ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

La sindrome di Turner

Nella sindrome di Turner, malattia genetica, è presente un solo cromosoma X, invece dei due che hanno normalmente le femmine.

a cura di: Dott. Italo Marinelli (pediatra)

Alla figlia di una mia cara amica hanno da poco diagnosticato la sindrome di Turner. Vorrei conoscerne le principali caratteristiche cliniche, l'eventuale terapia (se mai esiste) e come può essere fatta la diagnosi.

Il corredo genetico presente nelle nostre cellule è costituito da 22 coppie di cromosomi somatici, e da due cromosomi sessuali (XX nella femmina e XY nel maschio ).

Nella sindrome di Turner, accanto ai 44 cromosomi somatici, è presente un solo cromosoma X. In alcuni casi si possono avere mosaici ( presenza nello stesso paziente di due linee cellulari, una con normale assetto cromosomico ed un'altra aberrante) o anomalie di struttura del secondo cromosoma X. Ciò comporta, assieme ad un insieme di caratteristiche anomalie somatiche e ad un aumentato rischio di malformazioni cardiache, renali ed ossee, la presenza di gonadi indifferenziate, presenti in sede pelvica, costituite da tessuto connettivo che non ha potuto raggiungere la normale evoluzione in senso femminile (ovaie) o maschile (testicoli) mentre è presente un utero di piccole dimensioni.

I soggetti Turner appaiono di sesso femminile e presentano costantemente bassa statura. Alla nascita si può notare un gonfiore del dorso delle mani e dei piedi (linfedema). Spesso è presente una plica cutanea (detta pterigio) del collo, che di solito è più largo del normale. Altre caratteristiche che possono essere presenti sono anomalie palpebrali, bassa attaccatura posteriore dei capelli, palato ad ogiva, aumento della distanza tra i capezzoli (torace "a corazza"), iperconvessità delle unghie e valgismo del gomito.

Gli organi interni dei soggetti Turner possono essere colpiti da diverse anomalie. A livello cardiaco la malformazione più frequente è la coartazione (restringimento) dell'aorta, mentre possono essere presenti reni malruotati o a ferro di cavallo (i due reni sono fusi ad una delle due estremità) unitamente ad una lunga serie di anomalie scheletriche. Talora è presente un modesto deficit mentale.

In età puberale non si verifica lo sviluppo dei caratteri sessuali e non si ha comparsa di mestruazioni (amenorrea primaria). Alcuni soggetti con mosaicismo, tuttavia, possono presentare cicli irregolari e, molto raramente, fecondità con possibilità di gravidanza a termine. La sindrome di Turner può associarsi con diverse malattie auto-immuni (tiroiditi), gastrointestinali ed endocrinologiche (ridotta tolleranza al glucosio, diabete tipo 2).

Il trattamento della sindrome di Turner non può ovviare alla sterilità ma è volto a favorire lo sviluppo staturale, ad indurre la comparsa dei caratteri sessuali secondari di tipo femminile ed a correggere chirurgicamente le malformazioni. Il primo obiettivo si raggiunge con l'uso del GH (ormone della crescita) a partire dall'età di sei anni, mentre dopo i 13 anni si inizieranno cicli con ormoni sessuali femminili, che permettono la comparsa di mestruazioni. È opportuno inoltre fornire un adeguato supporto psicologico al soggetto affetto ed alla famiglia.

16/1/2003

1/2/2017

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "La sindrome di Turner"

Bassa statura e sindrome di Turner
Le caratteristiche della sindrome di Turner sono molto variabili: costante è la bassa statura, accompagnata o meno da alterazioni estetiche.
Terapia della sindrome di Turner
La sindrome di Turner è causata dalla presenza di un solo cromosoma X e comporta bassa statura, infantilismo sessuale e anomalie congenite multiple.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

La donna dopo il parto
Il brusco cambiamento avvenuto dopo il parto porta l'organismo ad una serie di complesse modificazioni.
La pelle del neonato
La pelle del neonato è soggetta ad arrossamenti ed irritazioni a causa dell'estrema fragilità cutanea e del contatto prolungato con fattori irritanti.
Non riesce a respirare dal naso
Ha tolto le adenoidi, ma non riesce a repirare dal naso.
Controllo della vista di un bambino piccolo
Entrambi i genitori sono miopi. Quale struttura scegliere per un bambino di nove mesi? I consigli dell'oculista.
La cameretta del neonato
Come arredare la cameretta del neonato tenendo conto di quelle che saranno le sue esigenze future.

Quiz della settimana

Per quanto tempo si può conservare in frigorifero il latte materno, senza perdere nessuna delle sue molteplici proprietà?
meno di 12 ore
non piu di 24 ore
36 ore
oltre le 48 ore