermo televisivo sui quali vi siano una serie di figure in movimento o delle linee alternate bianche e nere, in movimento. Il nistagmo latente è un tipo raro di nistagmo a scosse orizzontali che si può ottenere occludendo un occhio oppure sottoponendo ai due occhi immagini di diversa intensità luminosa. Quando tutti e due gli occhi sono aperti, questo tipo di pazienti può presentare una visione normale, ma non appena uno dei due occhi viene coperto, la visione nell'occhio controlaterale aperto è molto ridotta. Non esiste alcun trattamento.

Vi è poi un nistagmo che insorge ai gradi estremi di rotazione dello sguardo. Esso può essere orizzontale o verticale e può sopravvenire anche nelle persone normali che siano debilitate od affaticate. Per nistagmo congenito si intende una anomalia ancora poco conosciuta che di solito rientra nella varietà a scosse. La si osserva all'inizio nei primi mesi di vita. Può essere ereditario ed associato ad altre lesioni oculari. Il capo può essere ruotato in una direzione tale da consentire agli occhi il minimo nistagmo. Si tratta di una condizione che dura tutta la vita.

1/1/1997

14/9/2015

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Nistagmo"

Nistagmo orizzontale
Mia figlia è affetta da nistagmo orizzontale. E' possibile ipotizzare un'evoluzione naturale benigna? Il parere dell'oculista.
Tende a guardare sempre con lo sguardo in alto
Un bambino di 15 mesi che ha la tendenza a guardare sempre con lo sguardo in alto soprattutto se guarda qualcosa che gli richiede concentrazione.
Nistagmo congenito
Soffre di nistagmo congenito. E' consigliabile l'intervento chirurgico?
Soffre di nistagmo
Il nistagmo è un problema complesso: si tratta sostanzialmente dell'incapacità di mantenere la fissazione su un oggetto.
Nistagmo congenito
Il nistagmo congenito, se associato a posizione anomala del capo, è correggibile chirurgicamente.
Nistagmo a scosse orizzontale
Hanno riscontrato a mia figlia un problema di nistagmo a scosse orizzontali. Ci sono rischi di cecità?
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

A tre anni non riesce ancora a strutturare le frasi
La variabilità dei tempi e modi dello sviluppo del linguaggio è notevole ma, in presenza di alcuni "segnali" significativi, vanno valutati alcuni aspetti.
Accertamenti a tappeto e screening
In Pediatria è corretto eseguire accertamenti (del sangue, strumentali o visite) solo quando esiste un sospetto diagnostico.
Problemi di inserimento in prima media
E' in crisi, continua a piangere per l'enorme cambiamento che le medie comportano.
Intervallo di tempo fra la somministrazione di vaccini diversi
Ci sono intervalli di tempo da rispettare tra un vaccino e l'altro?
La donna dopo il parto
Il brusco cambiamento avvenuto dopo il parto porta l'organismo ad una serie di complesse modificazioni.

Quiz della settimana

I lattanti che assumono latte materno hanno un minor rischio di contrarre:
Otiti
Gastroenteriti
Polmoniti
Tutte le risposte sono esatte