ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Prick-test: i test cutanei per l'allergia

Il Prick test si esegue applicando sulla pelle alcune gocce di reagente e poi "grattando" delicatamente con una punta per farne penetrare una piccola quantità.

A mia figlia di 3 anni è stato eseguito il PRICK-TEST dopo pochi giorni da cure di cortisone per aerosol ([nome farmaco]). Da questo test è risultata una allergia alle graminacee, nonchè una sospetta allergia all'epitelio del cane. Chiedo cortesemente se il test può essere stato influenzato dalla cura sopra citata.

Il Prick-test è uno degli esami fondamentali per l'allergia. Si esegue applicando sulla pelle (di solito l'avambraccio) alcune gocce di reagente, una per ogni sostanza da provare, e poi "grattando" delicatamente con una punta per farne penetrare una piccola quantità. Se il bambino è allergico a quella sostanza, nel giro di qualche minuto compare un "pomfo", cioè una reazione pruriginosa rilevata simile ad una puntura d'insetto.

Questa reazione viene bloccata da alcuni farmaci, fra cui gli antistaminici e il cortisone. Il farmaco in questione è effettivamente un preparato che contiene un cortisonico (il beclometasone dipropionato); tuttavia la somministrazione per aerosol garantisce che solo una minima parte viene assorbita ed entra in circolo. Per questo motivo, la terapia con tale farmaco non interferisce con l'esecuzione del Prick-test; allo stesso modo, non interferisce neanche con eventuali vaccinazioni. Discorso diverso va fatto se il cortisone o gli antistaminici vengono dati per bocca: in questo caso è necessario far passare del tempo (da qualche giorno ad alcune settimane, a seconda del farmaco utilizzato) prima di eseguire il Prick-test. Per finire, va detto che, invece, le prove allergiche eseguite con prelievo di sangue (RAST) non subiscono nessuna interferenza da parte di farmaci e possono essere eseguite a prescindere da eventuali terapie.

1/1/1997

17/7/2015

I commenti dei lettori

Buongiorno, ho una bimba di 13 mesi e le abbiamo fatto le analisi del sangue per scongiurare problemi di intolleranza.Abbiamo ricevuto gli esiti ma non ci sono chiare alcune cose.I valori di allergologia 2 sono: Rast per albume 0.01 Rast per merluzzo 0.01 Rast per grano 0.04 Rast per pomodoro 0.01 Rast per tuorlo 0.03 Rast per alfa lattoalbumina 0.01 Rast per beta lattoglobulina 0.02 Rast per caseina 0.03 Inoltre il referto dice: Il livello inferiore di normalità per le IgE allergene-specifiche con la metodica Phadia è tradizionalmente stabilito a 0.35 kU/I.Valori compresi tra 0.1 e 0.35 possono comunque indicare la presenza di sensibilizzazione, se associati con un quadro clinico compatibile.In questi casi,potrebbe essere utile rivalutare le concentrazioni a distanza di qualche mese.Meritano particolari attenzione bassi valori di IgE specifiche dirette contro veleni di imenotteri. CHE SIGNIFICA??Grazie

Fabio (RM) 02/11/2010

Buongiorno, sono la mamma di una bambina di quasi 3 anni, la quale da quando aveva soli 5 mesi soffre di bronchiti asmatiche ricorrenti. Essendo il papa' allergico (principalmente al pelo del gatto, ma anche ad alcune piante) abbiamo effettuato 2 prik test, entrambi con esito negativo ma ci han detto che è normale, che un'eventuale allergia non puo' essere rilevata prima dei 5/6 anni. E' corretto? e lo stesso discorso vale per eventuali intolleranze alimentari? Non essendo io allergica e avendo allattato al seno la bimba x 7 mesi , quante probabilità ci sono che sviluppi un'allergia? Un pediatra mi ha detto di toglierle il latte vaccino (che tollera benissimo!) e i suoi derivati che potrebbero essere alla base dei fenomeni asmatici, ma sono molto perplessa!

Nel caso di mia figlia le bronchiti iniziano con un raffreddore, che poi degenera; e ultimamente solo con una tosse secca. Specifico che frequenta il 2 anno di nido, purtroppo riesce a frequentarlo x 7/10 gg poi si ammmala, sta a casa, riprende, ma dopo altri 7/10 gg altra bronkite....mi potete consigliare un prodotto per rinforzare le sue difese immunitarie, specie le alte vie respiratorie? non i granuli omeopatici, con quelli ha sviluppato ogni volta il raffreddore! da ultimo, la sua bronkite viene curata con aereosol con 2ml di fisiologica, 6 gocce di breva e mezza fiala di aircort; inoltre quando d'estate andiamo in montagna dai nonni, che vivono anche con un gatto, sta benissimo (noi abitiamo a milano...) grazie

chiara (MI) 29/11/2010

mia figlia ha la sindrome nefrosica è assume il corisone deltacortene da circa un anno.Ora mi chiedo leggendo i vari commenti può fare il prick test dato che lo abbiamo fissato tra una settimana???

mattia (FG) 21/06/2013

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Prick-test: i test cutanei per l'allergia"

Le prove allergiche
Ha avuto una reazione dovuta all'antibiotico. Sono pericolose le prove allergiche? I consigli dell'allergologo.
Il prick test è risultato positivo
Il prick test positivo indica la presenza nel paziente di anticorpi specifici (IgE) per quell'antigene alimentare testato.
Tosse secca
Talvolta dietro una tosse secca continua, fastidiosa e soprattutto notturna, può esserci una crisi d'asma.
Allergico al lattice
Attualmente sono disponibili vari prodotti realizzati con materiali alternativi al lattice della gomma naturale.
Esami con risultati contraddittori
Si possono verificare con frequenza esami con risultati contraddittori di Rast e prick test con risultati contraddittori.
La lingua a carta geografica
La lingua "a carta geografica" è spesso messa in relazione con l'allergia alimentare, ma nella maggior parte dei casi si tratta di un fenomeno costituzionale.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

A tre anni non riesce ancora a strutturare le frasi
La variabilità dei tempi e modi dello sviluppo del linguaggio è notevole ma, in presenza di alcuni "segnali" significativi, vanno valutati alcuni aspetti.
Accertamenti a tappeto e screening
In Pediatria è corretto eseguire accertamenti (del sangue, strumentali o visite) solo quando esiste un sospetto diagnostico.
Problemi di inserimento in prima media
E' in crisi, continua a piangere per l'enorme cambiamento che le medie comportano.
Intervallo di tempo fra la somministrazione di vaccini diversi
Ci sono intervalli di tempo da rispettare tra un vaccino e l'altro?
La donna dopo il parto
Il brusco cambiamento avvenuto dopo il parto porta l'organismo ad una serie di complesse modificazioni.

Quiz della settimana

I lattanti che assumono latte materno hanno un minor rischio di contrarre:
Otiti
Gastroenteriti
Polmoniti
Tutte le risposte sono esatte