ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Pitiriasi alba

La pitiriasi alba è una manifestazione cutanea comune tra i bambini, caratterizzata dalla presenza di macchie chiare tondeggianti, spesso al volto.

a cura di: Dott. Guido Vertua (pediatra)

Vorrei avere notizie su un disturbo della pelle chiamato Pitiriasi Alba.

La pitiriasi alba è una manifestazione cutanea comune tra i bambini affetti da dermatite atopica e tra i soggetti sani in età prepubere e puberale. E’ caratterizzata dalla presenza di macchie ipocromiche tondeggianti, del diametro di 1-2 cm, con margini sfumati e desquamazione a fini lamelle. Nel bambino con dermatite atopica si localizza per lo più al volto, specie alle guance e alla fronte, mentre nelle adolescenti può distribuirsi anche alle spalle e alle braccia. Il riconoscimento delle chiazze non è facile e risulta più agevole alla fine dell’estate, per il contrasto offerto dalla cute circostante abbronzata.

Proprio per la stagionalità la pitiriasi alba viene qualche volta confusa con la pitiriasi versicolor (una micosi cutanea) e trattata a lungo con terapie antifungine. Le macule non danno sintomi e mostrano saltuariamente tendenza ad assumere un aspetto eczematoso nei periodi invernali. La loro pigmentazione può riprendere spontaneamente nell’arco di molti mesi.

12/12/1999

9/11/2016

I commenti dei lettori

buon giorno,saranno circa 25 anni che ho le macchie bianche in viso solo d'estate, appena comincio ad abbronzarmi non ci sono poi pian pianino appaiano e sembro un dalmata, ho girato tanti dermatologi e non ho mai risolto il problema!!!!

laura (VR) 03/08/2011

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Pitiriasi alba"

Una plica sotto le palpebre
Uno dei segni caratteristici di una congiuntivite allergica è una piega cutanea chiamata "plica cutanea di Dennie-Morgan".
La faccia dell'allergico
Si puo' riconoscere dai lineamenti una bambina allergica? Uno dei segni più evidenti è rappresentato dall'"occhio pesto allergico".
Pitiriasi rosea nei bambini
Una strana eruzione sulla pelle
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Bendaggio dell'occhio
Il trattamento per l'ambliopia prevede il bendaggio dell'occhio, cioè la copertura dell’occhio sano con un cerotto o bendaggio per riattivare "quello pigro".
Il bagnetto del neonato
Il bagnetto del neonato è un rituale che può sembrare complicato all'inizio, ma poi diventa un bel momento di gioco. Come comportarsi.
Le fiabe e il mondo emotivo dei bambini
La lettura delle fiabe, dei racconti o delle poesie diventa la via maestra per entrare in contatto con il mondo emotivo dei propri figli.
Cardiopatia e sport
Quali tipi di sport può praticare un bambino che soffre di una lieve cardiopatia? Il parere del medico sportivo.
Le principali tappe dello sviluppo del bambino
Le principali tappe dello sviluppo neuro-motorio e cognitivo del bambino da 2 a 12 mesi.

Quiz della settimana

Secondo il calendario vaccinale in vigore in Italia, il vaccino antipoliomielite:
viene somministrato per via intramuscolare
viene somministrato per via orale
viene somministrato prima per via intramuscolare e poi per via orale nei richiami successivi
non viene più somministrato perché la malattia è ormai scomparsa