ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Cammina con un piede in fuori

Il mio bambino cammina con i piedi in fuori. E' vero che ha appena imparato a camminare, ma sono preoccupata. Passerà da solo o serve uno specialista ortopedico?

a cura di: Dott. Guido Vertua (pediatra)

1° domanda: mio figlio ha 11 mesi pesa circa 10,5 kg ed è alto 78/79 cm. Cammina da solo da circa due settimane ed ho notato che, mentre posiziona correttamente il piede destro, quello sinistro lo tiene leggermente a "papera". Facendo presente che quando è fermo sia in piedi che seduto lo tiene dritto e non ha problemi di movimentazione del piede, è una cosa normale (per equilibrio o scarsa praticità) oppure necessita di un controllo?
2° domanda: io e mia moglie ci siamo accorti che il nostro bambino di 14 mesi quando cammina mette il piedino destro molto in fuori rispetto al sinistro. È giusto? Passerà da solo?
3° domanda: ho una bambina di un anno che non cammina da sola, ma tenuta per mano, presentando però un'intrarotazione della gamba sinistra. È opportuno farla visitare da uno specialista o attendere quando camminerà da sola come si comporterà?

Molti genitori si preoccupano in modo non giustificato quando, all’inizio della deambulazione, il bambino cammina male, appare incerto, cade spesso, porta i piedi in fuori o in dentro. È necessario sapere che quando un bimbo inizia a camminare, conserva la stazione eretta con difficoltà, allargando le gambe e appiattendo i piedi sul terreno.

È perfettamente normale perciò che il piccolo cammini con un'andatura incerta poiché la deambulazione richiede un notevole sforzo di coordinamento dei movimenti, ed è di comune riscontro che il bebè tenda a camminare con la massima base di appoggio portando uno o tutti e due i piedi in fuori, "a papera", perché spesso la stabilità è migliore in questa posizione.

L'atteggiamento in fuori, mono o bilaterale, dei piedini sarebbe dovuto alla persistenza della contrattura dei muscoli che ruotano all'esterno la gamba, come conseguenza di una scorretta posizione del feto in utero. Il mantenimento di questo atteggiamento viene inoltre favorito quando si fa assumere al lattante una posizione a pancia in giù quando dorme, con i piedi ruotati all'esterno.

Alcuni bambini invece, nei primi periodi in cui iniziano a camminare, mantengono la punta dei piedi in intrarotazione, quasi sempre a causa di una antiversione del collo del femore. Si intende con tale termine una particolare conformazione dell’asse del collo del femore, che presenta un angolo aperto in avanti di maggiore entità rispetto alla norma.

Al di sotto dei tre anni di vita questa antiversione del collo del femore è ritenuta fisiologica ed è perciò considerata normale, in questi bambini, la marcia a punte in dentro poiché, per centrare la testa femorale all’interno dell’acetabolo (quella cavità semisferica dell’anca che si articola con la testa del femore), il bambino, quando cammina o sta in piedi, deve intraruotare il femore e di conseguenza tutto l’arto inferiore.

Di conseguenza le rotule appaiono rivolte all’interno, come se si guardassero. Tutti questi problemi della deambulazione sono sempre destinati a risolversi spontaneamente con il passare del tempo.

9/2/2000

6/10/2015

I commenti dei lettori

salve sono la mamma di un bimbo di 23 mesi e da circa una settimana cammina col piede destro all'infuori e lo appoggia con calma a terra mentre cammina normalmente ma al contempo riesce a correre anche tranquillamente senza dare alcun segno di fastidio o dolore.in effetti cammina sul tallone(sembra quasi che zoppichi).può trattarsi di un colpo preso sotto la pianta del piede giocando di cui nn mi sono accorta o di un fastidio all'unghia dell'alluce?ho letto tra queste pagine del morbo di kohler,però lui nn ha nessuna tumefazione e toccandolo nn prova nessun dolore...mi dia qualche spiegazione in più in merito!grazie!

02/12/2010

salve,  mia figlia ha 11 mesi e da pochi giorni cammina.E' molto spedita e crre un po x tutta casa tutto ciò avviene xò perchè è con i calzini mentre se le metto le scarpe inciampa e si rifiuta di camminare. come mi devo comportare? devo imporle le scarpe?

carmen volpe (NA) 28/10/2011

IL MIO BAMBINO DI 11 MESI DA POCHI GIORNI L'HO MESSO NEL GIRELLO E HO NOTATO CHE IL PIEDE DESTRO ASSUME LA POSIZIONE PAPERINA SUBITO HO SMESSO DI USARE IL GIRELLO COME MI DEVO COMPORTARE. HA BISOGNO DI UNA VISITA ORTOPEDICA.COSA MI CONSIGLIATE.GRAZIE

DOMENICO (NA) 24/07/2012

salve dottore gloria ha 14 mesi ed ha iniziato a camminare a tredici, il piedino sinistro quando lo appoggia per camminare abbiamo notato che la sua caviglia si sposta in maniera accentuata verso l'interno della gamba , e sono preoccupata ,la bimba riesce ha camminare perfettamente anche a correre ma questo problema ovviamente le fa' perdere la stabilòita' , spero ci rassicuri e grazie mille

19/08/2012

Camminare mettendo male i piedi è un fatto perfettamente normale nel secondo anno di vita, in quanto il bambino non padroneggia ancora il movimento della deambulazione. E' un po', passatemi il pargone, come la guida di un neo-patentato: senza dubbio non fluida. A che età iniziare a preoccuparsi, allora?

Se i piedini alla nascita non presentavano problemi (cosa che avrebbe dovuto farli valutare allora), il modo di camminare si valuta dopo i due anni, in modo da lasciare al bambino il tempo di fare pratica senza fretta.

Lo staff di mammaepapa.it 20/08/2012

Ho un bambino di 14 mesi cammina già da due ma da una settimana con il piede destro cammina sulle punte. Mi devo preoccupare? Grazie

Chiara (L ) 15/08/2013

Buongiorno, mia figlia che ha attualmente 3 anni e 8 mesi, fin dalla nascita ha sempre tenuto i piedini all'interno, infatti cammina con i piedini rivolti in dentro. Qualche mese fa l'abbiamo portata da uno specialista che ha detto che il problema però dovrebbe risolversi da solo in quanto la bimba, quando sta ferma, i piedini li tieni dritti. Sinceramente non mi convince. Secondo lei dobbiamo preoccuparci e fare un'ulteriore visita da un altro specialista o si risolverà effettivamente da solo?

Maria (MI) 20/08/2013

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Cammina con un piede in fuori"

Scarpine primi passi: la scarpa più adatta
A che età posso cominciare a mettere le prime scarpine per i primi passi a mio figlio? cosa consiglia il pediatra.
Dita del piede sovrapposte
Le dita del piede sovrapposte sono un'anomalia congenita relativamente frequente in età pediatrica. Nella maggior parte dei casi non richiede trattamenti.
Cammina sulla punta dei piedi
Camminare in punta di piedi è da considerarsi normale nel periodo che va da uno a due anni compiuti.
Dita del piede sovrapposte
E' nato con le dita del piede sovrapposte. Se ha dolore, può rendersi necessario l'intervento chirurgico.
A sette mesi non gattona
Non c'è fretta di far camminare un bambino: un bambino sano lo farà entro i termini di tempo fisiologici ma che possono essere diversi da soggetto a soggetto.
Metatarso varo
Il metatarso varo è un atteggiamento del piede in cui la parte anteriore (avampiede) piega internamente rispetto alla posteriore.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Come si sviluppa la vista nei neonati
Cosa vede il neonato? Come si trasforma e si sviluppa la vista dei neonati nel primo anno di vita.
Il seno in gravidanza
Durante la gravidanza il seno si prepara per l'allattamento. Il seno diventa più sodo e più grosso.
Nevo acromico
Il nevo acromico è una alterazione circoscritta, solitamente congenita, della pigmentazione che si identifica con una chiazza di ipopigmentazione.
Cos’è la logopedia e che cosa fa?
La logopedia ha lo scopo di migliorare le possibilità comunicative del bambino.
L'alimentazione del neonato e del bambino piccolo
L'alimentazione dei neonati e del bambino piccolo: le indicazioni dei nostri esperti.

Quiz della settimana

Che cosa fare in caso di perdita di sangue dal naso?
piegare la testa il piu' possibile all'indietro
comprimere la parte ossea del naso
riempire le narici di cotone per arrestare l'emorragia
nessuna delle risposte e' corretta